Bilancio 2016: aumenteranno le rette dei nidi e il Circo Massimo costerà 15mila euro

Ieri l'approvazione dei provvedimenti propedeutici al bilancio di previsione dell'anno corrente. Forse rimane un margine per la riduzione della tassa sui rifiuti. Invariate Imu e Tasi

Circo Massimo ben più caro di quanto non lo pagarono i Rolling Stones, rette degli asili in aumento in linea con quanto già stabilito dal precedessore Marino, tassa di soggiorno estesa anche agli ostelli. E forse, ma è ancora da stabilire in via definitiva, una riduzione della tassa sui rifiuti. Il bilancio 2016 è ancora da varare, ma intanto il Campidoglio dà l'ok alle delibere propedeutiche che riguardano per lo più i tariffari dei servizi pubblici. 

"La volontà dell'Amministrazione espressa dal Commissario Straordinario, Francesco Paolo Tronca, è stata quella di una riconferma dei livelli tariffari già previsti negli anni precedenti" si legge sulla nota stampa  diffusa da palazzo Senatorio al termine della seduta di ieri, poi illustrata anche alle parti sociali. 

RETTE ASILI IN AUMENTO - "Sono rimaste invariate le tariffe relative alla refezione scolastica, alle case di riposo, ai soggiorni per anziani, ai centri ricreativi estivi, a mostre e musei, nonché per i servizi funebri e cimiteriali". Ma le rette degli asilo nido, tema caldo della manovra, sono destinate ad aumentare. Non per esplicito decisione di di Tronca che da tecnico non avrebbe potuto prendere una decisione simile, ma per attuazione della delibera del 2014 targata Marino. Infatti, "resta invariato l'adeguamento tariffario relativo agli asili nido - spiegano dal Campidoglio -  conseguente a delibera del 2014, approvata dalla precedente consiliatura, che prevedeva la graduale progressiva revisione delle rette, articolate su tre anni (2015/2017)".

TURISMO - I rincari toccano anche il turismo, con la tassa di soggiorno di 3,5 euro che si allarga da hotel e b&b anche agli ostelli, e le tariffe per l'affitto dell'area del Circo Massimo: costerà 15mila euro al giorno più il 5 per cento del costo dei biglietti venduti. Il provvedimento in vista anche del mega concertone di Bruce Springsteen nell'arena romana. 

IMU, TASI E TARI - Restano invece invariate le aliquote Imu e Tasi, mentre il commissario Tronca resta possibilista sull'abbassamento della tariffa rifiuti: "Il nuovo piano finanziario approvato presenta dei margini per una possibile riduzione". Buone notizie anche per il litorale commissariato per mafia: un milione di euro verranno stanziati per la manutenzione di strade e scuole del X municipio, in segno di "ulteriore vicinanza alla collettività". 

POLEMICHE - Dure le reazioni dei sindacati, informati dai tecnici sugli esiti della seduta capitolina di venerdì. Il segretario locale della Uil, Alberto Civica, ha spiegato: "Ci hanno detto che ci sarà una riduzione sulla spesa corrente di 160 milioni per essere in linea con gli obiettivi del piano di rientro. Noi abbiamo sottolineato che lo scorso anno, secondo l’ex sindaco Marino si era provveduto ad anticipare la parte di piano di rientro relativa al 2016. Ma dai documenti contabili in possesso del subcommissario questo non emergerebbe. Attendiamo il documento ufficiale per capire su quali ora voci si andrà ad incidere".

Già, perché l'ex sindaco dem assicurò in più occasioni che avrebbe concentrato le disposizioni del piano di rientro nell'unico anno 2015. Ma dalle carte non risulterebbe, e l'operazione sarebbe stata smentita dallo stesso sub commissario Pasqualino Castaldi. 


 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • .. nulla di nuovo sotto il sole. Damose da fà. N'artro anno a pane e acqua

  • Manica de bas.......t..ar...diiiii politici la vera piaga de sto paese.

  • Complimenti a Martino! Nella sua totale inefficienza al posto di recuperare soldi da affittopoli.. Cosa al quale non ha mai saputo prendere decisioni... Li recupera dai servizi offerti alle famiglie! Davvero geniale! Questo sarebbe dovuto essere il sindaco della legalità e onestà?? Semplicemente uno come tanti!

  • e se li regazzini nun li manni ar nido perche costa troppo, le madri nun possono lavorà, ma se invece li manni ar nido, le madri lavorano, ma er quadagno je serve tutto pe pagà er nido der pupo. Ma limortaxxxxxvostra!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio al Tufello, i residenti: "Il fumo ci stava soffocando. Salvati dal coraggio dei pompieri"

  • Monteverde

    Stazione Quattro Venti: il municipio perde 150mila euro per il restyling del verde

  • Politica

    Vigili, i sindacati chiedono indicazioni chiare: "Sindaca, quali sono i nostri compiti?"

  • Centro

    Via Margutta, dissuasori in pietra contro la sosta selvaggia: "Salvare l'isola pedonale"

I più letti della settimana

  • Monte Stallonara, sequestrato "per truffa" il piano di zona. Indagati anche due funzionari del Comune

  • Canili di Roma, il nuovo gestore arriva con la polizia. Ex lavoratori: "Ci stanno cacciando"

  • Renato Marra torna nella Polizia locale: dirigerà i vigili della Cassia

  • Isola ambientale a Monti: tra liti e polemiche, ecco il progetto Argiletum

  • Raggi va in tv e si autoassolve: "Mi rivoterei. Datemi il tempo dato agli altri sindaci"

  • Urbanistica, dalla Giunta via libera al recupero di tre quartieri ex abusivi

Torna su
RomaToday è in caricamento