Colleferro, i cittadini in presidio bloccano un camion diretto all'inceneritore

Cittadini in presidio contro il revamping dell'impianto da sei mesi

Continua la protesta dei cittadini di Colleferro contro i lavori di ristrutturazione dell'inceneritore propedeutici alla riapertura. Nel giorno del compimento dei sei mesi di presidio, i cittadini hanno bloccato un camion, il quarto intercettato e fermato dai manifestanti, che era diretto agli impianti. Sono scesi in strada e fermato il mezzo sul quale erano accatastati ponteggi e altri materiali. Sul posto anche il sindaco del comune della provincia romana, Pierluigi Sanna, e l'assessore all'Ambiente, Giulio Calamita.

"Ci sono importanti segnali di smobilitazione" dichiara all'agenzia di stampa Dire il sindaco Sanna. "Sono stato negli impianti, risultano molto degradati. Ho potuto constatare che le aziende stanno portando via le loro attrezzature perché convinte ormai dell'impossibilità di procedere alle operazioni di revamping". Per il sindaco la battaglia "è a un passo dalla vittoria". L'attesa, continua è per la convocazione da parte della prefetta di Roma, Paola Basilone, di un tavolo "con Regione e Lazio Ambiente per definire gli aspetti di quella che mi pare una definitiva chiusura degli impianti di Colleferro".

Intanto, secondo quanto risulta alle autorità di Colleferro, la Regione avrebbe emesso un atto amministrativo che indicherebbe ai dirigenti di Lazio Ambiente di non far transitare altri mezzi pesanti diretti agli inceneritori per evitare problemi di ordine pubblico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli occhi sono puntati sull'esito del bando di gara con la quale la Regione Lazio punta a cedere le quote possedute nella società Lazio Ambiente spa, che controlla il 60 per cento della Ep Sistemi spa, proprietaria dell'impianto di Colleferro. Valore a base d'asta: 28 milioni e 400 mila euro. Con lo stesso bando anche l'Ama abbandona la quota del 40 per cento nella Ep Sistemi, per un valore a base d'asta di 2 milioni e 2 milioni e 160 mila euro. Oltre all'inceneritore di Colleferro la Lazio Ambiente controlla anche la discarica di Colle Fagiolara, sempre nel comune di Colleferro. La presentazione delle offerte scade il 6 giugno prossimo. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

Torna su
RomaToday è in caricamento