Decreto flussi: al via da oggi l'iter per la domanda

E' partita oggi alle 8 la procedura del nuovo decreto flussi che prevede l'ingresso in Italia di quasi 100mila lavoratori stranieri. Registrazioni sul sito del Ministero per la domanda del permesso di soggiorno

Da stamattina, lunedì 17 gennaio, è partita la procedura del nuovo decreto flussi 2011 con cui è possibile registrarsi online sul sito del ministero dell'Interno e scaricare l'applicativo necessario per inviare la domanda per ottenere il permesso di soggiorno.

La procedura prevede l'ingresso in Italia di quasi 100 mila  (per la precisione 98.080) lavoratori stranieri. L'inoltro della richiesta, però, si potrà fare solo successivamente, a partire dalle 8 del 31 gennaio per 52.080 lavoratori delle cosiddette 'nazionalita' privilegiaté, cioè i cittadini albanesi, algerini, del Bangladesh, egiziani, filippini, ghanesi, marocchini, moldavi, nigeriani, pakistani, senegalesi, somali, dello Sri Lanka, tunisini, indiani, peruviani, ucraini; del Niger, del Gambia e di altri Paesi non appartenenti all'Unione europea che hanno accordi di cooperazione in materia migratoria con l'Italia.

Il secondo appuntamento è per il 2 febbraio 2011 sempre dalle 8, quando sarà possibile inviare le domande relative a 30mila colf e badanti. Dal 3 febbraio, infine, a partire dalle 8, si potranno inviare le domande per tutti i restanti settori, riservate ad 11mila ingressi. Collegandosi al sito www.interno.it il cittadino troverà una pagina che lo guiderà attraverso le fasi della procedura. Per facilitare e sciogliere eventuali dubbi, il Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione ha realizzato delle slide che ripercorrono dettagliatamente tutti i passi da effettuare.

Quest'anno la compilazione delle domande avverrà in modalità on line direttamente sul web, per consentire una maggiore celerità nell'acquisizione da parte del sistema informatico del Dipartimento.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • buongiorno e 22/09/2011 e non riesco a sapere a che ora sono arrivati con le quote per quello che riguarda Il Marocco

  • o fatto la domanda ma non o encora la recivuta.o fatto la domanda su internet.

  • Avatar anonimo di fantomas koudjo
    fantomas koudjo

    dove si trovi le moduli A  e B per compilare

    • Avatar anonimo di sarraf lamya
      sarraf lamya

      flussi 2011

  • Avatar anonimo di gurvinder singh
    gurvinder singh

    flussi

  • Avatar anonimo di Adriano Valbusa
    Adriano Valbusa

    Nel caso in cui lo straniero sia, ad esempio dello Sry Lanka (paese con cui l'Italia ha una convenzione e rientra nella lista dell'art. 2 del decreto) e che quindi dovrebbe inviare la richiesta il giorno 31 ma viene assunto come lavoratore domestico e quindi la domanda dovrebbe essere inviata il giorno 2. Quale priorità occorre dare? ricadente nell'articolo 2 e quindi il giorno 31 o lavoratore domestico e quindi il giorno 2??? grazie per la cortese attenzione.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Monte Mario

    Monte Mario, famiglia di cinghiali banchetta tra i rifiuti vicino a due scuole

  • Politica

    Stadio della Roma, Montuori: "Mai detto che inchiesta è costruita. Se progetto è in regola andremo avanti"

  • Cronaca

    Noemi Carrozza, ipotesi di omicidio stradale. La mamma di Elena Aubry: "Strade come cecchini"

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla Pontina: scooterista investito da tir, morto 60enne

  • Tragedia sulla via del Mare: auto si scontra con moto e si ribalta, un morto ed tre feriti gravi

  • Mezza Maratona di Roma: 21 chilometri in notturna, sabato con strade chiuse e bus deviati

  • Ostia: Noemi Carrozza muore in incidente stradale, nuoto italiano sotto choc. Addio a stella del sincro

  • Immersione fatale per un noto chirurgo ortopedico: morto Fabio Lodispoto, operava alla Mater Dei

  • Nuovo stadio della Roma: operazione 'Rinascimento', in manette 9 persone

Torna su
RomaToday è in caricamento