Municipio IX: grazie all'Unione Europea arriva il bike sharing elettrico

A giugno entrano in funzione le bici elettriche del progetto Elviten, finanziato da un bando dell'Unione Europea. Previste 78 postazioni di ricarica per altrettante biciclette. Al servizio si accede scaricando un'app

Bike sharing a flusso chiuso. Nella periferia sud della Capitale, all'interno del Raccordo Anulare, stanno per entrare in funzione settantotto biciclette elettriche. Sono il frutto di un progetto a cui il Municipio IX Eur, sta lavorando da almeno due anni. Ed è stata proprio la cornice dell'Eur, che sabato ospita la tappa italiana dell'E-Prix, a fare da vetrina al'iniziativa.

Bike sharing elettrico (9)-2

Le postazioni antifurto

Il progetto  Elviten (Electrified L-category Vehicles Integrated into Transport and Electricity) prevede la sistemazione di alcune postazioni molto particolari. "L'aspetto della sicurezza non è secondario. Ed infatti rispetto ad altre città coinvolte – spiega Alessandro Drago, l'assessore alla mobilità del Municipio IX che ha seguito tutte le fasi del progetto – a Roma si è deciso di realizzare delle cabine d'acciaio, piantate a terra, larghe 75 centrimetri e lunghe 2, al cui interno verranno ricaricate le biciclette. La garanzia contro i furti non c'è mai al 100%, ma sicuramente abbiamo puntato ad un bel deterrente".

Le bici saranno sistemate lungo due assi stradali. La via Laurentina e viale Cristoforo Colombo. "Si è pensato di puntare sui quartieri interni al Raccordo Anulare ed anche sulle stazioni metropolitane che potessero essere utili in chiave multimodale" chiarisce Drago. Niente da fare per quelle presenti nel pentagono dell'Eur perchè "come città storica è soggetta a vincoli ed ottenere un parere dalla Soprintendenza – spiega Drago – rischiava di allungare ulteriormente i tempi per l'entrata in esercizio".

Bike sharing elettrico (4)-2

Dove trovare le bici elettriche

"Le stazioni di ricarica – ha ricordato la Sindaca durante la presentazione all'Eur – saranno posizionate accanto alle fermate della metro ed agli uffici pubblici". Le aree per l’installazione degli e-hub sono state individuate in corrispondenza di nodi di scambio, come le fermate della metro B di Eur Magliana e Laurentina, o vicino ad attività direzionali, come a Eur Castellaccio, su viale Avignone. Altre aree sono quella di via Acqua Acetosa Ostiense (sede della Polizia Locale IX Gruppo Eur), via Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Ferratella), via Andrea Meldola (Fonte Meravigliosa) e via del Pianeta Terra. Questo servizio va di passo con le iniziative messe in campo a favore della ciclabilità su tutto il territorio di Roma Capitale. "Si tratta di un buon modo per promuovere la mobilità sostenibile ma anche una mobilità comoda, perchè la bici elettrica è più semplice da utilizzare" ha rimarcato la prima cittadina".

Come funziona

Il servizio è gratuito e prevede anche una copertura antifortunistica RC. Ma bisogna registrarsi. Per questo sarà predisposto un chiosco, probabilmente alla fermata Eur-Laurentina, dove fornendo le proprie generalità e la patente di guida, o il patentino nel caso dei minorenni – si ricevono in cambio user e password da inserire nell'applicazione Elviten. Si entra così nel primo circuito cittadino di bike sharing elettrico. A circuito chiuso. Le bici, quindi, dovranno necessariamente essere ricondotte in una delle hub dal quale riceveranno la carica in vista del successivo utilizzo. 

Bike sharing elettrico (7)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Roma Fiumicino: è una 20enne di Ostia la vittima

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento