Bilancio 2014, le proposte di Sel: più soldi a municipi ed emergenza abitativa

Le proposte del gruppo capitolino sono state presentate questa mattina in via delle Vergini. Peciola: "Degli emendamenti presentati "si ritiene di poterne ritirare una parte"

Gli esponenti del Roma Social Pride e il capogruppo capitolino di Sel Gianluca Peciola

Dall'innalzamento della tassa di suolo pubblico nelle zone di pregio per finanziare le periferie e i municipi all'incremento delle risorse da destinare all'emergenza abitativa e al sociale fino all'aumento dei fondi per i centro diurni per minori. Il gruppo di Sel in Campidoglio ha presentato circa 50 emendamenti e oltre 30 ordini del giorno collegati alle delibere propedeutiche del bilancio previsionale 2014. I provvedimenti sono stati illustrati stamattina nella sede dei gruppi consiliari di via delle Vergini e saranno discussi in Assemblea capitolina con l'obiettivo di integrare il testo approvato dalla Giunta.

MUNICIPI -  In particolare, tra gli emendamenti 30 sono stati fatti ipotizzando un trasferimento di risorse dai dipartimenti Cultura e Ambiente ai Municipi per la realizzazione di eventi culturali e per la manutenzione del verde, prevedendo un importo per ciascun Municipio pari a 200.000 euro per la manutenzione del verde e 80.000 euro per le manifestazioni culturali.

COSAP - A questi va aggiunto l'emendamento formulato sulla delibera propedeutica riguardante la Cosap, con l'introduzione di una nuova tabella che rivede al rialzo i costi per l'occupazione di suolo pubblico, in particolare nelle zone di maggior pregio e quindi a maggiore redditività. Questi importi, che sono aggiuntivi rispetto a quelli previsti dalla medesima delibera, dovrebbero andare a finanziare i servizi sociali maggiormente in sofferenza forniti dai Municipi, grazie a un'operazione che porterebbe un introito di oltre 6 milioni di euro per le casse comunali.

GLI EMENDAMENTI - "Sono stati poi presentati ulteriori emendamenti relativi all'aumento di fondi per i centri diurni per minori e per il finanziamento del bando delle idee e altri che vanno a finanziare in maniera consistente quelle che riteniamo essere assolute priorità tra le molte che purtroppo comunque esistono" ha spiegato il capogruppo di Sel in Campidoglio, Gianluca Peciola. Come, ha sottolineato, "il disagio abitativo, con un incremento delle risorse ad esso destinate intorno ai 4 milioni di euro, e l'assistenza agli alunni disabili, con la previsione di fondi dedicati agli assistenti educativi culturali (Aec)".

PECIOLA - Degli emendamenti presentati "si ritiene di poterne ritirare una parte, in quanto le nostre ipotesi politiche hanno trovato riscontro all'interno delle altre forze di maggioranza, in particolare nella scrittura di emendamenti comuni che hanno riguardato proprio il finanziamento per gli Aec, la manutenzione del verde nei Municipi e una particolare attenzione ai servizi sociali e per l'infanzia e per i fondi da destinare ai progetti della legge 285". Ovviamente, ha proseguito Peciola, "manteniamo tutti gli altri che riteniamo meritevoli di essere portati in Aula, discussi e approvati, in particolare sull'emergenza abitativa, sulla Cosap e sulla cultura nei Municipi. Abbiamo inoltre presentato tutta una serie di ordini del giorno relativi a tematiche progettuali che connotano la nostra azione politica, sia centralmente che in ambito territoriale, come ad esempio sui temi del bilancio partecipativo, sulla mediazione sociale, sugli orti urbani, sull'arte di strada, sugli acquisti verdi, sul patrimonio pubblico, sulla progressività dell'imposizione fiscale". Infine, ha concluso il capogruppo, "faccio nuovamente un appello al Governo per allentare ulteriormente i vincoli del patto di stabilità, perché risultano ancora bloccati circa 200 milioni di euro".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento