Atac, spunta la truffa dei biglietti clonati: in dieci anni danni per un miliardo di euro

A rivelarlo, un'inchiesta di La Repubblica firmata da Daniele Autieri e Carlo Bonini. La Guardia di Finanza indaga dal marzo 2012: "Sistema oliatissimo"

E' stata ribattezzata la 'truffa dei biglietti clonati' e interessa l'azienda di trasporto pubblico locale: l'Atac. La notizia è stata svelata dal quotidiano La Repubblica in un'inchiesta di Daniele Autieri e Carlo Bonini che parlano dell'esistenza di un “flusso incontrollato di 'titoli di viaggio' falsi, stampati da Atac e girati ai rivenditori ufficiali, consentirebbe infatti di accantonare fuori bilancio circa 70 milioni di euro all'anno”. In un momento delicato per l'Atac, in bilico sui debiti, attraversata dalle proteste dei lavoratori e con gli utenti sempre sul piede di guerra per ritardi e disservizi, La Repubblica rivela "una truffa colossale".

Non un sistema recente. Autieri e Bonini parlano di “un Sistema che, da dieci anni almeno, finanzia la politica a Roma”. Nel video che affianca l'inchiesta, Autieri spiega: “Nel marzo del 2012 la Guardia di Finanza scova un'associazione a delinquere dedita alla produzione, commercializzazione e vendita di titoli di viaggio falsi. Quattordici persone finiscono sul registro degli indagati”. Sulla truffa dei biglietti falsi ci ha lavorato, nell'agosto del 2012, anche un gruppo di tecnici che ha delineato un “sistema oliatissimo” con un “danno all'azienda di 100 milioni di euro all'anno”. Come riporta Repubblica, si legge nella relazione: “La maggior parte degli illeciti attinenti i titoli di viaggio sono avvenuti a mezzo complicità interne all'azienda (...). Ciò perché il settore dei titoli di viaggio Atac è vasto e complesso, il personale impiegato è numeroso, i compartimenti sono stagni”.

Ma come funziona questo sistema? Nel video Autieri spiega che secondo gli inquirenti “ci sono due sistemi di contraffazione”: la clonazione e “la stampa di biglietti con ordinativi successivi a quelli già programmati da Atac”. Nessuno però si accorge della truffa perché una volta passati dai tornelli questi non distinguono i biglietti falsi dagli altri. Spiega una fonte interna all'Atac: “Tutti i biglietti emessi da Atac hanno un numero. Quando il biglietto viene ceduto ai rivenditori ufficiali entra automaticamente in una white list. Una volta acquistato e obliterato, finisce invece in una black list. Così quando il ciclo si conclude, white liste black list si ricongiungono e i biglietti venduti e utilizzati vengono cancellati. Quest'ultimo passaggio nel sistema di Atac non c'è”. Il sistema dura da anni.

Conclude l'articolo: “Il 7 marzo scorso la Procura ha inviato avvisi di garanzia a tre alti dirigenti dell'Azienda (l'allora direttore commerciale, il responsabile della bigliettazione elettronica e il dirigente del settore informatico). Nulla è accaduto”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (20)

  • Ecco come ti distruggo un'azienda pubblica per poi poterla privatizzare agli amici imprenditori dei politici. Vorremmo capire quali politici si finanziavono con questa truffa ai danni dei servizi per i cittadini. Nomi e cognomi per favore.

  • L'articolo parla inizialmente di “un Sistema che, da dieci anni almeno, finanzia la politica a Roma” ma poi non spiega come e chi è coinvolto.....manca qualcosa... altrimenti, come al solito, si colpiscono solamente i tre/quattro dirigenti e/o impiegati di turno (a chi tocca nun se ingrugna, dicono a Bolzano e va bene così...) senza arrivare al politico (anche plurale e trasversale) che ne trae profitto a danno dei cittadini!

  • Qui sarebbe l'ora di fare i trenini ai tornelli! Uno paga il biglietto ed entrano in tre, a turno! Così cominciamo a scatenare le coscenze per fargli capire che nn siamo solo limoni da spremere!...

  • non impiegati per favore, dirigenti grazie c'è molta differenza.

    • E' si, ce li vedo proprio i dirigenti a stampare i biglietti e venderli in giro. Nessun dipendente sapeva niente, vero?

  • E poi ci lamentiamo del servizio dell'atac quando sono gli stessi impiegati dentro a rubare all'azienda fior fior di soldoni............a questo punto mi chiedo come possa ancora reggersi in piedi un carrozzone del genere........

    • gli impiegati nn hanno la possibilità di rubare, sono i dirigenti che hanno queste possibilità...

      • Io invece credo che rubare sia anche farsi raccomandare, farsi togliere dal servizio per i motivi più disparati, assentarsi per malattia quando si si stà male, timbrare e fare la spesa, in questo gli impiegati sono abbastanza ferrati, e se dici il contrario o sei cieco o sei complice!

  • Ho capito! Un'altra notizia di m! Qui i problemi vengono fuori ma quando arrivano le soluzioni?????? Sempre un elenco di nefandezze ma le risoluzioni mai!

  • Avatar anonimo di sandro distegna
    sandro distegna

    ATAC nn assume 110 autisti interinali che da ben 3 anni guidano gli autobus per roma, per rispettare la spending review...facendoci viaggiare come bestie pero nel frattempo fa finanziamento illecito in nero alla politica italiana per ben 70 Milioni di euro l'anno... Che schifo....

  • Avatar anonimo di gian
    gian

    Eccola l'eredità della banda Alemanno & Co.

    • Gian,,10 anni fa non c'era Alemanno,,forse lui ha continuato il lavoro iniziato da altri,,ciao

    • Premetto... non ho votato quel fascio... però, se leggi bene l'inchiesta, questo sistema va avanti da 13 anni, quindi ben prima di AleDanno... lui ha "solo" (malgrado lepromesse elettorali) continuato a fare quel che facevano i suoi predecessori! Di suo ci ha messo solo l'assunzione di amici, parenti, cubiste, ecc...

      • Se leggete bel l'articolo, qui centrano tutti! Destra, Sinistra e quant'altro..., per cui nn si salva nessuno!

  • Dunque, più di metà di chi utilizza i mezzi non fa il biglietto, l'altra metà utilizza biglietti "clonati" ... poi l' Acta è in crisi... mi sembra chiaro

  • è incredibile ma non inverosimile

  • E' troppo pure per un chiacchierone come me, son rimasto senza parole!

  • Che dire? Gli insulti nn basterebbero.....! Azzerare tutto nn serve perchè tanto ci rimetterebbero solo i dipendenti, quelli che lavorano seriamente è sono la maggior parte, mettere in galera tutti i dirigenti che si sono succeduti da 10 anni a questa parte? Tanto poi interviene la Cancellieri a metterli fuori...

  • Ahhh.... ecco perché hanno aumentato il biglietto!!!!! Non per migliorare il servizio (cosa che infatti nessuno credeva!!!!) Ma solo per guadagnare di più..... qui se iniziano ad indagare su atac... ci ritroviamo a vivere in una fogna a cielo aperto per quanta ne viene fuori... ma commissariatela e levate tutti sti ladroni da ste poltrone e mannamoli a raccoje la XXXYXYa de li cani pe strada co le mani nude!!!!!!!!

  • che persone schifose.. stipendiate tranquillamente e non gli basta... e rubano pure!! Al di là che farà la "giustizia" spero che spenderanno questi soldi in medicine per malattie serie come quelle che hanno fatto venire a gente che si stressa per l'autobus che non arriva o che è come un carro bestiame ecc. Rilevo inoltre che per Berlusconi si danno da fare i signori giudici ... ma su questo miliardo di danno si tirano il ventaglio?

Notizie di oggi

  • Politica

    Bilancio fermo e impianti in alto mare: l'Ama a Cinque Stelle somiglia alla decrepita Atac

  • Attualità

    Parco di Centocelle, il suolo è tossico: metalli pesanti oltre i limiti di legge

  • Politica

    Rottamatori, pasticci e bugie del Campidoglio: il Tar accoglie il ricorso e blocca la determina della Raggi

  • Incidenti stradali

    Auto investe pedoni che attraversano la strada: morta una donna, grave l'amico

I più letti della settimana

  • Sorpresa al rientro dalle ferie, coppia trova nido di "Ammazzasomari" da record, pesava 15 chili

  • Il Miglio di Roma, via del Corso chiusa e bus deviati: tutte le informazioni

  • Tragedia a Rebibbia: detenuta getta i figli dalle scale, una è morta e l'altro è grave

  • Monte Mario: entra nel bar con i pantaloni abbassati e prova a stuprare la titolare

  • Roma, il figlio di Totti come Di Canio: non segna per soccorrere il portiere a terra

  • Mezza maratona via Pacis nel centro di Roma: strade chiuse, bus deviati e sospesi. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento