Niente sigarette nei parchi: scatta l'ordinanza anti incendi

Dal 15 giugno al 30 settembre sarà in vigore il provvedimento firmato dal commissario Tronca

Niente sigaretta sui pratoni di villa Borghese, nè tanto meno barbecue improvvisati nel cortile di casa. Dal 15 giugno al 30 settembre sarà in vigore l'ordinanza firmata dal commissario Tronca per la prevenzione del rischio incendi. E il primo divieto riguarda proprio i fumatori. 

Se "pizzicati" a spegnare un mozzicone vicino al verde pubblico verranno immediatamente richiamati all'ordine, con multe salata da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. Insieme a chi accenderà "bracieri o focolai in aie, giardini privati e condominiali, cortili privati" o "fuochi per bruciare sterpaglie e residui di vegetazione" per "pulire terreni, pascoli, prati o per rinnovare il manto erboso".

Tra i divieti troviamo anche, sempre in relazione alle aree verdi, "far brillare mine o usare esplosivi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per bruciare metalli, usare motorini e fornelli o inceneritori che producano faville o braci". 

E per i "privati possessori a qualsiasi titolo di boschi, terreni, agrari, prati, pascoli e incolti" l'imperativo è "adoperarsi in ogni modo al fine di evitare il possibile insorgere e la propagazione di incendi", partendo dalla "ripulitura della vegetazione erbacea e/o arbustiva". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento