Teatri di periferia, scongiurata la chiusura: on line il nuovo bando

La gara a evidenza pubblica riguarda l'affidamento in concessione della programmazione e dei servizi connessi del Teatro Tor Bella Monaca, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro Scuderie Corsini a Villa Pamphilj, appartenenti alla rete Teatri in Comune

Dopo settimane di allarmi chiusura per i teatri di cintura è on line il nuovo bando. L'annuncio della pubblicazione sul sito di Roma Capitale arriva dall'assessorato alla Cultura, tramite nota stampa. La gara a evidenza pubblica riguarda l’affidamento in concessione della programmazione e dei servizi connessi del Teatro Tor Bella Monaca, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro Scuderie Corsini a Villa Pamphilj, tutti appartenenti alla rete Teatri in Comune. L’avviso scade il prossimo 4 settembre e la concessione avrà inizio a decorrere dal 4 gennaio 2016 e terminerà il 30 giugno 2017.
 
Viene richiesta, dall’Avviso, una programmazione finalizzata a stimolare la crescita culturale del tessuto cittadino, a valorizzare sia le realtà artistiche e creative locali (in riferimento al Municipio di appartenenza dello spazio) sia le forze culturali cittadine. 

Questa programmazione è da intendersi in senso ampio, inclusiva dei diversi linguaggi del contemporaneo, dal teatro alla danza e alla musica e in generale a tutte le attività dell’arte e della cultura comprendendo anche attività fruibili da parte di spettatori con disabilità sensoriali e iniziative che valorizzino  tematiche sociali. Altro obiettivo assegnato dal Bando ai Teatri in Comune, è quello della formazione dei giovani artisti e degli spettatori attraverso attività laboratoriale e didattica.
 
La programmazione del Teatro Scuderie Corsini a Villa Pamphilj, in particolare, in aggiunta agli obiettivi comuni a tutti gli spazi appartenenti alla Rete, deve essere rivolta al pubblico dei bambini e dei ragazzi.
 
“Il bando – dichiara l’Assessore alla Cultura e al Turismo Giovanna Marinelli - prevede che gli assegnatari presentino una programmazione certa e certificata, questo ci garantisce che saranno nelle condizioni di avviare da subito il nuovo programma". 

I teatri, precisa Marinelli, "non chiuderanno in questi mesi". Da settembre a dicembre il Dipartimento Cultura, in accordo con i municipi e le Istituzioni culturali cittadine, "garantirà l’apertura dei teatri con un programma di iniziative in grado di rispondere ai bisogni del territorio e mantenendo allo stesso tempo il livello qualitativo nazionale dell’offerta culturale. Ringrazio Zètema per l’ottimo lavoro fatto in questi anni e per il supporto che ci garantisce in questa delicata fase di passaggio della gestione dai loro uffici al Dipartimento Cultura".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento