Smog, il rapporto dell'Oms: "Roma meno inquinata di Torino, Milano e Napoli"

La Capitale segue le tre città italiane nella classifica stilata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità

Sono tre italiane le città "maglia nera" per la concentrazione di smog. E nonostante blocchi del traffico e allarmi lanciato dal Campidoglio per contenere gli agenti inquinanti, nella triade Roma non c'è. Sono Torino, Milano e Napoli le capitali in vetta alla classifica delle città europee con maggiori concentrazioni annuali di polveri sottili, secondo l'ultimo rapporto del 2016 diffuso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Torino è la città dove si registrano le maggiori concentrazioni di Pm10: 39 microgrammi per metro cubo, seguita da Milano, 37, e Napoli, 35. Le tre città italiane primeggiano su Siviglia, Marsiglia e Nizza dove la concentrazione di polveri sottili si ferma a 29. Mentre la Città Eterna si piazza al settimo posto insieme a Parigi, con 28 microgrammi per metro cubo. Tutte le città italiane prese in esame dall’Oms superano comunque il valore limite indicato in 20 microgrammi al metro cubo, considerato il tetto per la "salvaguardia della salute umana". I dati monitorano un arco temporale dal 2013 al 2016. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento