L'Ama si adegua alla sentenza: licenziati i 60 assunti con Parentopoli

L'azienda ha deliberato ieri il licenziamento dei dipendenti assunti nel 2008 a chiamata diretta tuttora in organico (37 su 41) e di 23 autisti anch'essi assunti nel 2008

Lo chiedeva il tribunale, Marino l'aveva promesso. Il presidente Daniele Fortini e il Cda di Ama hanno esiguito. L'hanno fatto ieri, nel corso del consiglio d'amministrazione, che "alla luce di un’approfondita lettura delle motivazioni relative alla sentenza penale di condanna di primo grado del Tribunale di Roma dell’ex amministratore delegato e di alcuni ex dirigenti, nella seduta odierna ha deliberato di procedere al licenziamento dei dipendenti assunti nel 2008 a chiamata diretta tuttora in organico (37 su 41) e di 23 autisti anch’essi assunti nel 2008".
 
E' lo stesso cda ad ammettere che "le motivazioni addotte nella sentenza, ritenute all’unanimità dall’attuale Cda Ama rigorose e inappuntabili, hanno infatti appurato che le assunzioni in questione sono da considerarsi illegittime, facendo conseguire un ingiusto vantaggio patrimoniale ai soggetti assunti".
 
Il Cda ha dato pertanto "mandato al direttore generale di porre in essere tutte le azioni   necessarie al fine di tutelare gli interessi di Ama e delle risorse pubbliche da essa gestite. E’ stato altresì confermato al direttore generale il mandato per l’esercizio delle azioni civili nei confronti dei soggetti condannati con la sentenza penale di primo grado".


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • fare pulizia e disinfestazione ovunque....anche al senato, quirinale, camera csm ,,eni, università, sanità.. regioni....ci sono intere generazioni assunte per eredità e non per meriti o concorso((((((anche se non sempre trasparenti i concorsi))))

  • Nulla da dire per questa azione...ma spero che la stessa attenzione e solerzia per la legalità sia applicata anche a tutti quei dipendenti e dirigenti assunti a chiamata diretta durante le giunte prima di Alemanno..non si voglia far credere che tutti i mali di AMA ED ATAC sia figlio delle chiamate dirette della giunta Alemanno...solo in questo modo questa azione non finirà per essere solo uno spot propagandistico agli occhi della volubile opinione pubblica.

  • Avatar anonimo di roberto spano'
    roberto spano'

    oltre all'ama,molti sono stati assunti all'atac,faranno la stessa fine?

    • perchè vogliamo parlare di cubiste ed ex-NAR al comune?

  • il presidente dell AMA di epoca Alemanno si è beccato 5 anni, e ora è in galera per le note vicende di Mafia Capitale.

  • Bravi così si fa! Adesso però non trovategli un posto al comune.. .

  • tanto faranno ricorso e troveranno una scappatoia.....sono solo azioni di facciata !!!!

  • infatti..stessa fine dovrebbero fare chi li ha messi li impunemente...a cominciare da Alemanno & co....magari sanzionandoli decurtando dal loro stipendio la somma percepita per tutto il tempo "impunemente" dai loro "pupilli....ecco allora potremmo dire giustizia è fatta

  • E i politici corruttori?

Notizie di oggi

  • Corviale

    A Corviale passo importante verso il chilometro verde: si parte con la liberazione del quarto piano

  • Politica

    Pugno duro di Raggi sui demolitori, la nota al Governo: "Norma regionale è incostituzionale"

  • Attualità

    Stadio della Roma, la bozza di parere del Politecnico di Torino diventa un giallo

  • Montesacro

    Il Municipio III resta con un solo anagrafico: quattro mesi di attesa per la carta di identità

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e le fasce di garanzia

  • Centocelle, quartiere sotto shock: 16enne muore in piazza dopo aver bevuto un drink

  • Scontro Raggi Salvini sulla sicurezza, l'ira di Di Maio contro la sindaca: "Per Roma stiamo facendo l'impossibile"

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 13 gennaio

  • A Roma giovedì 17 gennaio 2019 doppio sciopero: le motivazioni dei sindacati

Torna su
RomaToday è in caricamento