Municipio V, Arioli: "Il caos è totale in tutta Roma"

"Come se il Sindaco e la Giunta fossero andata in vacanza lasciando che Roma si autogovernasse"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Il comunicato stampa inviatoci dal Consigliere Comunale per il V Municipio Luca Arioli è molto chiaro e non consente interpretazioni: tornato dalla vacanze estive ho trovato un V Municipio e tutta la città di Roma in un degrado totale, senza contare le tasse Comunali volute da questo Partito Democratico che governa Roma, che a breve ricadranno sulle famiglie, senza alcun ritorno di servizi e prestazioni.

Di fatto elenco quanto ho constatato: Sale Municipali fatte diventare Moschee temporanee; Tariffe delle strisce blu raddoppiate fino a 12 euro al giorno; Giardini pubblici più sporchi del solito; Venditori abusivi in ogni angolo di Roma; Il più alto tasso di omicidi estivi degli ultimi anni; Stazione Termini priva di controlli ed in mano ai nomadi; Borseggiatori ovunque; Quartieri come Pigneto e San Lorenzo dove i residenti non possono più dormire; Ristoratori Romani costretti a licenziare Camerieri, poichè dovendo ridurre i tavolini esterni gli si riduce anche il lavoro; Taxi e Ncc che non possono più attraversare Piazza di Spagna e quindi corse molto più costose per i clienti; Non mi sarei mai aspettato che allontanandomi qualche giorno da Roma per la pausa estiva, avrei trovato tutto questo caos al ritorno...come se il Sindaco e la Giunta fossero andata in vacanza lasciando che Roma si autogovernasse. Credo che questo Sindaco stia riuscendo nell'impresa di far rimpiangere il suo successore, con queste parole il Consigliere Arioli termina il suo comunicato stampa.

Torna su
RomaToday è in caricamento