L'Ara Pacis diventa 3D: ecco le visite "aumentate" dalla tecnologia

Parte il prossimo 14 ottobre "L'Ara com'era", il primo intervento sistematico di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale. Bergamo: "Il prossimo mese partiranno anche i cantieri sul Mausoleo di Augusto"

Foto Agenzia Dire

Dopo gli spettacolari video mapping ai Fori e nelle Domus romane, il patrimonio archeologico di Roma si arricchisce ancora, abbracciando la tecnologia 3D e regalando ai visitatori dell'Ara Pacis un'esperienza aumentata e multisensoriale. Parte il prossimo 14 ottobre "L'Ara com'era", il primo intervento sistematico di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale del patrimonio culturale di Roma Capitale, nello specifico di uno dei più importanti capolavori dell'arte romana, costruito tra il 13 e il 9 a.C. per celebrare la Pace instaurata da Augusto sui territori dell'impero. 

Utilizzando particolari visori AR (Samsung GearVR) e la fotocamera dei device in essi inseriti, i visitatori potranno assistere alla fusione di elementi virtuali ed elementi reali in un percorso suddiviso in 9 tappe. L'applicazione è infatti in grado di riconoscere la tridimensionalità dei bassorilievi e delle sculture, effettuando un tracking in tempo reale. Un sistema estremamente evoluto che consente di scoprire forme, colori, personaggi, storia e rituali di un'epoca lontana. 

L'ingresso sarà rigorosamente serale, dalle 20 alle 24 e coinvolgerà piccoli gruppi di visitatori per la durata di 45 minuti ciascuno. Il progetto, promosso da Roma Capitale, assessorato alla Crescita Culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzato da Zetema Progetto Cultura, è stato affidato ad ETT SpA. "Il progetto è costato 250mila euro da ammortizzate in 3 anni. Poi ci sono i costi di gestione, anche per l'apertura serale - ha detto Albino Ruberti, amministratore delegato di Zetema - ma l'ambizione è l'autofinanziamento. C'è una capienza massima di 300 visitatori a sera per circa 240 giornate all'anno. Il pareggio si raggiunge col 50 per cento di affluenza".

Ha partecipato all'inagurazione del nuovo percorso 3d anche l'assessore alla Cultura, Luca Bergamo. "Con la tecnologia, col ripensamento del rapporto tra fruitore e opera, si superano barriere e si rende l'arte accessibile a tutti, restituendo un diritto fondamentale alle persone di fruire e capire l'arte e la storia". "Questo è un uso molto intelligente del patrimonio e della tecnologia - ha continuato Bergamo - per un lavoro anche di ricostruzione di relazioni sociali in rapporto all arricchimento della conoscenza. Inoltre questi strumenti rendono possibile la creazione contemporanea sulla storia. Sono curioso di come utilizzare la tecnologia per realizzare progetti di arte contemporanea da sovrapporre all'arte classica".

IL MAUSOLEO DI AUGUSTO - "Nonostante le difficoltà questo intervento del 3D apre la stagione dedicata ad Augusto che prevede il recupero della Piazza e del mausoleo, con il progetto che, anche grazie alla tecnologia, vuole far diventare questa parte della città l'ingresso all'area storica" ha detto l'assessore. "Sul mausoleo di Augusto c'è stato, grazie a soldi di Fondazione Telecom Italia, un progetto di valorizzazione. È un previsto un corpo di interventi sulla piazza. L'apertura del cantiere è previsto entro l'inizio del prossimo mese. In parallelo saranno effettuati interventi intorno e sul mausoleo di Augusto. I tempi - ha avvertito - sono incerti perchè ad ogni passaggio ci sono verifiche". Poi Bergamo rispondendo a una domanda sulla possibilità che sulla struttura venga fatto un progetto di video mapping simile a quello dei Fori, ha garantito: "È qualcosa di simile, ma c'è anche di più".

Fonte Agenzia Dire
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Ostiense

      Municipio VIII, Pace saluta il M5s: "Innovazione bloccata dal fanatismo ortodosso"

    • Politica

      Manutenzione verde e alberature: dall'Europa arrivano 12 milioni e mezzo di euro

    • Cronaca

      Castel San Pietro Romano, per strada cadavere colpito da proiettili: si indaga per omicidio

    • Cronaca

      Da Piazza San Pietro al Concertone: tutte le misure di sicurezza

    I più letti della settimana

    • 25 aprile a Roma, tra manifestazioni ed eventi all'aria aperta. Tutte le informazioni

    • Metro C, dal 2 maggio al 27 ottobre chiusura anticipata

    • Colombo, il sottopasso Malafede si avvicina: la partenza del cantiere nel 2018

    • Asili nido, il Comune taglia 50 educatrici e assume insegnanti di religione

    • Centocinquanta milioni per la Sapienza: in arrivo nuove residenze, biblioteche e servizi

    • Raggi visita Ostia: "Che eccellenza il Polo Natatorio! Ora giù il Lungomuro"

    Torna su
    RomaToday è in caricamento