Cancellate Torri Fs a stazione Tiburtina, Montuori nega ma il comitato replica: "Smentisce se stesso"

Sul destino delle torri di FS lamentata scarsa chiarezza da parte di Roma Capitale. Comitato cittadini Stazione Tiburtina: "Decisioni prese lontane del dibattito pubblico. Dal Campidoglio continui ripensamenti"

Le discusse torri della Tiburtina. Dal gruppo fb stazione Comitato Cittadini Stazione Tiburtina

E' giallo sul futuro dei grattacieli pensati per il centro direzionale della stazione Tiburtina. Il destino della "City Life romana" resta in sospeso. Il Campidoglio non svela fino in fondo le carte, lasciando ai residenti il ragionevole dubbio che le opere siano state cancellate.

Eliminate le torri dal centro direzionale

L'allarme è stato lanciato dal Comitato Cittadini Stazione Tiburtina. "In occasione del nostro incontro di martedì (15 ottobre ndr) l'assessore Montuori ci ha svelato un particolare non da poco sulle due torri di circa 130 metri di altezza che avrebbero ospitato il nuovo quartier generale di Fs. L'assessore ci ha rivelato che in realtà verranno eliminate dalle previsioni". Una notizia, arrivata come un fulmine a ciel sereno, che però  non è stata confermata dal diretto interessato.

La smentita del Campidoglio

"Si smentisce che si sia presa alcuna decisione riguardo progetti relativi alla nuova sede di Ferrovie dello Stato nell'area della stazione Tiburtina – ha dichiarato l'assessore capitolino all'Urbanistica Luca Montuori - Stiamo lavorando a una ripianificazione dell'area nel suo complesso a valle della quale si potranno avviare i progetti dei singoli edifici". La smentita però, anzichè gettare acqua sul fuoco, ha finito per alimentare i dubbi che attanagliano i residenti.

La tela di Penelope

"Solo un anno fa la Sindaca Raggi e l’Assessore Montuori all’evento alla Stazione Tiburtina di Fs battezzavano l’area come nuovo centro direzionale della città con progetti che ritraevano di sfondo le torri di Fs previste da circa 14 anni. Dopo un anno siamo ritornati al via col Comune che rimette in discussione tutto" hanno fatto notare gli attivisti del Comitato. Obiettivo dichiarato dei cittadini, divisi sulle sorti dei due grattacieli, è quello di portare alla luce un dibattito che finora è stato tutt'altro che pubblico.

La spiegazione dei residenti

Peraltro, hanno tenuto a precisare i portavoce del comitato civico, "L’intenzione di voler eliminare la previsione delle torri di Fs è stata spiegata e ribadita dall’Assessore Montuori alla presenza di 7 persone del nostro Comitato, dell’Assessora Meleo e dei relativi portavoce più di una volta in un’ora di incontro nella mattina di martedì 15 ottobre". 

L'assenza di confronto pubblico

La sensazione, a Tiburtina, è che l'amministrazione voglia tenere all'oscuro i residenti sul destino della City Life romana.  "La cosa grave in questa vicenda – hanno rimarcato gli attivisti del Comitato - non è la scelta tra chi vuole le torri e chi non le vuole, ma che il tutto venga deciso lontano dal dibattito pubblico e che un Assessore sia costretto a smentire sé stesso anziché esporre pubblicamente le proprie idee avviando quel dibattito pubblico". Nel frattempo, come ricordato in diversi post dal Comitato locale, la zona continua a vivere le note condizioni di degrado.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento