L'abbattimento della Tangenziale Est a un passo: Tiburtina sogna di diventare "il quartiere più bello di Roma"

La festa di residenti e Comitati per l'avvio del cantiere per l'abbattimento della sopraelevata: "Via cemento e grigio, così rinasce una parte di Roma"

"Sarà il quartiere più bello di Roma" - campeggia a caratteri cubitali, sospeso sulla sopraelevata, il cartello del Comitato Cittadini Stazione Tiburtina mentre sotto, tra palloncini colorati e brindisi, residenti e istituzioni salutano l'avvio dei lavori per l'abbattimento della Tangenziale Est

Abbattimento Tangenziale Est: c'è l'inizio dei lavori

Il cantiere è stato consegnato l'11 luglio scorso, il tempo delle operazioni propedeutiche per metterlo in funzione e poi si procederà allo smantellamento di quella rampa grigia e logora che attraversa il quartiere. I pilastri sono stati già segnati e numerati in vista del taglio. 

Un intervento epocale per Roma, atteso da quasi vent'anni. Dopo rinvii, progetti alternativi, ipotesi di parchi urbani e giardini pensili, nel luglio del 2017 lo stanziamento di 9,9 milioni di euro da parte della Giunta Raggi: quel tratto della Tangenziale Est sarà abbattuto. 

Tangenziale Est, il M5s: "L'abbattiamo noi incapaci"

Dodici fasi di cantiere e 450 giorni la tempistica prevista per veder venire giù viadotto, rampe e piloni. Importo dei lavori 7milioni e 600mila euro circa. 

Così a Stazione Tiburtina, dove i residenti hanno raccolto anche 8mila 300 firme a sostegno del loro progetto di riqualificazione per il dopo abbattimento, è festa grande. 

"Dopo decenni l'abbattiamo noi. Per fortuna che siamo quelli 'incapaci'. Per la Tangenziale Est di Roma, nel luglio del 2017, abbiamo stanziato 9,9 milioni di euro e oggi abbiamo sconfitto la burocrazia con l’apertura del cantiere. Abbiamo fatto più noi in tre anni che quelli 'capaci' negli ultimi venti. È un fatto" - aveva già commentato su Facebook il consigliere capitolino del M5s, Paolo Ferrara

Tangenziale Est verso l'abbattimento: festa a Tiburtina

Ma la festa è tutta sotto il tratto di Tangenziale che verrà abbattuto. "Questa è una giornata storica per tutti i cittadini della zona. L'abbiamo attesa per due decenni. L'abbattimento della sopraelevata può essere davvero quell'impulso importante per la rinascita del quartiere e di Roma. Il passo successivo - ha detto Lorenzo Mancuso del Comitato Cittadini Stazione Tiburtina - dovranno essere il progetto di riqualificazione dei residenti e lo SDO (Sistema direzionale orientale) di Pietralata. Questo quadrante diventerà davvero il fiore all'occhiello della città". 

"Un abbattimento che sarebbe dovuto arrivare prima della nuova stazione e che invece è stato rimandato nel tempo condannando la zona a degrado, incuria e illegalità. Abbiamo lottato tanto per ottenerlo ed oggi per noi è davvero una giornata storica" - commenta entusiasta ed emozionata Nella Vecchia di associazione Rinascita Tiburtina

Abbattimento Tangenziale Est, 8mila firme per Tiburtina "green" e ciclabile: il progetto dei residenti

Il Municipio II: "Liberiamo il quadrante da grigio e degrado"

"Il presupposto per la rinascita di questo quadrante è sempre stato l'abbattimento del tratto in sopraelevazione la cui esistenza è già un elemento di condizionamento relativamente al tema di sicurezza, degrado, anfratti, poca luminosità e normale frequentazione di un luogo che invece dovrebbe essere un 'gioiello'. La Stazione Tiburtina - ha ricordato la presidente del Municipio II, Francesca Del Bello - è la seconda più grande d'Italia, un vanto di architettura moderna.  Oggi, la consegna del cantiere alla ditta che deve realizzare l'abbattimento della Tangenziale, è un risultato storico affinchè tra un anno, forse un anno e mezzo, possiamo vedere quest'area finalmente 'liberata'." 

Tutti d'accordo poi nel voler mantenere nel quadrante l'autostazione dei pullman Tibus. 

"Oggi è sicuramente la fine di un percorso, ma un punto di partenza per riqualificare un'intera area che negli anni ha sofferto. A questo contribuirà il progetto dei residenti: per la zona di Stazione Tiburtina vogliamo più decoro, sicurezza, slancio commerciale e una mobilità migliore" - ha sottolineato anche l'assessore alle Attività Produttive del Municipio II, Valerio Casini

Abbattimento Tangenziale: "E' risultato storico"

E di "risultato storico per una battaglia che qui dura da almeno quindici anni" ha parlato anche Holljwer Paolo, consigliere di FdI che segue la vicenda dall'epoca dell'ex Municipio III (Nomentano Italia Lanciani San Lorenzo). 

"L'abbattimento porterà più decoro e controllo della zona, speriamo che sia il primo passo anche per l'approvazione del progetto di riqualificazione presentato dai cittadini affinchè questa parte della città si lasci alle spalle degrado e problematiche per diventare davvero il quartiere più bello di Roma". 

Un auspicio che è anche quello dei residenti. "Oggi stazione Tiburtina rinasce" - dicono soddisfatti, immaginando oltre quei pilastri grigi e bui un anello verde di 5-6 chilometri, in cui si possa girare senza incrociare strade e auto, un bosco urbano e una passeggiata architettonica. (Qui il progetto completo dei residenti)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

Torna su
RomaToday è in caricamento