L'arte prende vita alla Rinascente di via del Tritone

Foto @ufficiostampa

Sin dalle sue origini Rinascente si è impegnata a intercettare le più vive correnti intellettuali per portarle all'attenzione del pubblico. Così è stato con Marcello Dudovich, Bruno Munari, Max Huber e molti altri ancora e, più recentemente, Anthony Ausgang, Moritz Waldemeier, Martino Gamper, giusto per citarne alcuni. Ora è la volta di Xavier Veilhan, artista francese che dagli anni '90 illumina la scena con la sua potente visione e che nel flagship Rinascente di Roma, che già ospita i resti dell’Acquedotto Vergine del 19 a.C., presenta una nuova opera monumentale: Mobile (Roma). 

On air a partire dal 23 febbraio per tutto il 2019.

L'arte di Xavier Veilhan alla Rinascente

Un allestimento aereo composto da sfere e dischi del diametro di circa 4 metri si sviluppa lungo il cavedio, dal sesto al primo piano, per circa 21 metri. Un’opera che dà vita a un nuovo spazio, creato, secondo l’artista, per esistere in sé in modo autonomo e definito. Ma all'interno di questo spazio le possibilità trasformative sono infinite. Le sue sfere, infatti, interagiscono costantemente con gli elementi esterni ad esse: il flusso dell’aria, il movimento della gente. Rappresentano lo scorrere dei pensieri dei visitatori, passati e presenti. Le sfere danno materialità all’aria, cambiano posizione continuamente ed è questa indeterminazione che genera la loro bellezza e ci invoglia a interfacciarci con queste forme incredibilmente grandi, senza mai sentirle opprimenti. Al contrario esse incarnano la forza e la leggerezza che hanno certi alberi dalle dimensioni maestose. E proprio come gli alberi anche le sfere di Veilhan possono essere classificate in base alle loro caratteristiche.

Ogni anno l’artista ne crea di nuove per dar vita a una foresta in continua crescita. Così l’opera MOBILE (ROMA) riempie il cavedio con la sua presenza evanescente e rappresenta una metafora dell’arte stessa, materializzando il gesto artistico nell'ambito del reale.

Chi è Xavier Veilhan

Nato nel 1963, Xavier Veilhan vive e lavora a Parigi. I suoi lavori spaziano dalla scultura alla pittura, dalle installazioni artistiche a performance e film, e si articolano con il linguaggio della modernità, nei temi della velocità, del movimento e dell’urbanizzazione, rendendo sempre meno netto il confine tra industria e arte. Per Xavier Veilhan l’arte è uno strumento essenziale per capire il passato, il presente e il futuro. Le sue opere sfidano la nostra percezione e creano spazi in cui lo spettatore diventa attore ed è invitato a rileggerne il senso. Una visione lucida e dirompente che ha portato le sue opere in tutto il mondo a partire dal 1990, esibite in mostre personali e collettive. Tra i progetti più significativi: VEILHAN VERSAILLES nel 2009, nei Giardini di Versailles, e ARCHITECTONES, una serie di interventi su edifici storici in giro per il mondo, completati tra il 2012 e il 2014. Molti lavori si sono distinti anche in spazi pubblici, tra cui LE LION del 2004 a Bordeaux, RENZO PIANO & RICHARD ROGERS del 2013 a Parigi, JEAN-MARC del 2012 a New York e THE GREAT MOBILES del 2018 a Seoul. Nel 2017 Veilhan ha rappresentato la Francia alla 57sima Biennale di Venezia, trasformando il suo padiglione in uno studio di registrazione dedicato all’audio sperimentazione e accogliendo l’intervento di più di 200 musicisti.

Con progetti come questo e infinite altre iniziative, Rinascente offre ai suoi clienti un’esperienza che si reinventa continuamente, esplorando e proponendo quanto di più coinvolgente e stimolante i mondi dello shopping, dell’arte, della cultura e del lifestyle possano offrire.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento a Roma

    • dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • SET - Spazio Eventi Tirso
  • Impressionisti segreti, la mostra a Roma

    • dal 6 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • "Canova. Eterna Bellezza", mostra a Palazzo Braschi

    • dal 9 ottobre 2019 al 15 marzo 2020
    • Palazzo Braschi

I più visti

  • Giudizio Universale. Viaggio straordinario nei segreti della Cappella Sistina

    • dal 15 marzo 2018 al 31 dicembre 2019
    • Auditorium Conciliazione
  • Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento a Roma

    • dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • SET - Spazio Eventi Tirso
  • "Io vado al Museo", ingressi gratuiti alle Terme di Caracalla

    • Gratis
    • dal 22 marzo al 17 dicembre 2019
    • Terme di Caracalla
  • Impressionisti segreti, la mostra a Roma

    • dal 6 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento