Smog, il rapporto dell'Oms: "Roma meno inquinata di Torino, Milano e Napoli"

La Capitale segue le tre città italiane nella classifica stilata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità

Sono tre italiane le città "maglia nera" per la concentrazione di smog. E nonostante blocchi del traffico e allarmi lanciato dal Campidoglio per contenere gli agenti inquinanti, nella triade Roma non c'è. Sono Torino, Milano e Napoli le capitali in vetta alla classifica delle città europee con maggiori concentrazioni annuali di polveri sottili, secondo l'ultimo rapporto del 2016 diffuso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Torino è la città dove si registrano le maggiori concentrazioni di Pm10: 39 microgrammi per metro cubo, seguita da Milano, 37, e Napoli, 35. Le tre città italiane primeggiano su Siviglia, Marsiglia e Nizza dove la concentrazione di polveri sottili si ferma a 29. Mentre la Città Eterna si piazza al settimo posto insieme a Parigi, con 28 microgrammi per metro cubo. Tutte le città italiane prese in esame dall’Oms superano comunque il valore limite indicato in 20 microgrammi al metro cubo, considerato il tetto per la "salvaguardia della salute umana". I dati monitorano un arco temporale dal 2013 al 2016. 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Aperti per ferie", l'estate del Mercato Contadino Castelli Romani

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento