Trasporti, tra ciclabili e isole pedonali gli obiettivi del M5s per il 2021

Il punto della situazione con i cittadini su un tram storico, durante un commissione Mobilità itinerante

Foto Agenzia Dire

Le ciclabili Prenestina, Milizie, Aventino, Tiburtina, e lungotevere Testaccio, oltre all'isola ambientale di Monti, e alle preferenziali Marconi, Portuense, Principe Amedeo, Boccea e Marmorata entro il 2019. Entro la fine della consiliatura invece, ovvero due anni e mezzo, la promessa è di aprire i cantieri delle nuove linee tranviarie su Tiburtina e via Cavour, e le funivie urbane. 

Gli obiettivi principali sul fronte della mobilità sostenibile che si è posta l'amministrazione Raggi sono stati ricordati dal presidente della commissione Mobilità Enrico Stefano, e dell'assessore ai Trasporti, Linda Meleo, che ieri pomeriggio hanno deciso di fare il punto della situazione dopo due anni e mezzo di mandato.

Per l'occasione Meleo e Stefano hanno effettuato un viaggio a bordo di un tram storico nelle vie del centro di Roma dove hanno incontrato alcuni cittadini e risposto alle loro domande. Il punto di partenza è stato l'elenco delle cose fatte in questi primi due anni e mezzo: la ciclabile su via Nomentana e quella sulla Tuscolana, i cui lavori, per la veritù, sono ancora in corso, le preferenziali su viale Libia, viale Eritrea, via Masaniello o via di Portonaccio, la pedonalizzazione di largo Gaetana Agnesi e di parte di via del Corso, la priorità semaforica del tram 8, la progettazione del Grab, il nuovo piano bus turistici e l'invio delle richieste di finanziamento al ministero dei Trasporti per le nuove linee tranviarie.

"A due anni e mezzo dall'inizio del mandato - ha spiegato Stefano - era giusto confrontarsi con i cittadini per spiegare loro le cose fatte e le cose che faremo, raccogliendo contributi, spunti idee e anche critiche. Abbiamo deciso di farlo su questo tram storico anche per sottolineare che dopo tanti anni abbiamo finalmente smosso le acque sul fronte della mobilità sostenibile".

Meleo è entrata più nel dettaglio di alcuni progetti futuri. "Uno dei progetti più importanti è il Grab - ha detto - si tratta di un progetto complesso e in questo momento stiamo lavorando alle modifiche necessarie dopo le indicazioni del ministero. Contiamo di arrivare alla chiusura della conferenza dei servizi in tempi ragionevoli. Entro la fine della consiliatura invece pensiamo di poter inaugurare i cantieri per i tram a Largo Corrado Ricci e sulla Tiburtina mentre per il tram sulla Togliatti, visto che il progetto è più grande e complesso, ci vorrà qualche tempo in più. Inoltre apriremo i lavori per le funivie".

"Abbiamo depositato le richieste di finanziamento al ministero alla fine del 2018, anche per la diramazione della Roma-Giardinetti fino a Tor Vergata e per la fornitura di 50 tram - ha concluso Meleo - si tratta di un bando nazionale le cui risposte ufficiali arriveranno entro il 4 agosto".

"A due anni e mezzo dall'inizio del mandato - ha spiegato Stefano - era giusto confrontarsi con i cittadini per spiegare loro le cose fatte e le cose che faremo, raccogliendo contributi, spunti idee e anche critiche. Abbiamo deciso di farlo su questo tram storico anche per sottolineare che dopo tanti anni abbiamo finalmente smosso le acque sul fronte della mobilità sostenibile". 

Meleo è entrata più nel dettaglio di alcuni progetti futuri. "Uno dei progetti piè importanti è il Grab - ha detto - si tratta di un progetto complesso e in questo momento stiamo lavorando alle modifiche necessarie dopo le indicazioni del ministero. Contiamo di arrivare alla chiusura della conferenza dei servizi in tempi ragionevoli. Entro la fine della consiliatura invece pensiamo di poter inaugurare i cantieri per i tram a Largo Corrado Ricci e sulla Tiburtina mentre per il tram sulla Togliatti, visto che il progetto è più grande e complesso, ci vorrà qualche tempo in più. Inoltre apriremo i lavori per le funivie". 

"Abbiamo depositato le richieste di finanziamento al ministero alla fine del 2018, anche per la diramazione della Roma-Giardinetti fino a Tor Vergata e per la fornitura di 50 tram - ha concluso Meleo - si tratta di un bando nazionale le cui risposte ufficiali arriveranno entro il 4 agosto". 

(Fonte Agenzia Dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento