Casapound, via libera allo sgombero di via Napoleone III. Castelli (M5s): "Finalmente torna la legalità"

L'annuncio della viceministra dell'Economia da tempo atteso in Campidoglio: "Ho appena saputo che lo sgombero è stato ordinato, ci lavoriamo da tanto". Raggi: "Qualcosa finalmente si muove"

La sede di Casapound in via Napoleone III

"Ho appena saputo che è stato ordinato lo sgombero da Via Napoleone III a Casapound. Ci lavoriamo da tanto, finalmente si ristabilisce la legalità". L'annuncio arriva in serata dalla viceministra dell'Economia, in quota M5s, Laura Castelli.

Una notizia da tempo attesa in Campidoglio, tra le battaglia combattute con forza dalla sindaca Virginia Raggi fin da inizio consiliatura. Lo stabile venne occupato dai "fascisti del terzo millennio" nel lontano 2003. Attualmente vi dimorano alcune famiglie in emergenza abitativa. 

Il palazzo appartiene all'Agenzia del Demanio, quindi al Ministero dell'Economia, ma è in consegna per uso governativo al Ministero dell’Istruzione dal 1963. Una lunga polemica quella sull'occupazione di estrema destra, con Raggi che chiede da tempo un rapido intervento di sgombero. L'ultima occasione è stata a Ostia pochi giorni fa, quando è stata attaccata e minacciata da militanti neofascisti. Lo scorso agosto sempre Raggi aveva ordinato, e ottenuto, la rimozione della scritta in marmo Casapound dalla facciata dell'edificio. 

Su Twitter il commento della prima cittadina: "Finalmente qualcosa si muove su sgombero palazzo occupato abusivamente da #Casapound in centro a Roma. Ripristiniamo la legalità". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento