Cimiteri: stanziati due milioni di euro per lavori di manutenzione ed ampliamento

L’assessora Fiorini ha informato l’Assemblea Capitolina sulla situazione dei cimiteri romani. In arrivo nuovi loculi al Laurentino. E sugli edifici chiusi da un anno al Cimitero Flaminio “Ama ci ha assicurato che interverrà a giorni”

Cimitero Flaminio. Foto d'archivio

Ci sono i fondi per intervenire nella manutenzione dei cimiteri capitolini. Parola del Campidoglio. Laura Fiorini, assessora al Verde di Roma Capitale, nel corso dell’Assemblea Capitolina che si è svolta il 5 marzo in Aula Giulio Cesare, ha spiegato quali sono gli stanziamenti e gli interventi previsti per i camposanti comunali.

Il nodo delle manuntenzioni

Il nodo principale da sciogliere sono le manutenzioni. Frequenti sono le testimonianze dei cittadini sulle cattive condizioni in cui versano i cimiteri romani. Il distacco delle pavimentazioni al Verano, il cedimento del terreno al Laurentino causato dalla pioggia, le infiltrazioni d’acqua nelle “palazzine” del Flaminio, sono questioni più volte segnalate.

I fondi a disposizione

Che sia necessario aumentare gli investimenti sulle manutenzioni sembra esserne consapevole anche il Campidoglio. “Per quella straordinaria – ha spiegato Laura Fiorini - abbiamo messo a disposizione di Ama oltre 2 milioni di euro a fine anno per interventi prioritari, tra cui il rifacimento del tratto di muro perimetrale del Verano lato portonaccio dopo il cedimento di ottobre che ha costretto a modificare la disciplina di traffico”.

Il Cimitero Laurentino

C’ è un altro intervento straordinario che è molto atteso. Riguarda l’ampliamento del cimitero Laurentino. Una questione complessa, poiché il sacrario è inserito nella riserva naturale Decima Malafede e perché la proprietà dei terreni limitrofi non è in mano al comune. Su quel fronte Fiorini ha dichiarato che sono stati stanziati fondi “per la realizzazione di loculi ed ossario al cimitero Laurentino con indagini archeologiche per l'ampliamento in una zona interna, al momento vincolata per alcuni ritrovamenti archeologici, visto che l'alternativa, con maggiori costi per l'amministrazione, sarebbe stata l'esproprio di terreni vicini”. Loculi ed ossario sono previsti anche ad Ostia Antica.

Il cimitero Flaminio

Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria, "una delle priorità è il cimitero Flaminio, dove la criticità maggiore è l'impossibilità di accesso a determinati locali su cui si provvederà al rifacimento del manto di copertura di alcuni edifici per renderli accessibili, dopo un primo intervento straordinario a ottobre in vista della commemorazione dei defunti” ha ricordato l’assessora al Verde. Nelle palazzine O, P e Q del Cimitero Flaminio, il 9 gennaio 2019 si è reso necessario l’intervento dei vigili del Fuoco a causa delle infiltrazioni d’acqua. Nell’occasione è stato interdetto l’accesso al pubblico del primo piano delle scale dei tre edifici ."Ama ci ha assicurato che a brevissimo, a giorni, interverrà sulle palazzine" ha dichiarato Fiorini. Negli ultimi quattordici mesi sono rimaste aperte solo nella settimana a ridosso del 2 novembre. Il ritardo dell'amministrazione, su questo fronte, è nei fatti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento