Anche in Centro arrivano gli orti urbani: il primo del municipio sarà a Prati

Tutto pronto per l'apertura di sei vasche nel giardino di via Sabotino. Verranno gestite da quattro diverse associazioni attive sul territorio

Orti urbani nel giardino di via Sabotino

Orti urbani anche nel cuore della città. Arriva a Prati, nel giardino di via Sabotino a pochi passi da piazza Mazzini il primo vero orto di quartiere gestito interamente dai cittadini. 

Domani mattina, sabato 29 febbraio alle ore 11, ci sarà la presa in carico da parte delle prime associazioni che hanno aderito al progetto "Coltiviamo i rappOrti" promosso dal I municipio. Un altro esperimento vincente di condivisione con le forze civiche del territorio. A occuparsi delle sei nuove vasche pronte a riempirsi di ortaggi da coltivare saranno l’associazione degli Amici di via Plava, che già condivide con l'ente di prossimità la gestione del giardino, oltre a essere autrice del progetto di riqualificazione e promotore di importanti crowdfunding che hanno consentito l’acquisto di gran parte dei giochi presenti nel giardino.

E poi ancora, l’associazione Piantiamola, già presente da anni nel vicino Dipartimento di Salute Mentale di Via Monte Santo e l’associazione Junior Club che si occupa del doposcuola negli istituti elementari e nelle scuole medie. Il tutto sotto la supervisione dell’Ordine degli agronomi e dei dottori forestali della provincia di Roma. 

"I prossimi passi riguarderanno la messa a punto di un progetto dedicato alle persone con autismo" spiegano la presidente Sabrina Alfonsi e l'assessore all'Ambiente, con delega al Verde condiviso, Anna Vincenzoni. "Anche a loro verranno assegnati due vasconi con l’auspicio che ulteriori associazioni diano adesione per quello che vuole essere un momento aggregativo per le varie realtà del nostro territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un test importante per il primo orto urbano del Centro storico. Ma non il primo esperimento di condivisione con comitati e associazioni per la cura e l'animazione dei giardini del territorio. Dal verde di piazza Cairoli, al giardino di piazza Fante a quello di vicolo del Cedro a Trastevere, nel I municipio sono tanti gli esempi di collaborazione efficace fra mondo dell'associazionismo e ente municipale. "Il tutto è reso possibile da convenzioni che il municipio sottoscrive con i comitati e i gruppi di cittadini che si prendono cura del loro territorio" spiega Vincenzoni. Un modello virtuoso, da replicare in tutta Roma. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

Torna su
RomaToday è in caricamento