Chi vuole il fieno di venti parchi di Roma? Il Comune pubblica il bando per le aziende agricole

Rilasciata la concessione temporanea di venti aree pubbliche alle aziende che vogliono raccoglierne il fieno

Sono più di venti le aree verdi, di proprietà comunale, messe a disposizione di aziende agricole o maneggi. A condizione che dispongano di mezzi come trattori, falciatrici, e imballatrici. Il Dipartimento Tutela Ambientale ha infatti pubblicato un avviso pubblico per il taglio dell'erba dei parchi cittadini. 

La fienagione e la concessione temporanea

Le aziende interessante al fieno delle aree verdi comunali, possono farne richiesta scegliendo tra un ampio ventaglio di offerte. Si tratta di una  "concessione in uso temporeaneo dei terreni" che l'amministrazione rende fruibili nel periodo che va dal 15 giugno al 15 luglio. L'obiettivo è di garantire la manutenzione delle aree verdi di Roma Capitale ricorrendo ai mezzi meccanici delle aziende agricole. Saranno loro infatti a dover provvedere alla "fienagione", tagliando l'erba prima che venca essiccata dal sole estivo.

L'altra faccia dell'eco-pascolo

Come esplicitato nell'avviso Pubblico, la determinazione è motivata dal fatto che, "con  l’approssimarsi della stagione estiva, aumenta il rischio di incendi ed è quindi necessario provvedere allo sfalcio dell’erba nelle aree verdi di Roma Capitale". Non c'è soltanto un discorso di prevenzione incendi. Tra le ragioni esplicitate, si fa diretto riferimento ai "costi per la manutenzione ordinaria che, per il solo sfalcio, risultano molto onerosi".  Per questo infatti l'amministazione aveva pensato di ricorrere all' "ecopascolo". Ovini messi a brucare i prati, ma soprattutto trattori delle aziende agricole che, tagliando l'erba alta, ne ricavano il fieno per i propri animali.

Cos'è previsto dall'avviso pubblico

Le aziende che otterranno l'affidamento termporaneo delle aree verdi,  "dovranno tagliare e asportare la vegetazione erbacea almeno una o due volte l'anno" . Ovviamente l'intervento dovrà essere concertato, pertanto "l'azienda affidataria dovrà comunicare con preavviso di almeno tre giorni orario e luogo dell'esecuzione dei lavori". Per manifestare il proprio interesse, partecipando all'avviso pubblico, c'è tempo fino alle ore 12 di martedì 29 maggio.

I parchi interessati dalla fienagione

Le aree verdi che saranno interessate dal nuovo avviso pubblico sono:  Parco d'Aguzzano (Municipio IV), Parco Casacalda, Parco Tobagi, Parco Centocelle, Parco Palatucci-Zona Acquedotto (Municipio V), Parco via Gastinelli (Municipio VI), Tor Vergata, Parco degli Acquedotti (Municipio VII), Parchi campagna Spinaceto, Parco via Malpeli, parte Parco Tor de' cenci, Parchi Mostacciano e Casal Brunori, Parco Achille Campanile, Parco Orsa Maggiore, Parco Boschiero-Devitis (Muncipio IX), Parco Pino Lecce (Municipio XI), Parco Valle Aurelia, Parco del Pineto (Municipio XIV), Tenuta dell'Inviolatella Borghese e Tenuta dell'Inviolatella-Tor Crescenza-Acqua Traversa (Municipio XV), esattamente gli stessi previsti per l'ecopascolo. Insomma, dove non arriveranno le pecore, ci penseranno i trattori a raccogliere il fieno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento