Centro Agroalimentare, lavoratori senza stipendio da mesi: "40 famiglie nell'incertezza economica"

La denuncia dei dipendenti della cooperativa '29 giugno' e del sindacato FAST/Confsal: "Basta negligenze, operatori esasperati"

"Da mesi siamo senza stipendio e buoni pasti, qualcuno attende ancora la liquidazione di contributi e spettanze di fine rapporto". A parlare è uno dei lavoratori della cooperativa '29 giugno' occupato nell'appalto del Centro Agroalimentare Roma

I lavoratori del Centro Agrialimentare senza stipendio

Qui circa 40 persone, qualcuno addirittura dal novembre del 2018, attendono da mesi quell'accredito in banca che permette loro di portare avanti famiglie e sostenere spese. Tutto fermo. 

"Il doppio cambio di ditta appaltante, da 29 giugno Servizi a 29 giugno Onlus, pare non abbia sortito effetto alcuno. Il committente C.A.R., che si era sostituito alle ditte succedutesi nell’appalto, ai sensi dell’art. 29 della legge Biagi, coprendo almeno fino a gennaio 2019 le competenze dovute agli operai, sembra non sia più disposto a supportare le società, titolari dell’appalto e in difficoltà finanziaria, nella liquidazione di stipendi e contributi" - ha denunciato la segreteria provinciale della FAST/Confsal

Il sindacato: "Ditta fortemente negligente"

Ai lavoratori è stato promesso che, entro il prossimo 3 aprile, ci saranno i salari sui loro conti correnti: ma al Centro Agroalimentare di Roma la diffidenza è tanta. "La ditta è fortemente negligente da mesi, ogni volta ci viene comunicata una data ma poi non è mai cosi. Non ci fidiamo" - dicono i lavoratori supportati dal sindacato. 

"La situazione - prosegue la FAST/CONFSAL -  rimane delicata in quanto la gestione è aggravata dall’assenza di mezzi adeguati di lavoro, di supporto dei fornitori, ecc. I lavoratori, che da anni svolgono professionalmente la propria attività nonostante le citate difficoltà, vedendo il rischio delle procedure concorsuali, sono esasperati dall’attuale situazione che si protrae da tempo e temono per il loro posto di lavoro che dà sicurezza economica a loro ed alle loro famiglie". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appello: "Si trovi soluzione rapida e indolore"

Da qui il sollecito del sindacato alla società che detiene l'appalto, al committente (il CAR ndr.) e alle istituzioni affinché la vertenza abbia una soluzione rapida ed indolore "senza dover ricorrere alle competenti autorità, a forme di lotta serrata e/o a cambi drastici di gestione che possono creare ulteriore incertezza alla già incandescente situazione". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento