Via Condotti è troppo cara: così Burberry lascia la via dello shopping di lusso

Chiude la boutique del centro, la griffe londinese garantisce la permanenza a Roma ma conferma: "Lavoratori a rischio licenziamento"

Affitto troppo caro, destinato a raddoppiare nel nuovo canone di locazione che, secondo le indiscrezioni, andrebbe a sfiorare i 6 milioni di euro l'anno. Troppo anche per una griffe del lusso come Burberry che così lascerà via dei Condotti. 

I trench più famosi del mondo e le collezioni dall'inconfondibile motivo a tartan salutano dunque le vetrine della via dello shopping più chic e famosa di Roma. Una strada diventata troppo cara, seconda solo a via Montenapoleone a Milano. 

Con lo scenario unico della scalinata di Trinità dei Monti sullo sfondo è nota in tutto il mondo, tra le più ambite in assoluto dai marchi extra lusso. 
Eppure  Burberry farà a meno di via dei Condotti: la griffe londinese verrà via dalla boutique al civico 61 "entro la metà di maggio 2019". A renderlo noto la stessa azienda. 

Burberry lascia via dei Condotti "ma non Roma"

Un addio allo store aperto nel 2004 in un palazzo del XVIII secolo, ma non a Roma.

"L'Italia è un mercato molto importante per Burberry. Diamo impiego a centinaia di persone nella nostra catena di fornitura e nella rete vendita italiana, e forniamo una grande quantità di prodotti e materiali in tutto il paese. Chiuderemo lo store in via Condotti a Roma entro la metà di maggio 2019, ma - hanno sottolineato da Burberry - teniamo ad essere presenti a Roma". Ancora in corso la ricerca della nuova location, nessuna indiscrezione sulle zone al vaglio. 

Chiude Burberry a via dei Condotti: 34 lavoratori a rischio licenziamento

Ma con l'addio di Burerry a via dei Condotti e la chiusura della boutique principe della griffe a Roma, rischiano il posto di lavoro in 34. 

"Sfortunatamente a seguito della chiusura dello store i dipendenti saranno a rischio licenziamento" - ha fatto sapere Burberry, confermando le preoccupazioni sollevate dal Cobas nazionale. "Tuttavia stiamo lavorando a stretto contatto con loro per guidarli nelle fasi successive" - ha sottolineatoe l'azienda. 

Burberry lascia via dei Condotti: 34 commessi della boutique del lusso a rischio licenziamento

Nessuna certezza sulla probabile ricollocazione dei dipendenti di via dei Condotti  nel perimetro aziendale, nella Capitale sempre più fragile con lo store del Terminal 1 di Fiumicino chiuso e quelli di Castel Romano che potrebbero andare incontro alla stessa sorte. 

"Non accetteremo licenziamenti. Burberry per tutelare i dipendenti utilizzi degli strumenti difensivi: cassa integrazione o contratti di solidarietà in attesa di trovare un nuovo spazio per la boutique" - ha chiarito Francesco Iacovone del Cobas. Lavoratori e sindacati, nella via dello shopping all'ombra di Trinità dei Monti, sono già sul piede di guerra.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento