Trasporti, tra ciclabili e isole pedonali gli obiettivi del M5s per il 2021

Il punto della situazione con i cittadini su un tram storico, durante un commissione Mobilità itinerante

Foto Agenzia Dire

Le ciclabili Prenestina, Milizie, Aventino, Tiburtina, e lungotevere Testaccio, oltre all'isola ambientale di Monti, e alle preferenziali Marconi, Portuense, Principe Amedeo, Boccea e Marmorata entro il 2019. Entro la fine della consiliatura invece, ovvero due anni e mezzo, la promessa è di aprire i cantieri delle nuove linee tranviarie su Tiburtina e via Cavour, e le funivie urbane. 

Gli obiettivi principali sul fronte della mobilità sostenibile che si è posta l'amministrazione Raggi sono stati ricordati dal presidente della commissione Mobilità Enrico Stefano, e dell'assessore ai Trasporti, Linda Meleo, che ieri pomeriggio hanno deciso di fare il punto della situazione dopo due anni e mezzo di mandato.

Per l'occasione Meleo e Stefano hanno effettuato un viaggio a bordo di un tram storico nelle vie del centro di Roma dove hanno incontrato alcuni cittadini e risposto alle loro domande. Il punto di partenza è stato l'elenco delle cose fatte in questi primi due anni e mezzo: la ciclabile su via Nomentana e quella sulla Tuscolana, i cui lavori, per la veritù, sono ancora in corso, le preferenziali su viale Libia, viale Eritrea, via Masaniello o via di Portonaccio, la pedonalizzazione di largo Gaetana Agnesi e di parte di via del Corso, la priorità semaforica del tram 8, la progettazione del Grab, il nuovo piano bus turistici e l'invio delle richieste di finanziamento al ministero dei Trasporti per le nuove linee tranviarie.

"A due anni e mezzo dall'inizio del mandato - ha spiegato Stefano - era giusto confrontarsi con i cittadini per spiegare loro le cose fatte e le cose che faremo, raccogliendo contributi, spunti idee e anche critiche. Abbiamo deciso di farlo su questo tram storico anche per sottolineare che dopo tanti anni abbiamo finalmente smosso le acque sul fronte della mobilità sostenibile".

Meleo è entrata più nel dettaglio di alcuni progetti futuri. "Uno dei progetti più importanti è il Grab - ha detto - si tratta di un progetto complesso e in questo momento stiamo lavorando alle modifiche necessarie dopo le indicazioni del ministero. Contiamo di arrivare alla chiusura della conferenza dei servizi in tempi ragionevoli. Entro la fine della consiliatura invece pensiamo di poter inaugurare i cantieri per i tram a Largo Corrado Ricci e sulla Tiburtina mentre per il tram sulla Togliatti, visto che il progetto è più grande e complesso, ci vorrà qualche tempo in più. Inoltre apriremo i lavori per le funivie".

"Abbiamo depositato le richieste di finanziamento al ministero alla fine del 2018, anche per la diramazione della Roma-Giardinetti fino a Tor Vergata e per la fornitura di 50 tram - ha concluso Meleo - si tratta di un bando nazionale le cui risposte ufficiali arriveranno entro il 4 agosto".

"A due anni e mezzo dall'inizio del mandato - ha spiegato Stefano - era giusto confrontarsi con i cittadini per spiegare loro le cose fatte e le cose che faremo, raccogliendo contributi, spunti idee e anche critiche. Abbiamo deciso di farlo su questo tram storico anche per sottolineare che dopo tanti anni abbiamo finalmente smosso le acque sul fronte della mobilità sostenibile". 

Meleo è entrata più nel dettaglio di alcuni progetti futuri. "Uno dei progetti piè importanti è il Grab - ha detto - si tratta di un progetto complesso e in questo momento stiamo lavorando alle modifiche necessarie dopo le indicazioni del ministero. Contiamo di arrivare alla chiusura della conferenza dei servizi in tempi ragionevoli. Entro la fine della consiliatura invece pensiamo di poter inaugurare i cantieri per i tram a Largo Corrado Ricci e sulla Tiburtina mentre per il tram sulla Togliatti, visto che il progetto è più grande e complesso, ci vorrà qualche tempo in più. Inoltre apriremo i lavori per le funivie". 

"Abbiamo depositato le richieste di finanziamento al ministero alla fine del 2018, anche per la diramazione della Roma-Giardinetti fino a Tor Vergata e per la fornitura di 50 tram - ha concluso Meleo - si tratta di un bando nazionale le cui risposte ufficiali arriveranno entro il 4 agosto". 

(Fonte Agenzia Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Faremo...vedremo...realizzeremo... il tempo sta scadendo, basta con gli annunci! sarebbe ora di agire e fare qualcosa.

  • La cosa più urgente da fare è aprire le corsie preferenziali a moto e motorini, come avviene già in molte città italiane ed europee. Proteggerebbe e incoraggerebbe le centinaia di migliaia di motociclisti e scooteristi romani che tutti i giorni rischiano la pelle. Con benefici immediati per il traffico, a costo zero.

  • i 5s hanno perso la faccia con la cementificazione selvaggia di tor di valle. questi fanno solo danni la funivia a casalotti , uno stadio in un'ansa del tevere senza strade e senza ponte, piu case ed uffici vari. non sono piu' credibili. la raggi , de vito e ferrara fanno piangere per quello che dicono.

  • aggiustate le strade e fate funzionare i mezzi pubblici. Questo chiede la gente normale

    • Per aggiustare i mezzi pubblici bisogna prima ripianare il miliardo e 400 milioni (1400000000) di euro di debito, per questo hanno finalmente fatto il concordato. Per le buche e la mancata manutenzione stradale, il debito accumulato dagli abili politici professionisti laureati e titolati é 4 volte tanto.

      • Diamine, sei stato in grado di dire la stessa fesseria (tra l'altro completamente fuori contesto) con quattro diversi commenti nel medesimo articolo ed il bello è che la stessa che ricicli in TUTTI i tuoi altri commenti, sempre! "colpa delle precedenti amministrazioni" , "meglio mafia capitale" , "debito accumulato" , blablabla. A questo punto scriviti un bel bot e con due righe di codice ti eviti un sacco di fatica.

        • Ci fosse uno, uno solo però che é entrato nel merito della 'fesseria' o l'ha contestata in maniera intelligente. Forse perché é la pura e dura VERITÀ?

          • Semplicemente perché questa baggianata poteva andare bene al terzo mese di mandato al passaggio di consegne, ma arrivati al terzo anno fa ridere ed irrita gli animi di chi paga le tasse. Non investire NIENTE in infrastrutture e servizi al cittadino (strade, trasporti, cura del verde e del patrimonio pubblico, rifiuti e via discorrendo) facendo solo cassa con le tasse (la Tari poi è praticamente un’appropriazione indebita) e pensare che sia così che si ripiana il debito e si risanano i conti capitolini è un atteggiamento ancora più colpevole di chi ha creato il debito dal 2008 in poi. Tra l’altro lo sanno bene pure i 5stalle stessi, vista la “furbata” che Lemmetti ha provato a fare col bilancio consolidato. Amministrare una città, per quanti debiti essa possa avere, non significa affatto congelare ogni lavoro o opera pubblica ed abbandonarsi all’immobilità semplicemente dicendo “c’abbiamo il debito storico”, questa è solo la strada per peggiorare ulteriormente le cose, come appunto sta accadendo da tre anni a questa parte, ma voi 5stalle fate spallucce e dite che va tutto bene, beati voi.

  • Si buttano soldi per piste ciclabili che nessuno usa...... Ed intanto il progetto della metrovia è chiuso in un cassetto.

  • Parole parole parole, cantavano anni fa, vista la foto sembrano un gruppo di ragazzetti usciti da scuola, che parlano di come cambieranno il mondo, poi tornati a casa di risvegliano

  • 0 investimenti per nuove linee metropolitane, 0 investimenti per parcheggi di scambio efficienti...... 0 interventi per mettere in sicurezza le ns strade........ Solo ideologia

    • Invece prima... 1 miliardo e 400 milioni di debiti per ATAC e infornate di amici e parenti. Ma l'hai letto l'articolo?

      • Meglio una metropolitana che una ciclabile

  • Urge fare di più : mancano infrastrutture per le due ruote . Nella parte dell'Aventino poi il traffico deve essere deviato tutto su viale Aventino per alleggerire il colle . Inutile fare zone 30 se poi se ne congestionano altre

    • La miglior infrastruttura per le due ruote sarebbe l'obbligo del casco, della targa e dell'assicurazione.

  • E le buche, il trasporto pubblico e l'immondizia?

    • E la forfora?

      • Ahahaha grande

Notizie di oggi

  • Politica

    25 aprile: per Raggi applausi e fischi al corteo Anpi. "Buffona, sgombera CasaPound"

  • Incidenti stradali

    Incidenti stradali: due morti in un'ora, le tragedie a Centocelle e San Giovanni

  • Cronaca

    Centocelle, in fiamme 'La Pecora Elettrica'. Il quartiere abbraccia la libreria simbolo: "Risorgerà"

  • Politica

    Tor Bella Monaca in lutto: è morta Pina Cocci, storica militante Dem

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • 25 aprile a Roma: strade chiuse e bus deviati per il giorno della Liberazione

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Marco Vannini, l'omicidio del giovane di Ladispoli in uno speciale de Le Iene. On line c'è chi rimorchia con la sua foto

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

Torna su
RomaToday è in caricamento