Il Castello di Santa Severa riapre al pubblico con una visita multimediale

La struttura della Regione Lazio resterà aperta dal 25 aprile al 25 settembre

Riapre lunedì il castello di Santa Severa con un progetto multimediale di visita completamente nuovo e suggestivo. Per il terzo anno consecutivo, dal 25 aprile e fino al 25 settembre, il complesso architettonico di Santa Severa riapre le porte ai visitatori permettendo, per la prima volta, di entrare in contatto diretto con la storia del sito. Quest’anno, infatti, grazie al supporto della società regionale LazioCrea saranno introdotte soluzioni tecnologiche innovative dalla forte suggestione visiva e sonora che permetteranno di valorizzare il pregio archeologico, storico e artistico del borgo e del Castello e arricchendo i contenuti della visita. Grazie ad una nuova tecnologia sarà possibile scoprirne la storia attraverso il racconto del “Cavaliere fantasma” che accompagnerà virtualmente il visitatore all’interno delle sale del complesso.

Le aree visitabili e la biglietteria del Castello saranno inoltre completamente coperte dalla rete WI-Fi, aperta e gratuita, che permetterà la navigazione internet all’interno del castello. Tutti i contenuti multimediali che verranno veicolati durante il tour saranno pienamente fruibili anche ai turisti stranieri grazie al supporto in lingua inglese, francese e spagnola. Gli spazi interni saranno funzionali e maggiormente fruibili, anche grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche e all’ottimizzazione dei flussi in entrata e in uscita dei visitatori.
 
Sarà possibile prenotare la visita al Castello, evitando la fila in biglietteria, grazie al numero verde LazioCrea 800 00 11 33 o per mezzo della piattaforma online (http://www.regione.lazio.it/santasevera/visita-il-castello/) pagando direttamente con carta di credito e ricevendo un sms o un messaggio email di conferma dell’avvenuto pagamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento