Autostrada Roma Latina, il Municipio IX scrive al governo: "Vogliamo la messa in sicurezza della Pontina"

Nella giornata in cui il MIT risponde all’interrogazione di FdI sull’autostrada, il M5s ribadisce la propria contrarietà all'infrastruttura di cui si parla nel piano governativo "Italia Veloce".

Via Pontina

Il governo ha intenzione di puntare sulle infrastrutture viarie. Porti ma anche strade ed autostrade per migliorare i collegamenti da un capo all’altro del Paese. Nel “Piano Italia” che il Ministero dei trasporti sta approntando, dalle prime indiscrezioni trapelate, figura anche l’autostrada a pedaggio Roma Latina.

Lo stallo e l'interrogazione

Il progetto dell’autostrada che collega le due città laziali, figlio di un lungo iter amministrativo e di una Conferenza dei Servizi apertasi nel 2009, non è stato mai stralciato.  Però é fermo. La gara per assegnare l’intervento ha originato un contenzioso legale tra i consorzi che vi avevano partecipato, e va rifatta. Per comprendere quali siano le reali intenzioni del MIT è stata presentata un’interrogazione. L’iniziativa però, più che dissipare i dubbi, ha contribuito a rinserrare i ranghi di quanti, da anni, se ne sono dichiarati contrari.

Un progetto anacronistico

Secondo le consigliere regionali del M5s Valentina Corrado e Gaia Pernarella, l’autostrada rappresenta “un progetto anacronistico, non rispondente ai bisogni reali ed al cambiamento del territorio rispetto a venticinque anni fa”. Il dibattito sull’autostrada invece ha messo in secondo piano interventi che, al contrario, non possono più aspettare. C’è chi, come il comitato no Corridoio, lo ripete da anni. E la prima cosa da fare è mettere in sicurezza la Pontina. Bisogna “dotare questa arteria di corsie di emergenza, segnalazione e illuminazione degli innumerevoli ingressi e uscite nonché dei tratti al buio e degli incroci” hanno sottolineato Pernarella e Corrado, e non solo fino a Latina. Perché la SS 148 termina a Terracina. E gli incidenti, non si fermano al capoluogo pontino.

Il Municipio IX scrive a Conte

Mentre Fratelli D’Italia interrogava il Minsitero dei trasporti sul futuro dell’autostrada a pedaggio Roma Latina, c’era chi scriveva direttamente al premier Conte. Il Municipio IX, con una lettera firmata dal minisindaco Dario D’Innocenti e dal presidente del Consiglio Marco Cerisola, ha ricordato che l’opera “è già stata bocciata 3 volte e sempre all'unanimità negli ultimi dieci anni, a prescindere dai colori politici alternatisi al Municipio IX di Roma, perché essa non risponde affatto alle richieste dei cittadini”. E la stessa contrarietà, hanno ricordato i due pentastellati, “è stata è stata espressa dall’Assemblea capitolina e da altri Comuni attraversati da quel progetto, assolutamente inutile,perché finirebbe con lo spostare il traffico altrove”. Ed è inoltra dannosa perché “cancellerebbe numerose aziende agricole di eccellenza e distruggerebbe meravigliose aree vincolate e protette”. Per questo il Municipio ha scritto a Conte chiedendo “l’adeguamento in sicurezza di tutta la Via Pontina e la valorizzazione del vecchio tratto della ferrovia Roma-Napoli con la progettazione di una metropolitana leggera”.

Il fumo negli occhi

Il question time alla Ministra De Micheli, non ha dunque contribuito a chiarire quanto, nei circa 200 miliardi che il Piano Italia Veloce vorrebbe destinare alle infrastrutture, sarà riservato all’autostrada Roma Latina. E’ però servito, per i detrattori ed i fautori dell’opera, a rimarcare le proprie posizioni. “La verità è che purtroppo nell'esecutivo prevalgono altre logiche perché questa fondamentale opera infrastrutturale per il territorio del Lazio è vista con il fumo negli occhi dal M5S” ha commentato il senatore di FdI Nicola Calandrini, che teme venga "sacrificata dal PD per la tenuta della maggioranza”. Il dibattito sull'opera, riaperto dalla sentenza del Consiglio di Stato del 2018, è destinato a trascinarsi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento