Babysitter a Roma: come trovarla

Sono sempre più richieste, ma non è semplice trovare persone preparate e di fiducia. Ecco alcuni suggerimenti per trovare una valida babysitter a Roma

Mamme e papà con lavoro full time, nonni che abitano lontano o che lavorano ancora. Spesso, nelle famiglie italiane, la figura della babysitter diventa fondamentale. Trovare una figura di fiducia, preparata, alla quale affidare i propri figli, però, non è cosa semplice.

E' ancora il passaparola la via preferenziale scelta dai genitori. Si chiede consiglio a qualche amico con i bambini che già ha trovato una babysitter valida, si cerca nella cerchia delle amiche single, delle studentesse che potrebbero essere interessate a svolgere questa attività per guadagnare qualcosa nel periodo degli studi. Ma, spesso, cercare una babysitter, diventa davvero un'ardua impresa. Ecco allora qualche suggerimento per non impazzire e individuare in tempi brevi la persona giusta.

Come trovare una babysitter

La prima cosa da fare, dunque, è individuare persone preparate, che abbiamo già avuto esperienze con bambini di una determinata fascia di età. E' importante incontrarsi di persona, organizzare un colloquio a casa, descrivere dettagliatamente quali sono le mansioni da svolgere, essere chiari sin da subito sulla paga oraria, settimanale o mensile. 

L'esperienza di una babysitter

Sicuramente trovare una persona con esperienza  è fondamentale. Una babysitter deve sostituire la mamma nelle ore in cui non è presente, deve essere, dunque, una persona dolce, che sappia coccolare il piccolo, giocare con lui, intrattenerlo, farlo sentire al sicuro ed occuparsi di ogni aspetto riguardi la sua igiene personale e alimentazione.

Ecco di seguito un elenco di mansioni che ogni babysitter deve essere in grado di svolgere:

  1. Fare il bagnetto, lavare le mani, i denti
  2. Essere a conoscenza di intollerante e allergie del bambino
  3. Rispettare le abitudini quotidiane del bambino (compresi i riposini)
  4. Saper cucinare, imboccare il bambino se molto piccolo
  5. Accompagnare il bambino a scuola/sport e andarlo a riprendere
  6. Saper creare giochi adatti al bimbo
  7. Vestirlo, prepararlo

E' talvolta necessario, anche, che la babysitter sia automunita se, ad esempio, sono necessari degli spostamenti non possibili a piedi.

I siti di babysitter a Roma

Ma è bene sapere che, anche a Roma, esistono dei gruppi, associazioni, community specializzati in babysitteraggio. In Rete o sui social è possibile mettersi facilmente in contatto con gruppi di babysitter esperte che possano rispondere alle esigenze di qualsiasi genitore. Ecco di seguito alcuni esempi:

Ok Babysitter, community di genitori e operatrici del settore
Le Cicogne, punto d'incontro online tra genitori e babysitter
Sitly, sito di babysitter in tutta Italia
BabyRoma, gruppo Facebook di babysitter a Roma
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento