Roma Tre apre le porte alle nuove matricole

L'11 luglio a Roma l'iniziativa “Orientarsi a Roma Tre”, un appuntamento dedicato interamente alle future matricole e che ogni anno coinvolge più di 2000 giovani

L’11 luglio 2019, dalle ore 9.00 alle ore 14.00, in via Ostiense 159 Roma Tre apre le sue porte per l’iniziativa “Orientarsi a Roma Tre”, un appuntamento dedicato interamente alle future matricole e che ogni anno coinvolge più di 2000 giovani. 

Durante la mattinata, docenti, personale e studenti accoglieranno le matricole negli stand allestiti per l’occasione e illustreranno i 76 corsi di laurea triennale, magistrale e a ciclo unico, i 24 dottorati di ricerca e i 43 corsi post lauream che compongono l’offerta formativa dei 12 Dipartimenti dell’Ateneo: Architettura, Economia, Economia Aziendale, Filosofia Comunicazione e Spettacolo, Giurisprudenza, Ingegneria, Lingue Letterature e Culture Straniere, Matematica e Fisica, Scienze, Scienze della Formazione, Scienze Politiche, Studi Umanistici.

Nel corso dell’iniziativa verranno inoltre presentate le attività dell’Ateneo per la cultura e il tempo libero che completano la formazione ad ampio raggio offerta da Roma Tre. Tra queste la Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, la Roma Tre Orchestra, la Roma Tre Radio, il Sistema Bibliotecario di Ateneo, l’Ufficio Iniziative Sportive. 

Nato nel 1992, Roma Tre è tra gli Atenei più giovani nel sistema universitario italiano. Questa giovinezza è anche il suo punto di forza, perché è stata e rimane un forte stimolo per una crescita rapida e dinamica, che l’ha portata a contare oggi circa 34.000 studenti provenienti da tutta Italia.  

La solidità dell’offerta formativa accompagnata all’attenzione verso le nuove metodologie e ai nuovi linguaggi della comunicazione; l’apertura internazionale, attraverso il programma Erasmus e numerosi titoli doppi o congiunti; una presenza importante nella ricerca scientifica internazionale e il riconoscimento di “Eccellenza” a 4 dipartimenti (Giurisprudenza, Ingegneria, Matematica e Fisica, Scienze); l’attenzione ai temi della sostenibilità ambientale e della progettazione ecosostenibile, sono solo alcuni dei punti di forza su cui si fonda il prestigio di una grande comunità studentesca e scientifica.

Per il prossimo anno accademico Roma Tre punta su due grandi novità: il programma “Roma Tre incontra le aziende”, con il quale l’Ateneo proietta i suoi studenti nel mondo del lavoro e “Dock3”, il nuovo incubatore di startup di Roma Tre, con il quale lo studente si fa imprenditore. 

Il più giovane ateneo della Capitale, quindi, guarda al futuro puntando non solo sulla qualità della didattica e della ricerca, ma ad un radicamento attivo sul territorio. 

L’ultima sfida vincente dell’Ateneo in questa direzione è stata l’apertura del Polo di Roma Tre ad Ostia, le cui attività sono partite lo scorso anno con l’istituzione del corso di laurea, unico in Italia e di straordinario successo, in Ingegneria delle Tecnologie per il Mare (Ocean Engineering), dedicato all’ingegneria delle energie rinnovabili di origine marina. Dal prossimo anno accademico l’offerta formativa del Polo di Ostia si arricchirà di un corso di Giurisprudenza: la nuova laurea triennale in Servizi giuridici per la sicurezza territoriale e informatica. Con questi corsi Roma Tre mira ad aprire delle inedite prospettive professionali per i suoi studenti, nonché contribuire a creare nuove opportunità di formazione e di lavoro per giovani provenienti da tutta Italia. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le lauree che fanno trovare lavoro

  • Il Parco di Villa Blanc intitolato in ricordo di Maria Pilar Buzzetti e Virginia Chimenti

  • Le migliori scuole di musica a Roma

  • Vuoi diventare influencer? Arriva il corso di laurea che puoi seguire da casa

  • Villa Blanc: il parco intitolato a Maria Pilar e Virginia, scomparse nell’incidente dell’Ethiopian Airlines

  • Fiera #EduCanada2019: il 10 ottobre appuntamento a piazza di Spagna

Torna su
RomaToday è in caricamento