Emergenza acqua, Acea annuncia: "Riduzione di notte a Roma e Fiumicino"

La multiutility capitolina decide per un piano di abbassamento della pressione nelle ore notturne, per far fronte all'assenza di piogge. E sollecita la Regione: "Aspettiamo l'ok per lavori agli acquedotti"

Foto Ansa

La "siccità straordinaria" continua e Acea corre ai ripari. Dopo la riduzione dei prelievi dal lago di Bracciano e allontanato l'incubo dell'acqua razionata in precise fasce orarie, si torna a parlare di emergenza idrica. La multiutiliy capitolina ha deciso "di adottare un piano di riduzione controllata delle pressioni della rete idrica nelle sole ore notturne per quanto riguarda i Comuni di Roma e Fiumicino". L'annuncio è avvenuto tramite una nota stampa diffusa nel pomeriggio di oggi, ma ancora mancano i dettagli. 

Secondo quanto si apprende, la fascia oraria sarà compresa tra mezzanotte e le sei del mattino, ma Acea non ha ancora stabilito esattamente quanti giorni durerà il disservizio nè la data di partenza. Certamente non prima della prossima settimana, quando la città tornerà a essere popolata dopo le vacanze estive. Ma l'effettiva portata dell'abbassamento di pressione dipenderà innanzitutto dalla pioggia, che potrebbe cadere già nei prossimi giorni ridimensionando il piano. "Attuando le manovre - si spiega nel comunicato stampa - potrà mancare l'acqua ai piani alti degli edifici e nelle zone idraulicamente più sfavorite, per le quali potrebbe non essere escluso lo svuotamento delle condotte con il conseguente intorbidimento dell'acqua al momento del rientro in servizio"

Acqua ridotta di notte: i quartieri 

Il piano interesserà le seguenti zone del comune di Roma: Trieste, Villa Ada, Parioli, Salario, Villa Borghese, Nomentano, XX Settembre, Università, Esquilino, San Lorenzo, Celio, Tuscolano Nord, Casilino, Tor Pignattara, Aventino, Zona Archeologica, Appio, Quadraro, Latino, Ostiense, Tuscolano Sud, Centro Direzionale Centocelle, Torre Spaccata, Torre Maura, Torre Angela, Tor Fiscale, Don Bosco, Appio Claudio, Osteria del Curato, Giardinetti, Pignatelli, Quarto Miglio, Spinaceto, Castel Fusano, Infernetto, Palocco, Ostia Antica, Acilia Sud, Acilia Nord, Trionfale, Navigatori, Garbatella, Valco San Paolo, Tormarancia, Foro Italico, Eroi, Prati, Villaggio Olimpico, Flaminio, Della Vittoria, La Storta, Castelluccia, Ottavia, Tomba di Nerone, Tor San Giovanni, Bufalotta, Serpentara, Casal Boccone, S. Maria della Pieta', Acquatraversa, Val Melaina, Tufello, Montesacro, Montesacro Alto, Talenti, Conca d'Oro, San Basilio, Casal de' Pazzi, Sacco Pastore, Eur, Tre Fontane, Villaggio Giuliano, Giustiniana, Gianicolense, Aurelio Sud, Villa Pamphili, Centro Giano, Ponte Galeria, Centro Storico, Pietralata, Casal Bruciato, Tor Sapienza, La Rustica, Tiburtino Sud, Ostia Nord, Ostia Sud e tutto il litorale di Ostia, Ciampino, Borghesiana, Morena.

Acea sollecita la Regione

Un deficit nell'erogazione dell'acqua che riguarderà sia le abitazioni private che le strutture di servizi pubblici, vedi scuole e ospedali. E che sarà inversamente proporzionale alla partenza dei lavori di potenziamento di ulteriori fonti di approvvigionamento idrico. Lo scrive chiaramente l'azienda del Campidoglio: "Le riduzioni potranno contrarsi sensibilmente, tanto da determinare l'ulteriore limitazione della durata e dell'entità qualora potessero essere attivate quanto prima alcune nuove fonti di approvvigionamento idropotabile individuate dalla Società e già condivise con la Regione Lazio e la ASL competente (informando la STO dell'Ato 2), avendo in corso di accertamento, in collaborazione con gli Enti sopracitati, la possibilità di utilizzo delle stesse da un punto di vista amministrativo, ambientale ed igienico/sanitario"

Tradotto: l'azienda aspetta l'iter autorizzativo necessario per procedere all'ampliamento e potenziamento di altri acquedotti fondamentali nel sistema di approvvigionamento cittadino, primo fra tutto il reatino Peschiera. Un intervento fondamentale insieme alle riparazioni dei guasti alle tubature (attualmente nella città di Roma, secondo dati Acea, abbiamo il 40% di dispersione dell'acqua) già in corso. Su quest'ultimo fronte infatti l'azienda sottolinea di essere già intervenuta su 1300 perdite, recuperando circa 800 litri al secondo. Un buon risultato, ma evidentemente non sufficiente. 

Ricordiamo poi che proseguono, seppur in misura ridotta, i prelievi dal lago di Bracciano. Il ricorso della sindaca Raggi è stato accolto, con lo stop dell'ordinanza della regione Lazio che bloccava le captazioni dal 1 settembre. Queste proseguiranno con il regime ridotto di agosto, al ritmo di 400 litri/secondo. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • ma se abbassano la pressione al massimo diminuiscono le perdite, per il resto a chi serve un tot d'acqua non farà che metterci solo più tempo

  • Come volevasi dimpstrare, dopo promesse e annunci...

Notizie di oggi

  • Ponte di Nona

    Villaggio Falcone: un muro di rifiuti per bloccare la strada, la protesta dei residenti

  • Serpentara-Fidene

    Il TMB Salario accende lo scontro, la Regione incalza Ama: "Pronti a sospendere autorizzazione"

  • Politica

    Dopo la sospensione Atac licenzia Micaela Quintavalle: "Impugnerò il provvedimento"

  • Politica

    Piano di zona Tor Vergata: case requisite dal Campidoglio, inquilini a un passo dall'assegnazione

I più letti della settimana

  • Sorpresa al rientro dalle ferie, coppia trova nido di "Ammazzasomari" da record, pesava 15 chili

  • Il Miglio di Roma, via del Corso chiusa e bus deviati: tutte le informazioni

  • Tragedia a Rebibbia: detenuta getta i figli dalle scale, una è morta e l'altro è grave

  • Monte Mario: entra nel bar con i pantaloni abbassati e prova a stuprare la titolare

  • Mezza maratona via Pacis nel centro di Roma: strade chiuse, bus deviati e sospesi. Tutte le informazioni

  • La storia di Regina, la ragazza di Albano torturata dai vicini di casa: il racconto a Chi l'ha visto

Torna su
RomaToday è in caricamento