Buche e gare ferme, Raggi contro i dirigenti: "Avviata indagine interna"

Procedure lentissime per l'assegnazione dei bandi di gara? La sindaca perde la pazienza

Le commissioni aggiudicatrici non si riuniscono? I dirigenti non firmano e si danno malati pur di non incappare in ricorsi delle aziende scartate o procedimenti della Corte dei Conti? La sindaca Raggi, sui bandi che si impantanano nella macchina monstre della burocrazia capitolina, vuole vederci chiaro. In cima alla lista gli avvisi pubblici per riparare le strade, urgenza primaria di questo 2018. Complice neve e maltempo. Così, mentre Roma continua a sprofondare tra buche e voragini ormai quotidiane, la prima cittadina avvia un'indagine interna: "Voglio capire perché non si riuniscono, chi ha sbagliato deve pagare" ha sbottato durante una riunione di giunta.  

Il riferimento è soprattutto ai bandi per gli interventi sulla manutenzione stradale. Dai dodici lotti di aprile 2017 ancora da assegnare, perché appunto i dirigenti chiamati all'apertura delle buste e alla valutazione delle offerte non sono riusciti ancora a riunirsi, alle gare aperte, quelle senza proroghe e negoziazioni, che sui lavori pubblici sono bloccate o vanno lentissime. Troppo per una città che necessita urgentemente di risposte. 

La notte di lunedì è stato un incubo per una cinquantina di automobilisti che hanno percorso la via Salaria, ritrovandosi con gomme squarciate, borchie saltate, cerchioni distrutti. Tutta colpa delle maledette buche. Una in particolare, all'altezza della motorizzazione, ha mietuto decine di vittime. E non va meglio sul fronte voragini.

Ieri l'ennesimo cratere si è aperto sulla via Flaminia, con pesanti ricadute sul traffico dell'intero quadrante di Roma nord. Ma qui il blocco è più politico che burocratico. In due anni, a parte lo stanziamento di fondi all'occorrenza per urgenze impellenti,  non si è riusciti nemmeno a riunire la famosa "cabina di regia" sul dissesto idrogeologico. Sulle ormai proverbiali strade di Roma, lo ricordiamo, indaga anche la Procura (contro ignoti e senza ipotesi di reato) a seguito degli esposti delle associazioni dei consumatori. 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Ora solare 2019: ecco quando spostare le lancette

Torna su
RomaToday è in caricamento