L'Anello ferroviario chiuderà alle auto: dal 2018 solo con bonus e pedaggi

Lo ha annunciato il presidente della commissione Mobilità, Enrico Stefàno. Obiettivo: "Abbattere del 10% la presenza di veicoli privati"

Una sorta di 'Area C' sul modello Milano con la regolazione degli ingressi delle auto all'interno dell'anello ferroviario. L'amministrazione a Cinque Stelle è pronta a far guerra ai mezzi privati che congestionano il centro della Capitale. A spiegarlo il presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno, a margine di un'iniziativa sul car pooling organizzata da Moovit. Nei piani del consigliere pentastellato, la 'congestion charge zone', per dirla alla londinese, dovrebbe "partire intorno alle metà del 2018" quando l'offerta di trasporto pubblico romano si sarà arricchita della "Metro C a San Giovanni, di alcuni cantieri di tram che potrebbero partire prossimamente e all'acquisto di 2000 nuovi bus" la dichiarazione rilasciata a Il Fatto Quotidiano. 

L'idea, in realtà, non è nuova. Il cosiddetto 'Ecopass' era stato inserito dall'ex assessore ai Trasporti della Giunta di Ignazio Marino, Guido Improta, nel Piano generale del traffico approvato il 17 aprile del 2015 dal Consiglio comunale. E ieri, con le sue dichiarazioni, Stefàno ha fatto intendere che l'amministrazione pentastellata vuole proseguire su quella strada. Il transito dei veicoli privati all'interno dell'anello ferroviario verrà regolato da una serie di varchi elettronici, una parte dei quali sono già stati installati per controllare i flussi dei pullmann turistici. 

I cittadini romani avranno un pacchetto di 150 'bonus' (a Milano sono 40) terminati i quali sarà obbligatorio il pagamento di un pedaggio. Il costo varierà in base all'impatto ambientale del veicolo e alla fascia oraria (due bonus scalati nelle ore di punta, solo uno in orari non di massimo afflusso). Nei piani c'è anche la realizzazione di un'apposita App tramite la quale il cittadino potrà conoscere i bonus consumati e quelli ancora a disposizione. I tempi sono destinati a slittare: Improta avrebbe voluto attivare il tutto entro il 2017 anche se la data fissata dall'Aula per l'avvio del 'bonus mobilità' è aprile 2018. L'obiettivo, così come ha spiegato Stefàno, è lo stesso: "Abbattere del 10% la presenza di veicoli privati all’interno dell’anello ferroviario, aumentando la velocità commerciale degli autobus e decongestionando il traffico".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (37)

  • Prima costruite almeno 10 metropolitane nuove come nelle vere metropoli con relativi parcheggi di scambio "vigilati 24H" e poi dopo potrete anche mettere i pedaggi (così sono passati 200 anni come minimo e non è più un problema nostro). Poi ci sarebbe anche da incentivare pesantemente il tele-lavoro laddove possibile.

    • Ma se x fare 100mt di preferenziale sulla Laurentina tutti si sono strappati le vesta? Soliti discorsi da italioti che criticano tutto e non sanno proporre niente! Facile...

      • vai a farti un giro in bici, saputello

        • Fai proposte serie e realizzabili

  • Questa giunta si fa notare solo ed esclusivamente per i balzelli diretti ed indiretti che sanno mettere ai cittadini. La loro incapacità a governare si manifesta come una continua tassa a spese del cittadino. Non vedono i topi, non vedono la mondezza, non vedono le buche....

    • Scusa quali tasse? Non fare il qualunquista...

    • Avatar di leo
      leo

      La proposta avrà anche tutti i suoi limiti, ma questa giunta è arrivata meno di un anno fa, non addossiamole colpe che (ancora) non ha

  • aridatece Alemanno

    • Si pure batman e Mafia Capitale!

  • Avatar anonimo di Alex
    Alex

    Solo un povero demente poteva partorire queste cacate di idee. Stronzate assassine x i comuni mortali.. poi i soliti raccomandati,amici di amici.. faranno quel che vorranno.. pagare per circolare!! Disgraziati ladroni/cialtroni!!

    • Mi piacerebbe leggere le tue proposte di mobilità sostenibile, sono sicuro che sei un esperto e che avresti la soluzione per questa città fallita!

  • Trovo quest'idea come la solita soluzione a discapito dei cittadini che continuano a pagare tutto quanto per non avere mai niente. Quante persone abitano distanti ferroviario e che, per varie necessità, hanno bisogno di accedere alle zone all'interno dell'anello ferroviario e sono costretti a muoversi con la macchina privata perché è IMPOSSIBILE con i mezzi pubblici (rotti, ritardati, insufficienti, sporchi ....). Oltretutto invece di incentivare anche la mobilità elettrica privata si preferisce far pagare alla gente per far entrare soldi nelle casse del comune per poi magari rimpinguare le tasche di chissà chi! E' inaccettabile e non praticabile in questo paese.

    • La mobilità elettrica e sostenibile non paga. Nessuno ti 'costringe' a muoverti con l'auto privata.

  • Avatar di Mr
    Mr

    Porre in essere un piano del genere, da ignorante, mi fa ravvedere subito delle criticità che mi portano a pensare che, in barba all'ecologia ed alla riduzione del traffico che tanto decantano, questa sia solo una insensata proposta per far cassa. Questi piani si attuano SOLO DOPO aver realizzato parcheggi di scambio e solo dopo aver potenziato i mezzi pubblici. Già i mezzi pubblici sono al collasso, figuriamoci quando l'affluenza sarà almeno il doppio o il triplo.....e soldi per potenziarli o manutenerli non so se ne usciranno fuori. I parcheggi di scambio saranno oggetto di furti e rapine che già ora sono all'ordine del giorno, figuriamoci dopo......sulla sicurezza delle persone, in tarda serata, non voglio neanche immaginare.... La gente si vedrà costretta, allo stato attuale dei posti di interscambio disponibili, a parcheggiare ovunque rendendo ancor più caotica la viabilità e la vivibilità periferica o nelle nelle zone limitrofe agli eventuali nuovi parcheggi (anche i parcheggi, con quali soldi , in quali aree ed in quanti anni verranno realizzati??) .....e qui si rafforza la mia idea del far cassa.......multe a chi è costretto a parcheggiare selvaggiamente per carenza di posti, pedaggio per chi opterà di entrare in centro per non vedersi vandalizzata l'auto o per questioni di sicurezza personale o perchè più conveniente rispetto ad una multa, più introiti per gli abbonamenti ai mezzi pubblici (che tanto verranno sperperati dai vari dirigenti come la storia insegna e non reinvestiti per servizi al cittadino).

  • L'idea in sé è buona ma come al solito bsogna vedere come la si realizza. Diminuire del solo 10% mi sembra pochino. Anche questa era un'idea di Marino comunque ...

  • prima vorrei la funivia per sciare a casalotti

  • Non siamo capaci di far rispettare le regole che gia esistono figutatevi la limitazione nell anello ferroviario. Nasceranno le mazzette x avere piu accessi, il clientelismo la fara da padrone a scapito di chi invece si impegna x avere una citta piu civile... x cambiare la citta devi cambiare la testa della gente.

    • Si, e poi piove governo ladro...

    • Avatar di Max
      Max

      E quindi, la proposta qual è?

      • Imparare a leggere potrebbe essere la prima!

  • Ma si, facciamo a chi le spara più grandi, manco le macchine da via del Corso riuscite a ridurre.

  • Mi auguro che se questa iniziativa andrà in porto, realmente verrà anche potenziato ma di molto il trasporto pubblico a Roma altrimenti oltre al caos piu' totale il M5S puo' preparare le valigie ed andarsene a casa.

  • Roma non va chiusa ai romani

    • Hai ragione, sono i romani che vanno rinchiusi! Specialmente quelli che senza la maghina si sentono impotenti e ci condannano alla qualità della vita di Calcutta...

  • andrebbe fatto anche per il litorale così anche noi i 6 mesi estivi riusciamo ad uscire di casa senza imbattersi nella colonna di traffico che è diretta verso il mare la mattina o verso roma la sera!!!

  • Cosi non serve chiudere le buche...

    • Avatar anonimo di claudio
      claudio

      mitico!!!

  • Avatar anonimo di andreadoria
    andreadoria

    Ficata!

  • Bisognerebbe regolamentare seriamente il flusso veicolare dovuto al carico e scarico merci ed ai mezzi pesanti (come quelli da cantiere) durante tutta la giornata nell'intero anello ferroviario. Il parcheggio selvaggio, l'assenza di zone di sosta per carico e scarico e la mancanza di regole feree e precise, congestiona di gran lunga il traffico più di quanto diminuirebbe con questa lodevole iniziativa. Inoltre bisognerebbe veramente migliorare e aumentare l'offerta del trasporto pubblico, in modo da ridurre drasticamente il numero di auto private e dei bus turistici (che potrebbero tranquillamente fermarsi in parcheggi attrezzati di scambio periferici). Per mettere in atto queste iniziative, occorreranno alcuni anni, ma sarebbe un investimento che si ripagherà da solo, anche con una vivibilità nettamente superiore.

  • Roma nun è Ferrara! Roma è grande! I mezzi pubblici fanno xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx! serve la macchina pe girà!

    • W la maghina! Ma che ce frega!

  • Ottima iniziativa

    • E te pareva che mancava il tuo commento cretino

      • Visto che il tuo ancora non c'era...

        • Stai sempre in mezzo a decantare questa giunta,sei proprio un troll grillino senza speranza, sei stato sempre contrario allo stadio,adesso però va bene,però mica dicono che hanno tagliato un sacco di opere pubbliche,infine avevi detto insieme al tuo capo gulli no, che lo stadio non si poteva fare in quella zone per pericolo inondazioni, adesso che succede,il Tevere è diventato un rigagnolo, siete sempre più patetici...

          • A Luca, ma ke stai a di??

  • Avatar di leo
    leo

    se si lascia libertà di accesso durante i festivi e i week on se ne potrebbe anche discutere, altrimenti paragonare Roma con Milano fa pensare davvero che la giunta Raggi non sappia ancora quale città stia amministrando riducendo la questione ad una misura tutto sommato "classista".

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Festa della liberazione divisa, Anpi: "Oggi niente polemiche". Comunità Ebraica: "Uniti ma nella verità"

  • Incidenti stradali

    Incidente a Dragona, travolta con il figlio in braccio da un'auto pirata: grave una 29enne

  • Cronaca

    Sale sul tetto di un treno in sosta: 18enne romano muore folgorato

  • Incidenti stradali

    Incidente sulla Pontina, carambola tra auto: dopo lo scontro una finisce ribaltata

I più letti della settimana

  • All'Eur arriva il gran premio: il Campidoglio dice sì alla Formula E

  • 25 aprile a Roma, tra manifestazioni ed eventi all'aria aperta. Tutte le informazioni

  • Trattenute "ingiuste" e vigili assolti per il Capodanno: "Comune dovrà pagare 3 milioni di euro"

  • Dai Casamonica alle associazioni: villa confiscata a clan diverrà luogo di "inclusione sociale"

  • San Paolo, il M5s capitolino s'intesta il rifacimento di viale Tiberio Imperatore. Ma è "una bufala"

  • La bufala della Moretti (Pd): "A Roma è morto un bimbo di 2 anni morso da un topo"

Torna su
RomaToday è in caricamento