Botticelle, la polemica: "Cavalli in giro con 40 gradi. Inaccettabile"

Sul piede di guerra le associazioni di animalisti. Feder Fida Onlus: "Bastava abbassarre a 30 gradi il limite di temperatura per non vedere più botticelle d'estate"

Immagine d'archivio

Stremati percorrano le strade roventi del centro storico con picchi di 40 gradi in barba ai divieti. I cavalli delle botticelle continuano a girare per Roma, nonostante l'ordinanza firmata dalla sindaca Raggi fissi il limite sotto i 33 gradi e dopo le 18. Altro che 18. Come mostra il video (vedi in basso) girato il 31 luglio dalla presidente di Feder Fida Onlus, Loredana Pronio, i vetturini circolano tranquilli anche durante il giorno, quando le ondate di calore dagli appellativi "infernali", Lucifero e Caronte, mettono a dura prova la città. 

"Non solo il limite di temperatura fissato è insufficiente, perché sarebbe bastato abbassarlo da 35 a 30 per non vedere botticelle per tutta l'estate, ma i controlli non ci sono" commenta Pronio, che mette in luce anche le lacune che sarebbero presenti nel provvedimento. "Non emerge il divieto di uscita dalle stalle nelle giornate in cui si può arrivare a 35 gradi ma si fa riferimento solo ed unicamente ai 33 delle ore 18,00. Che significa? Che interpretazione si deve dare a questa ordinanza?"

"Con l'allerta meteo 3 le botticelle continuano a girare, nonostante i divieti imposti dalla delibera 92 che ne vieta la circolazione con temperatura oltre i 33 gradi" scrive in un comunicato stampa Rinaldo Sidoli, responsabile nazionale dei Verdi per i diritti degli animali. "Riteniamo inaccettabile che la pattuglia predisposta ai controlli, che si trova nell'area di Porta Portese, dia il permesso alle botticelle di uscire quando al temperatura è ben oltre i 33 gradi. Ieri alle 18.40, quindi di sera, erano 34 gradi, al sole 39. Chiediamo al sindaco Virginia Raggi e al consigliere Daniele Diaco, visto che si considerano animalisti di calendarizzare la delibera popolare 51/2015 al più presto, essendo ampiamente scaduti i termini"

Alla proposta di delibera fa riferimento anche una nota di Animalisti Italiani, Enpa, Avcpp-IoLibero, Lav e Oipa: "La proposta di deliberazione aspetta di essere votata, e su questo abbiamo ottenuto anche l'intervento del prefetto, in ossequio ai principi della normativa in materia di tutela degli animali evolutasi a livello comunitario, statale, regionale e locale in quanto l'attività delle botticelle non è compatibile con l'etologia dei cavalli come dimostrano purtroppo i molteplici incidenti occorsi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento