Rom, il Camping River non chiude: ancora tre mesi per il "superamento"

Il campo nomadi di via Tenuta Piccirilli inserito insieme a La Barbuta e La Monachina tra i primi campi da superare: in corso verifiche patrimoniali sulle 120 famiglie ospiti per stabilire chi avrà diritto a misure di inclusione

Il Camping River di via Tenuta Piccirilli non ha chiuso. Scaduto il 30 giugno il servizio di gestione, da anni affidato in regime di prolungamento tecnico alla Cooperativa Isola Verde, per il campo rom di Prima Porta è arrivata un'altra proroga.

O meglio: l'avvio immediato di un progetto, della durata di tre mesi a decorrere dal 1 luglio 2017, in collaborazione con l’attuale organismo gestore, per l’accompagnamento degli ospiti tramite l’applicazione delle misure di inclusione previste dal Piano rom voluto dal Campidoglio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Amministrazione capitolina ha dunque esteso le misure previste dal Piano portando a tre il numero dei primi campi da superare: insieme a La Monachina e La Barbuta gli interventi definiti da una delibera approvata in Giunta, includono anche il Villaggio Camping River.
 
La delibera autorizza in via sperimentale, per il periodo 1 luglio 2017–31 dicembre 2018, ad attuare, per le persone ospiti del Camping River, le azioni e gli interventi elaborati nel ‘Piano di Indirizzo di Roma Capitale per l’inclusione delle popolazioni Rom, Sinti e Caminanti’. Circa 430 le persone attualmente presenti nell’insediamento sulla Tiberina.
 
Le misure di inclusione andranno di pari passo con le verifiche reddituali e patrimoniali in collaborazione con la Guardia di Finanza, con l’obiettivo di modulare con precisione l’entità degli interventi e i destinatari in reale stato di bisogno.
 
“Auspichiamo che la soluzione intrapresa sia la più efficace. In coerenza con quanto previsto dal nostro programma - ha detto l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre -  procediamo verso un percorso di superamento dei campi rom legato al rispetto di diritti e doveri”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

Torna su
RomaToday è in caricamento