Salire sulla Cupola di San Pietro: tutte le informazioni

Tutte le informazioni utili per salire sul "Cupolone", ammirarne la bellezza e godere di un panorama mozzafiato su Roma

Passare per piazza San Pietro, ammirare l'imponente basilica e la sua dominante Cupola. Oppure affacciarsi dal terrazzo della propria abitazione, di un hotel, del proprio ufficio, di un locale e vedere - con l'emozione della prima volta - quel Cupolone che spicca tra i tetti di Roma. La Cupola di San Pietro è per eccellenza il punto di riferimento di tutti i romani. Sontuosa, solenne, grandiosa da vedere, ma ancora più bella da visitare.

Se tutti i romani (e turisti in visita alla città) saranno sicuramente passati per piazza San Pietro ad ammirare la più grande delle basiliche papali di Roma, simbolo dello Stato Vaticano, a molti meno sarà capitato di salire sulla Cupola. Ma è questa un'esperienza da vivere a Roma almeno una volta nella vita.

"Vedo la santità der cupolone", canta Venditti in Roma Capoccia, e la vera emozione sta nell'addentrarsi in questa santità, salire su quella solenne Cupola per ammirarne la grandiosità e, dà lì, godere di un panorama mozzafiato a 360 gradi sulla Città eterna.

Di seguito tutte le informazioni per avventurarvi in questa suggestiva visita.

Come salire sulla Cupola di San Pietro

Per visitare la Cupola di San Pietro è necessario entrare nella Basilica e, dunque, prima, superare i controlli al metal detector. Preparatevi a fare una lunga fila, anche perché - a differenza della visita alla Basilica - per la Cupola non è possibile prenotare il biglietto online. Ricordate di non portare con voi oggetti che potrebbero farvi perdere tempo al metal detector, per il resto, cercate di evitare gli orari di punta e di arrivare al mattino presto.

Una volta raggiunto il sagrato della Chiesa, potrete scegliere se visitare solo la Basilica (gratuitamente) o la Cupola, mettendovi in fila (leggerete le indicazioni) e pagando il biglietto.

Due sono le possibilità per salire sulla Cupola: a piedi facendo tutti gli scalini (551) o con l'ascensore, risparmiandone circa 200. Sicuramente la visita a piedi è più suggestiva, quella che meglio permette di ammirare la Cupola, i disegni di Michelangelo Buonarroti, i mosaici che raccontano scene della vita di Gesù, degli Apostoli e che rappresentano i busti di alcuni Papi. Ma più si sale più i gradini diventano stretti, impervi, dunque la scelta va fatta a seconda delle proprie condizioni fisiche e di salute.

Salendo lungo gli scalini, la prima sosta (sia a piedi che in ascensore) è il balcone da cui si vede il baldacchino del Bernini, i mosaici del soffitto e gli interni della basilica di San Pietro. La seconda e ultima tappa è quella in cima alla Cupola, con un terrazzo a 360 gradi su Roma. Una meraviglia unica che vi farà presto dimenticare di tutti i gradini saliti.

Quanto costa il biglietto per la Cupola di San Pietro

Esistono due tipi di biglietti, più una tariffa speciale per le scuole:

- Ascensore fino al livello terrazzo e si prosegue a piedi (320 gradini) - Biglietto € 10.00

- Salita a piedi 551 gradini - Biglietto € 8.00

- Riduzioni per scuole sono possibili presentando alla cassa una attestazione dell’Istituto con l’elenco dei partecipanti - Biglietto ridotto € 5.00

Orari della Cupola di San Pietro

Periodo Invernale 1 ottobre - 31 marzo
Apertura ore 07.30    
Chiusura ore 17.00

Periodo Estivo 1 aprile - 30 settembre
Apertura ore 07.30
Chiusura ore 18.00

Per maggiori informazioni: http://www.vatican.va/various/basiliche/san_pietro/it/cupola/orari.htm

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento