Roma, Bordoni (FI): "Nubifragio era disastro annunciato"

"Prioritaria la pulizia di tutti i tombini e la loro manutenzione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Oggi per fortuna il sole torna a splendere su Roma. La fortuna però è solo per l'Amministrazione della Capitale, - scrive Davide Bordoni coordinatore romano di Forza Italia e capogruppo in Campidoglio - perché quello di ieri non era di certo l'uragano Dorian: sono bastati dieci, forse quindici, minuti di precipitazioni intense e sparse per annoverare il fattore "potrebbe piovere" tra le peggiori sciagure per questa Città. Allagamenti e disagi ovunque. Chiusa la stazione metro Colli Albani e forti difficoltà a San Giovanni e Subaugusta. Sott'acqua anche molti sottopassaggi e svincoli. Strade diventate letti di fiumi all'Ostiense, San Paolo e Piramide, con gli immancabili cassonetti 'galleggianti' che hanno preso il largo portando in giro i rifiuti. Anche il tavolo di governo Pd-M5s è stato interrotto per un black out. Un fulmine a ciel sereno? No! Disastro annunciato da mesi di incuria, caditoie otturate, strade piene di spazzatura, parti di alberi caduti e fogliame accumulato. Diventa dunque prioritaria la pulizia di tutti i tombini e la loro manutenzione prima di arrivare a conseguenze ancora peggiori. Così Davide Bordoni coordinatore romano di Forza Italia e Capogruppo in Assemblea Capitolina

Torna su
RomaToday è in caricamento