Conad acquisisce Auchan, a Roma e nel Lazio trasferiti 18 negozi su 45: “Per lavoratori grande incertezza”

La preoccupazione dei sindacati che seguono l'operazione, ad oggi convertita meno della metà dei punti vendita: "Possibili impatti negativi sotto il profilo occupazionale, retributivo e dei diritti"

Resta alta la tensione dei lavoratori di Auchan Ratail Italia dopo l’acquisizione del gruppo da parte di Conad: una maxi operazione dal valore di un miliardo di euro che porterà sotto il simbolo della margherita le insegne di Auchan, Sma e Simply. 

Conad acquisisce Auchan

Un’acquisizione che rischia di modificare l’intero assetto del gruppo leader della grande distribuzione con i sindacati a porre l’attenzione sui livelli occupazionali affinchè i costi dell’operazione non ricadano sui lavoratori. 

A Roma e nel Lazio passano a Conad i 42 punti vendita Sma-Simply e i 4 ipermercati Auchan. Duemila i posti di lavoro da tutelare (18mila in tutta Italia) e per i quali i sindacati, impegnati in un tavolo nazionale, chiedono garanzie. 

Conad acquisisce Auchan: "A Roma e nel Lazio a rischio 2mila posti di lavoro"

A preoccupare i rappresentanti dei lavoratori di Roma e Lazio il fatto che Conad abbia avviato le procedure di trasferimento per solo 18 dei 45 negozi che insistono in tutto il territorio regionale.

A Roma e nel Lazio trasferiti 18 negozi su 45

“Cosa ne sarà degli altri? Quali garanzie intende offrire l’azienda alle migliaia di lavoratrici e lavoratori?” – si chiedono i segretari generali Alessandra Pelliccia della Filcams Cgil, Stefano Diociaiuti della Fisascat Cisl e Giuliana Baldini della Uiltucs.

“Ad oggi BDC/CONAD non è in grado di fornire garanzie, dichiara di non aver ancora definito il piano industriale in maniera compiuta e di fatto lascia tutti i dipendenti "acquisiti" dal 1 agosto in una condizione di gravissima incertezza. Oltre al fatto che ad oggi il processo di conversione include meno della metà dei negozi e circa il 30% del personale, non si può non tener conto che, ad esempio, per il formato IPER le criticità aumentano: gli ipermercati nel mondo Conad, sono gestiti con punti vendita di metratura nettamente inferiore agli attuali 4 Iper Auchan di Roma e Fiumicino e questo determina grandi dubbi sulla reale intenzione di Conad di mantenere tutti i rapporti di lavoro in essere. Dubbi ai quali Conad – sostengono i sindacalisti - non ha fornito per ora risposte chiare”. 

I sindacati: "Conad dia garanzie su lavoro e diritti"

Tra le "certezze mancanti" elencate da Cgil, Cisl e Uil il tema del mantenimento dei diritti sindacali e delle tutele della Legge 300/70 per tutti i lavoratori che, nel percorso articolato di affitti e subaffitti di ramo d'azienda, potrebbero ritrovarsi ad essere impiegati in una piccola impresa, magari sotto i 15 dipendenti.

Conad: lavoratori a rischio licenziamento nel supermercato di Re di Roma

“Le buone intenzioni dichiarate non bastano, soprattutto se, - concludono i Segretari - mentre si discute di come tutelare i lavoratori in questo processo, le imprese Conad del territorio aprono procedure di mobilità, come avvenuto nei giorni scorso con l'avvio di un licenziamento collettivo per 22 lavoratrici e lavoratori di un negozio Conad di Roma”. 

Il prossimo incontro per discutere dell’acquisizione di Auchan da parte di Conad è già fissato per il 23 settembre. Intanto già da domani si terranno assemblee sindacali in tutti i luoghi di lavoro.

“Per noi – ribadiscono i sindacalisti - le lavoratrici e i lavoratori vengono e verranno sempre prima delle cose”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Coronavirus Roma: "Scuole chiuse? Fake news". Mezzi pubblici, via alla sanificazione

Torna su
RomaToday è in caricamento