Buche, Raggi annuncia: "Partita operazione #StradeNuove". Ma è polemica

La sindaca su Facebook: "Presenteremo presto dettagli di contenuti, costi e tempi". Poi la foto di due strade rifatte: "Questi sono lavori fatti bene ed efficaci". Acer: "Da dove arrivano gli 85 milioni di euro?"

#StradeNuove. L'hashtag lo abbiamo. "Contenuti, costi, tempi e strumenti di controllo dei lavori" verranno presentati a breve. I fondi? "Circa 85 milioni di euro per cantieri che partiranno in tutte le zone della città nel giro di un anno". La sindaca Raggi accelera sulle buche stradali, piaga storica che chi viaggia su mezzi privati, specie a due ruote, conosce fin troppo bene. La gestione dei lavori stradali poi è da sempre un banco di prova per chi ambisce a governare (bene) la Capitale. I cittadini sono molto sensibili a riguardo. E allora la prima cittadina li tranquillizza su Facebook: la chiama "operazione #StradeNuove" e annuncia che "è partita". "Possiamo dirlo, ora che sono iniziati i primi lavori (alcuni già conclusi) per affrontare, come nessuno ha fatto prima, uno dei problemi più sentiti dai romani: le buche stradali". 

Ancora non si conoscono i dettagli. "Presenteremo presto - scrive la sindaca sui social network - contenuti, costi, tempi dell'operazione e gli strumenti con cui i cittadini potranno costantemente verificare l'avanzamento dei lavori". Ma i cantieri partiti già a dicembre con una prima tranche di lavori "sono solo un assaggio del programma di manutenzione ordinaria delle strade di competenza di Roma Capitale". Intanto, "voglio sottolineare che la nostra amministrazione ha chiuso quasi tutte le gare per l'aggiudicazione dei cantieri, abbandonando per sempre il ricorso agli interventi 'spot' del passato, spesso affidati con procedure che in qualche caso sono finite nelle inchieste di Mafia Capitale. I nostri sono tutti appalti assegnati con procedure a evidenza pubblica".

L'obiettivo è mettere "a sistema le attività di manutenzione per affrontare il problema delle buche in modo strutturale. Altro che i 'rattoppi' a cui eravamo abituati". All'annuncio allega un'immagine, due strade "prima e dopo". Com'erano con le amministrazioni precedenti, ammalorate, come sono oggi con i Cinque Stelle, perfettamente lisce con bitume appena colato. "Le immagini mi pare parlino da sole: questi sono lavori fatti bene, puliti, efficaci. Queste sono #StradeNuove". Nella foto in alto però, come fanno notare anche dal Pd capitolino, le due curve ritratte non corrispondono, una svolta a destra l'altra a sinistra. E poi c'è chi si chiede se quel che luccica sia davvero tutto oro. 

Sull'avvio delle gare il presidente dell'Acer (Associazione costruttori edili di Roma) Edoardo Bianchi, al quotidiano La Repubblica, smentisce la sindaca: "Il Campidoglio non ha ancora pubblicato i bandi, i lavori vanno avanti in regime di proroga o in deroga al codice degli appalti, finora le gare sono state affidate con procedure ristrette e pubblicità ridotta". Seconda questione non da poco: i finanziamenti. Da dove vengono gli 85 milioni di euro dal momento che a bilancio per la copertura dei tratti dissestati se ne menzionavano 65 per un triennio? "Non si capisce. Se contengono i 45 del decreto "sblocca patto" che il governo ha accordato a Roma ci vorrà tempo per poterli impegnare".

stradenuove-2

Rimane poi la falla sul fronte della manutenzione straordinaria, quella che consentirebbe interventi sul manto stradale in profondità. A bilancio abbiamo solo tre milioni di euro annuali per la grande viabilità (di competenza del dipartimento Simu) che comprende circa 800 chilometri di rete viaria. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (22)

  • caspita...due strade nuove in nove mesi, è veramente un gran risultato !!! bravissima raggi, avanti così altro che xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx sistina.

  • caro Presidente dell' ACER da dove arrivano i soldi e se i lavori vanno avanti in deroga o in proroga o in Paperoga a noi motociclisti non ce ne frega nulla...ci interessano le strade senza buche!!!

  • Magari ,non come sempre, non si deve partire dal centro per poi arrivare in periferia. Le tasse della periferia sono come quelle del centro e chi come me tutte le ca22o di mattine deve fare lo slalom con lo scooter tra buche e sacchi di mondezza persi dai camioncini si sarebbe abbastanza rotto i c....ni..

  • ci sono varie strade asfaltate e qui vari articoli lamentano della situazione buche....non è che siete un tantinello faziosi?

  • scusate Errata Corrige: "che non si riesca a sapere"

  • Sono contento che ci sia la volontà di sitemare le strade con interventi radicali. Mi sembra cmq strano che si riesca a sapere, al di fuori dei proclami, se esistono i bandi, chi li ha vinti e quanto sarà il costo

  • Se le imprese devono pagare la tangente, faranno il manto con ghiaia tinta di nero con poco bitume dalla durata mensile come sempre, e nessuno chiede il ripristino perchè complici, i sanpietrini in via Nazionale sono l'esempio del buon lavoro, la Raggi non è Alemanno, chi è preposto al controllo dei lavori farà il suo dovere

    • Per fortuna ci sono i cittadini come te......

    • Ma tu dove abiti a Milano?

  • ma veramente un sindaco si sta vantando di una strada rifatta (male) in una città come Roma? Ma poi mancano le strisce, la delimitazione della carreggiata, la segnaletica, le caditoie ed un sistema di smaltimenti delle acque, la fermata od il passo carrabile sono irregolari (delle due l'una)... però oh... l'asfalto è nuovo!

    • meglio l'asfalto nuovo senza strisce che quello vecchio con le strisce e pieno di buche!!!

      • Come al solito l'utente medio non capisce mai il nocciolo della questione.

    • Avatar anonimo di Veritas
      Veritas

      Il commento più sensato.

  • Saggia decisione: il problema delle buche è uno di quelli più "visibili" e fastidiosi nel quotidiano. Se riescono davvero nel giro di un anno (io avevo letto che gli interventi iniziavano a Maggio e finivano a fine Ottobre) a sistemare questo problema, penso che in molti si dovranno ricredere sui 5stelle, specie i giornalisti, pronti ad attaccarli in ogni momento.

    • Magari fosse così.....ma la vedo dura. Speriamo bene

    • se non ci riescono (come è accaduto per la raccolta rifiuti) chi si dovrà ricredere? di chi sarà colpa? delle precedenti aministrazioni o di mafia capitale o dei poteri forti? sarebbe bello che dopo gli annunci si passasse ai fatti

      • Sempre ad attaccare e mai ad essere felici per provvedimenti presi a favore di tutti: classico atteggiamento da elettore PD. Questo provvedimento per le strade iniziera' a Maggio e finira' ad Ottobre: in un altro articolo su questo sito e' possibile anche scaricare un documento con la lista di tutte le strade coinvolte nei lavori di riparazione e rifacimento del manto stradale.

        • ok, ma nel caso in cui non ci riescono chi dovrà cambiare idea? comunque non sono elettore del pd

          • Per fortuna: il PD al giorno d'oggi è il peggio del peggio :) Ovviamente se falliscono in questo progetto perderanno molti punti: io, come dico spesso anche in altri articoli, qui a Roma li ho votati, soprattutto perché nella mia città (Ostia), sia destra che sinistra hanno sempre collaborato con la criminalità locale (l'ultimo sindaco del PD era un colluso, e ora siamo ancora commissariati). Qui da noi io dei primi cambiamenti, nonostante la città sia commissariata e non vi siano quindi esponenti politici attivi sul territorio, li ho visti: hanno rifatto un pò di strade (non tante, ma alcune delle più critiche); hanno cambiato tutta l'illuminazione della città, passando dalla luce arancione (che seppur bella perché faceva "atmosfera", costava ed illuminava poco) alla luce bianca (costa meno, illumina moltissimo di più, quindi più sicurezza sia per le macchine che per i pedoni di sera); durante i mesi estivi dell'anno scorso hanno ripulito le zone più critiche (cassonetti e simili), pulendo anche strade, marciapiedi e potando aiuole e alberi (cose che non vedevo fare da almeno una decina di anni); adesso hanno assegnato il bando per trasformare la sede di un ex-scuola nella sede dei vigili (che così non dovranno più pagare l'affitto milionario per una struttura fatiscente dove adesso si trovano) e per mettere la sede del giudice di pace (prima presente a Ostia, ma che poi aveva chiuso i battenti, e che sarà utile per combattere la criminalità sul territorio); stanno prendendo misure concrete per quanto riguarda le spiagge, per combattere il fenomeno del "Lungomuro": già uno stabilimento molto famoso che si trova proprio al pontile ha deciso di buttar giù le proprie cabine, collaborando, per ridare ai noi cittadini la bella vista del nostro mare; la Finanza ha messo le mani su centinaia di milioni di beni sequestrati ad un noto imprenditore del territorio al Porto di Ostia (e chissà quanto ci avevano mangiato sopra). E così via. Insomma, per quello che posso dire parlando solamente di Ostia, qualche passo in avanti si è fatto. Poi certo, se falliscono questo "piano buche", tema molto "caro" a tutti noi cittadini, perderebbero molti consensi. E comunque, non sono ancora sicuro se votarli al governo, perché non mi piacciono certi atteggiamenti che hanno e anche il fatto che Grillo comanda su tutto e tutti.

  • Bene aspetto e seguirò con interesse questa procedura, per ora posso solo dire ERA ORA !!!

  • Avatar anonimo di franco
    franco

    Spero che usino i giusti materiali ma che soprattutto ci siano tecnici che verifichino attentamente il lavoro svolto dalle imprese.

  • Ma saranno strade fatte bene che durano nel tempo oppure saranno strade fatte alla romana in cui dirigenti e funzionari ci devono guadagnare? Questi lavori verranno monitorati affinche seguano i parametri di autenticità degli accordi oppure saranno fatte in maniera del tutto personalizzato sul risparmio dei nateriali e quindi su una durata limitata bel tempo? Chissà!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Cecchignola: perde il controllo della moto, morto 18enne

  • Cronaca

    Trump a Roma, Capitale blindata: itinerari scelti al momento e "cerchi di sicurezza"

  • Politica

    Alunni disabili, regolamento 5 Stelle per gli Aec: "Verso uniformità dei servizi"

  • Politica

    Piano caldo, stanziati 217mila euro: 250 posti disponibili e assistenza notturna incrementata

I più letti della settimana

  • Quando pioveva e i grillini dicevano: "Marino dimettiti e stura il tombino"

  • Funivia Casalotti: ecco i modelli che hanno ispirato il progetto Raggi

  • "Sono Papa Francesco": il Pontefice a Ostia suona il campanello e benedice le case

  • Raggi, il vento a Roma non sta cambiando: per i romani rifiuti e trasporti sono peggiorati

  • Vaccini, no all'obbligatorietà nelle scuole: M5s boccia proposta Pd. E' polemica

  • Case della Regione in vendita: "Tempi stretti e niente tutele per i più poveri"

Torna su
RomaToday è in caricamento