Via Condotti è troppo cara: così Burberry lascia la via dello shopping di lusso

Chiude la boutique del centro, la griffe londinese garantisce la permanenza a Roma ma conferma: "Lavoratori a rischio licenziamento"

Affitto troppo caro, destinato a raddoppiare nel nuovo canone di locazione che, secondo le indiscrezioni, andrebbe a sfiorare i 6 milioni di euro l'anno. Troppo anche per una griffe del lusso come Burberry che così lascerà via dei Condotti. 

I trench più famosi del mondo e le collezioni dall'inconfondibile motivo a tartan salutano dunque le vetrine della via dello shopping più chic e famosa di Roma. Una strada diventata troppo cara, seconda solo a via Montenapoleone a Milano. 

Con lo scenario unico della scalinata di Trinità dei Monti sullo sfondo è nota in tutto il mondo, tra le più ambite in assoluto dai marchi extra lusso. 
Eppure  Burberry farà a meno di via dei Condotti: la griffe londinese verrà via dalla boutique al civico 61 "entro la metà di maggio 2019". A renderlo noto la stessa azienda. 

Burberry lascia via dei Condotti "ma non Roma"

Un addio allo store aperto nel 2004 in un palazzo del XVIII secolo, ma non a Roma.

"L'Italia è un mercato molto importante per Burberry. Diamo impiego a centinaia di persone nella nostra catena di fornitura e nella rete vendita italiana, e forniamo una grande quantità di prodotti e materiali in tutto il paese. Chiuderemo lo store in via Condotti a Roma entro la metà di maggio 2019, ma - hanno sottolineato da Burberry - teniamo ad essere presenti a Roma". Ancora in corso la ricerca della nuova location, nessuna indiscrezione sulle zone al vaglio. 

Chiude Burberry a via dei Condotti: 34 lavoratori a rischio licenziamento

Ma con l'addio di Burerry a via dei Condotti e la chiusura della boutique principe della griffe a Roma, rischiano il posto di lavoro in 34. 

"Sfortunatamente a seguito della chiusura dello store i dipendenti saranno a rischio licenziamento" - ha fatto sapere Burberry, confermando le preoccupazioni sollevate dal Cobas nazionale. "Tuttavia stiamo lavorando a stretto contatto con loro per guidarli nelle fasi successive" - ha sottolineatoe l'azienda. 

Burberry lascia via dei Condotti: 34 commessi della boutique del lusso a rischio licenziamento

Nessuna certezza sulla probabile ricollocazione dei dipendenti di via dei Condotti  nel perimetro aziendale, nella Capitale sempre più fragile con lo store del Terminal 1 di Fiumicino chiuso e quelli di Castel Romano che potrebbero andare incontro alla stessa sorte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non accetteremo licenziamenti. Burberry per tutelare i dipendenti utilizzi degli strumenti difensivi: cassa integrazione o contratti di solidarietà in attesa di trovare un nuovo spazio per la boutique" - ha chiarito Francesco Iacovone del Cobas. Lavoratori e sindacati, nella via dello shopping all'ombra di Trinità dei Monti, sono già sul piede di guerra.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento