Campo rom a Roma Nord, nel bando presunti "profili di illegittimità": Anac interroga il Campidoglio

L'Autorità Nazionale Anticorruzione ha chiesto al Comune di dare controdeduzioni sui dubbi sollevati da Associazione 21 Luglio e Pd del XV: "Bando redatto per escludere altri potenziali concorrenti. E' proroga camuffata"

Trenta giorni quelli concessi dall'Autorità Nazionale Anticorruzione al Campidoglio per fornire controdeduzioni su quanto segnalato dall'Associazione 21 Luglio e dal Gruppo del Partito Democratico in Municipio XV in merito al bando di gara relativo al reperimento di un'area attrezzata nella quale ospitare i 120 nuclei familiari rom attualmente ospiti del Camping River, struttura il cui affidamento scadrà il prossimo 30 giugno.

Per gli oltre 400 rom di Tenuta Piccirilli, in attesa dell'ipotizzata fuoriuscita dalla baraccopoli istituzionale, serve dunque un nuovo campo. O forse no. 

"I rom resteranno nel vecchio insediamento grazie a un bando redatto in modo da escludere altri potenziali concorrenti" - aveva denunciato la 21 Luglio sottolineando come all'apparenza il bando sembri essere stato redatto  in funzione dell’unico concorrente, da anni affidatario del servizio di gestione nel villaggio River: ossia la Cooperativa Isola Verde. 

"Unico soggetto, questo, avente i requisiti strutturali, la capacità economica e finanziaria e le competenze tecnico-professionali espressamente richieste dal bando di gara". E unico a presentare un'offerta. 

Profili di presunta illegittimità sottolineati anche dal Pd di via Flaminia 872 con l'atto votato in Consiglio a sollecitare Anac a dare in breve tempo il parere di conformità del bando al codice degli appalti. 

Di recente la nota dell'Autorità Nazionale Anticorruzione  al Campidoglio invitato a fornire controdeduzioni su quanto segnalato dalla 21 Luglio e dal capogruppo del Partito Democratico oltre che aggiornare l'Autorità sullo stato attuale della procedura di gara. 

"Siamo consapevoli della delicatezza e complessità della questione, ma – anche a motivo della diffusa tensione sociale nel territorio di riferimento – la vicenda, che si trascina da mesi, esige una definizione celere. Pertanto, chiederemo nei prossimi giorni ufficialmente che gli Uffici interessati da ANAC, compatibilmente con le esigenze di buon andamento dell’azione amministrativa, si adoperino per fornire il richiesto riscontro ben prima dello spirare del termine dei 30 giorni, quale indicato dall’Autorità" - ha detto a RomaToday il capogruppo del Pd in XV, Daniele Torquati.

"Auspichiamo - ha proseguito a nome dei Dem - che anche la maggioranza municipale ed il Presidente Simonelli si attivi per sollecitare al Dipartimento ogni sforzo possibile per abbattere i tempi burocratici, a fronte dell’urgenza di dare ai cittadini una risposta chiarificatrice"

Dunque sul presunto "nuovo" campo rom a Roma Nord ancora tanti dubbi e perplessità: meno di un mese per tentare di fugarli, poco più per capire quale destino avrà il River e con esso Tenuta Piccirlli e quel quadrante della Tiberina
 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento