"Toglie spazio ai pedoni e non alle auto": i ciclisti cancellano la ciclabile

Il nuovo progetto di ciclabile non piace e, pennelli in mano, i cicloattivisti lo hanno modificato

Non c’è tregua tra i cicloattivisti e il Comune di Roma sulla ciclabile di Santa Bibiana. Il nuovo progetto di ciclabile non piace e, pennelli in mano, i ciclisti lo hanno modificato. Cancellata nella notte la segnaletica a terra nel tratto dello stretto marciapiede di sinistra in direzione San Lorenzo, che il nuovo progetto trasformava in corsia ciclabile a senso unico. Il progetto non piace perché per fare spazio alle bici toglie spazio ai pedoni, anziché alle automobili. 

"Le ciclabili sul marciapiede sono irricevibili. Ai pedoni quel che è dei pedoni, alle biciclette la strada. Le ciclabili si fanno sottraendo spazio alle auto", scrivono i cicloattivisti.

Il tunnel di Santa Bibiana collega San Lorenzo e l’Esquilino, quartieri altrimenti separati dalla ferrovia, ed è un tratto di strada molto frequentato. Con il nuovo progetto realizzato a settembre i pedoni dispongono soltanto di uno dei due marciapiedi, quello sul lato destro, perché l’altro è stato trasformato in ciclabile. Per percorrere il tunnel da Via di Santa Bibiana e arrivare in Via di Porta San Lorenzo i pedoni adesso devono affrontare ben quattro attraversamenti pedonali. 

ciclabile_santa_bibiana-3

La ciclabile “popolare e clandestina” nel tunnel di Santa Bibiana era comparsa per la prima volta nella notte 30 novembre 2014, dipinta dai cicloattivisti con tre quarti d’ora di lavoro e 140 euro di spesa. 48 ore dopo, con “anomala solerzia”, il Comune l’aveva cancellata. I cicloattivisti l’avevano rinnovata in un braccio di ferro durato fino a febbraio 2017, quando erano stati approvati i lavori per la nuova ciclabile, iniziati a settembre.

E’ stata dunque realizzata una corsia ciclabile a senso unico sul lato destro, non protetta da paletti ma segnalata da vernice ben visibile, ed è stata soppressa la fermata dell’autobus prima del tunnel; dopo il tunnel la ciclabile continua per pochi metri e sparisce nel nulla. Per girare a sinistra verso Termini invece è stata realizzato attraversamento ciclabile che i ciclisti giudicano di scarsa qualità. 

Infatti i ciclisti continuano a svoltare a sinistra su strada con le automobili, e i pedoni continuano a usare il marciapiede trasformato in ciclabile in entrambe le direzioni. Per la realizzazione del nuovo progetto non è stato rifatto l’asfalto, la segnaletica a terra è stata realizzata direttamente sulle buche, non sono stati ripristinati molti dei parapedonali mancanti a protezione dei marciapiedi, le strisce bianche che segnano il percorso delle corsie ciclabili sono storte. Un pasticcio insomma, secondo i cicloattivisti, costato circa 30 mila euro. 

ciclabile_santa_bibiana-2

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Questi individui sono stati segnalati ed eventualmente denunciati?

  • si dovrebne fsre la stessa cosa in via laurentina la parte che attraversa il gra é una barriera per pedoni e ciclusti

  • pedoni e ciclisti possono convivere sul marciapiede . basta semplicemente che il ciclista vada piano e rispetti il pedone.

    • Si vede che non sei mai andato in bicicletta. Il marciapiedi, come dice la.parola e la definizione, serve per andare...a piedi! Le biciclette sono dei veicoli.

  • In altre città per l'Europa non è impossibile vedere brevi tratti condivisi tra bici e pedoni, se non ci sono altre strade possibili. La segnaletica avverte che il marciapiede e condiviso, perciò sia pedoni che ciclisti fanno attenzione l'un l'altro.

    • E se il marciapiedi è largo 50cm, come in questo caso, che si fa??

  • ...sapete che vi dico? ora trasformo in senso unico la strada sotto casa mia, mi piace di più così!!! compro i cartelli e li metto...tanto si può fare no?

    • Purtroppo si parla della vita delle persone, prova per una settimana a girare in bici per strada a Roma e ri rendi subito conto di quello che vuol dire rischiare la vita.

      • CYcom sono quasi trenta anni che vengo in centro (dalla periferira oltre GRA) tutti i giorni su due ruote (mai in auto) di questi gli ultimi 5 anni in bicicletta, ma queste soluzioni fai da te non mi piacciono, tanto più in una situazione già bella e incasinata si crea altra confusione. La cosa più triste è che stiamo discudendo su questo "grande evento" di realizzazione di 300mt ciclabile.....non è un bel segnale

  • Comunque solo qui uno fa come gli pare! Prima si erano disegnati da soli una ciclabile, ora cancellano parte di quella che l'amministrazione gli ha fatto! È veramente una repubblica delle banane!

    • te sbagli è la repubblica dei cani e delle cagne. cani chi progetta e fa ste cose e cagne.. beh...

      • Io credo che se chi toccasse la roba messa dall'amministrazione venisse gonfiato come una zampogna a natale con i manganelli nessuno toccherebbe più nulla...

Notizie di oggi

  • Politica

    Atac e i tornelli, il bus cavia si sposta in centro: da lunedì esperimento sulla linea 62

  • Politica

    Elezioni, ballottaggio Caudo Bova per il III municipio. Sfide aperte a Fiumicino, Pomezia e Velletri

  • Cronaca

    VIDEO | Sulle strade insanguinate di Ostia, dove il limite di velocità non basta più

  • Politica

    Campidoglio, ecco il piano caldo. Nel XIV municipio una piscina per gli anziani

I più letti della settimana

  • Schianto sul lungotevere, due morti. Perde la vita lo chef stellato Alessandro Narducci

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • I romani e il trasporto pubblico: viva la metro, ma diminuiamo le attese

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

  • Prenestina: provoca incidente, ferisce due bimbe e scappa a piedi. Rintracciato pirata della strada

  • Sangue sul lungotevere: quattro morti e cinque feriti per incidente in una settimana

Torna su
RomaToday è in caricamento