Alemanno: "Con gestione commissariale salvammo la città". E sul Salva Roma: "Nuova versione porterà al default"

L'ex sindaco Gianni Alemanno sulla formulazione della norma uscita dal Consiglio dei ministri

Gianni Alemanno, immagine d'archivio

Boccia il compromesso, si fa per dire, raggiunto da Lega e Movimento Cinque Stelle. Chiudere la gestione commissariale del debito di Roma trasferendo il passivo in capo al Comune invece che allo Stato? "Porterà la città al default". Ne è convinto l'ex sindaco Gianni Alemanno.

Contattato da RomaToday commenta la questione delle questioni, al centro da giorni del dibattito pubblico: la norma Salva Roma e la sua nuova formulazione in Consiglio dei ministri, frutto delle continue liti fra grillini e leghisti, che "metterà ancora più sotto stress le finanze di Roma Capitale". Altro che diminuzione dell'Irpef per i romani, "qui si rischia che tutto il gettito fino ad ora raccolto non sia sufficiente a pagare le rate dei mutui".

Cos'è il Salva Roma

Parentesi: il riferimento va all'intesa raggiunta ieri in tarda serata a palazzo Chigi. Il Salva Roma è stato in gran parte stralciato (i commi da 2 a 6). Un successo per Matteo Salvini perché "i debiti della Raggi non saranno pagati da tutti gli italiani ma restano in carico al sindaco della Capitale". Ma i 5 stelle promettono interventi sul testo in sede di conversione alle Camere. 

Ecco, l'ex sindaco di centrodestra, al governo di Roma quando l'allora premier Silvio Berlusconi mise in piedi la gestione commissariale, lancia un attacco, implicito, ai leghisti. La versione voluta dai pentastellati "aveva un senso. Era molto meglio". Così "la città rischia davvero il fallimento" e non solo. "Ricordo che se la Capitale fallisce anche il nostro rating nazionale sarà durante colpito, con l’aumento degli interessi sul debito pubblico italiano". Quindi "un danno per i romani ma anche per tutti gli italiani". 

Poi l'ex sindaco rivendica quanto fatto sullo stesso piano quando era a palazzo Senatorio: "Noi abbiamo salvato Roma con quella gestione". E i 5 miliardi che in più occasioni Raggi ha attribuito alla sua amministrazione? "Una grandissima falsità"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento