homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Bando rom, tutti concentrati contro i mercatini. Marchini guida la crociata

Su change.org una petizione per chiedere a Tronca lo stop del bando. Augello intanto presenta un'interrogazione ad Alfano

Tutti contro la legalizzazione dei mercatini rom. E' bastato un articolo de Il Messaggero, una lettura del bando per la gestione dei campi rom, con un focus su uno dei suoi particolari, per scatenare la rivolta nel centrodestra. Da domenica è tutto un postare articoli sulla vicenda, un indignarsi continuo per la scelta di Tronca, un richiedere una marcia indietro.

In prima fila sulla vicenda c'è Alfio Marchini, candidato civico, che sogna sempre di essere appoggiato dal centrodestra e che forse anche per questo sta cavalcando il tema. Anche oggi, nel corso del videoforum di Repubblica, è tornato sull'argomento, parlando in generale dei campi rom. "Sono persone che non vogliono l'integrazione. Noi dobbiamo evitare che in Italia arrivino persone che vogliono delinquere e per questo dobbiamo estirpare le attività criminali dai campi". 

Domenica scorsa era stato il primo ad attaccare il provvedimento. "Tronca fermi la legalizzazione dei mercati Rom abusivi", diceva. "Parlare di un incentivo di 400€ al mese per loro è un insulto ai romani che non arrivano a fine mese malgrado un lavoro onesto! Piuttosto si applichi la legge sui roghi tossici e si ripristini la legalità dentro e fuori da campi. Legalità non vuol dire legalizzare ciò che è illegale!". Ieri la lista Marchini ha lanciato la petizione con la domanda "Come si può pensare di legalizzare mercatini la cui merce arriva quasi sempre da furti? Il rispetto e le regole a Roma valgono solo per i cittadini onesti?". Il bando prevede di «supportare la regolarizzazione e il rafforzamento di attività professionali preesistenti e contraddistinte da carattere economico informale». In questo modo diventerà legale il commercio dei materiali venduti nei mercatini Rom, provenienti perlopiù dal furto o dal rovistaggio nei cassonetti".

Il coordinatore della Lista Marchini in Campidoglio Alessandro Onorato: "A Roma serve una nuova stagione di legalità e non un inutile buonismo che finisce per penalizzare chi rispetta le regole e paga onestamente le tasse. Quelli che vengono chiamati ‘mercatini’ altro non sono che esposizioni di oggetti rubati e di materiale sottratto alle reti elettriche pubbliche. Questi spazi vanno chiusi, non legalizzati. Così come bisogna porre fine ai continui roghi che provengono dai campi nomadi. Saranno i romani, grazie alla nostra iniziativa, ad affossare questa scellerata decisione".

Intanto anche Andrea Augello, senatore di Area Popolare, si muove sull'argomento, depositando un'interrogazione in cui chiede al Ministro dell'Interno se intenda "sospendere l'atto per valutare al meglio i rilievi posti". Lo stesso Augello nell'interrogazione ritiene impraticabile la toppa proposta da Tronca: "Il Commissario Tronca ha chiarito il 22 Febbraio che il provvedimento verrà modificato inserendo l'obbligo di documentare la provenienza legale della merce venduta nei mercatini, al fine di scongiurare l'evidente rischio di favorire indirettamente un'attività di ricettazione. Questa ultima precauzione pare di difficilissima attuazione, in primo luogo per la natura stessa di questi mercatini che traggono la loro origine, come documentano diverse inchieste e denuncie svolte negli ultimi anni dalla Polizia locale, quasi esclusivamente da attività illegali". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • che tristezza.......sembra di stare su scherzi a parte !!!!

  • che tristezza, sembra di stare su scherzi a parte !!!! povera roma e italia nostra

  • a certi politici, come direbbero ad oxford, to them the brain fart....

  • 400 euro! perché allora non trovare un lavoretto a tutti i Romani Italiani, sono poco abusivi?

  • veramente uno schifo!!!!!!! già non si tollerano più da tempo ma così i mentecatti che ci governano alimentano il malumore e l'odio per questa feccia........ occhio signori che state giocando col fuoco..... poi ve bruciate tutti......

  • Questo articolo mette in risalto un problema relativo ad una situazione che va avanti da anni e che è sotto gli occhi di tutti: i mercatini di cianfrusaglie varie ed altro allestite dai rom , mercatini per i quali c'è una proposta di regolarizzazione. Problema molto difficile da risolvere perché bisognerebbe provare la provenienza della merce messa in vendita e non credo che sia sufficiente dire di averla recuperata dai cassonetti o trovata per terra. Una volta venduta la merce ci sarà uno scontrino dimostri il regolare acquisto ? In seguito poiché c'è l'occupazione del suolo si dovrà pagare qualche tassa? Mi rendo conto che , stando ai fatti di cronaca attuale, in molti sono contro la legalizzazione di questi mercatini, perché per quanto si voglia credere in questa iniziativa, considerato che molti venditori ambulanti non in regola vengono giustamente multati , la legalizzazione dei mercatini dei rom, forse richiederebbe ben altro che una semplice aggiustatina. Buona giornata

  • di male in peggio!! in gestore della città si sta superando in delibere strambe!!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Rifiuti, su Muraro è bufera: "Raggi riferisca in Aula sull'assessore ex consulente"

  • Cronaca

    Omicidio Settecamini, trans uccisa e gettata in un campo: è caccia al killer

  • Cronaca

    Ucciso da un poliziotto su Raccordo: "Cinque anni passati senza giustizia"

  • Cronaca

    Barolo e Moscato taroccati: sotto sequestro 400 bottiglie di vino

I più letti della settimana

  • Niente più auto blu per i consiglieri: è polemica tra Gassman e il Pd

  • Roma è sporca, la Muraro non ci sta e offre i dirigenti Ama alla gogna di facebook

  • Stop ad auto blu e permessi Ztl: "Consiglieri in Campidoglio con bus e metro"

  • Mafia capitale, La Cascina: "Revocata l'amministrazione giudiziaria"

  • Roma-Lido, niente gestione ai privati: "Ecco il progetto che la Regione ha bocciato"

  • Da Benigni a Barilla, 'big' in campo per Roma 2024. Raggi frena: "Non andremo a Rio"

Torna su
RomaToday è in caricamento