Alemanno: "A Pasqua mangiate gli agnelli e salvate i pastori"

L'ex sindaco di Roma si schiera contro la campagna lanciata dagli animalisti per le feste pasquali. Lo fa in difesa della categoria di allevatori. "E' giusto rispettare gli animali, ma ci sono anche gli uomini e le loro tradizioni"

Foto Ansa

"A Pasqua, sulla mia tavola come su quella di tanti italiani, ci sarà l'agnello". L'ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, si schiera contro la campagna lanciata dagli animalisti per le feste pasquali. Lo fa in difesa della categoria dei pastori, che "sta scomparendo". 

"E' giusto rispettare gli animali - scrive su Facebook il segretario del Movimento Nazionale per la Sovranità - ma ci sono anche gli uomini e le loro tradizioni. In tutta Italia il mondo dei pastori sta scomparendo, nonostante faccia parte delle nostre radici più antiche". 

E ancora "da ex Ministro dell'agricoltura e uomo che crede nella Tradizione, sono dalla parte dei pastori. A Pasqua sulla mia tavola, come su quella di tanti italiani, ci sarà l'agnello. Nel rispetto delle scelte di tutti, io continuerò a rispettare la tradizione pasquale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Manifestazione dei pensionati e sit-in dei pendolari: sabato attese oltre 20mila persone a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento