Allarme siccità: "Situazione drammatica in tutta la regione"

La diminuzione del 30% delle precipitazioni piovose, in una fase delicata per le colture, preccupa. Coldiretti: "Senza interventi immediati rischiamo di perdere ortaggi, frutta, verdura, cereali e pomodori"

Siccità: immagine di repertorio

Un serio problema sta mettendo a dura prova le coltivazioni ed il comparto zootecnico del Lazio. La diminuzione delle precipazioni piovose, nelle ultime settimane, ha superato il livello di guardia. Al punto tale da creare una seria preoccupazione nelle aziende del settore.

LE PRODUZIONI A RISCHIO - A lanciare l'allarme è la Coldiretti.  “La produzione di frumento – spiega David Granieri, presidente Coldiretti Lazio – risulta stentata, con pesante contrazione dei raccolti e perdita di qualità e, senza interventi immediati, rischiamo di perdere del tutto ortaggi, frutta, cereali, pomodori. L’assenza di piogge sta condizionando tutta la produzione agricola regionale, con perdite finora stimate fino al 40%”. Per far fronte a questa situazione emergenziale, è stato chiesto al Governatore Zingaretti d'intervenire. "Chiediamo – si legge nella lettera inviatagli -  – iniziative urgenti e coraggiose per sostenere un comparto vitale per l’economia regionale".

L'ALLEVAMENTO - Il dato è drammatico. L’Ufficio Centrale di Ecologia Agraria ha rilevato, negli ultimi 6 mesi, una diminuzione delle precipitazioni piovose pari al 30% rispetto alle rilevazioni climatiche. Le conseguenze, ovviamente, si avvertono anche sull'allevamento. “Le aziende zootecniche – aggiunge Aldo Mattia, direttore Coldiretti Lazio – non riescono a coprire il fabbisogno alimentare del bestiame. Gli allevatori sono costretti a comprare sul mercato foraggi e mangimi con notevoli aggravi di spesa sui bilanci aziendali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE PERDITE - Importanti aree a fote vocazione agricola, come Latina e la privincia romana, sono in seria difficoltà. Senza acqua a sufficenza per irrigare i campi. la competitività del sistema agroalimentare del Lazio è messo a dura prova. Secondo una stima di Coldiretti, tra scittià, le nevicate e le gelate primaverili, il settore agricolo reegionale nei primi sei mesi dell'anno ha già perso 12/15 milioni di euro.  “Temiamo che nemmeno misure così drastiche – ha concluso Granieri – bastino per salvare le produzioni agricole, ecco perché sollecitiamo l’intervento della Regione Lazio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento