"Jazz Do It!": al via al Crash Roma la rassegna di musica tra sperimentazione e improvvisazione

Non solo cantautorato e musica classica: il piccolo grande tempio del gusto e della musica live nel cuore del quartiere Trieste apre a una nuova sorprendente rassegna musicale dedicata al Jazz e a tutte le contaminazioni soul, blues r&b e molto altro ancora per una proposta musicale sempre più variegata, coraggiosa e inedita.

“La promozione degli artisti più talentuosi e la proposta di un calendario musicale sempre più ricercato e di qualità rappresentano veramente il cuore della dimensione musicale del Crash Roma – spiega il direttore artistico Emiliano Locuratolo, proprietario assieme al sommelier e imprenditore Filippo Pica – Una dimensione di grande impatto artistico che tutta la squadra del Crash si impegna a curare nel dettaglio per ogni singolo live, affinché ogni concerto, ogni evento artistico musicale sia davvero un’esperienza unica e irripetibile”.

Quello del Crash Roma, infatti, è un vero e proprio modo nuovo (coraggioso e rivoluzionario) di proporre musica live all’interno di un locale. Un concept tra ricerca e sperimentazione, che trova la sua massima espressione nelle 3 rassegne musicali appositamente pensate e strutturate per esaltare in modo innovativo e interessante anche i generi musicali più “inediti” per una location come quella di un wine bar.

Dal cantautorato alla musica classica fino al jazz e alle contaminazioni soul, blues e r&b: i live del Crash suonano ogni settimana all’insegna di un cartellone ricco e variegato che spazia per generi, influenze, stili e atmosfere per offrire al pubblico una attenta e sempre più ampia proposta di qualità.

“Dopo una prima fase di sperimentazione che ha visto alternarsi sul nostro parco i cantautori più virtuosi (tra progetti emergenti e nomi di spicco) e l’insolita quanto mai apprezzata rassegna di musica classica, vogliamo ora aprire anche a una straordinaria rassegna Jazz – continua Emiliano Locuratolo – intesa nel senso più ampio del genere musicale, dando così spazio anche ad artisti e formazioni di tipo più sperimentale, tra improvvisazioni e atmosfere dal sapore internazionale”. Un mix di atmosfere, suggestioni e ispirazioni che si sposano perfettamente con il Crash e il suo concept, esaltandosi reciprocamente.

Il primo concerto live per la rassegna “Jazz do it” del Crash Roma ha inaugurato con il Neighbours Trio, una straordinaria formazione tutta made in Italy che propone repertori tipici del songbook americano (Broadway, Tin Pan Alley) arricchiti con omaggi ad autori celebri come George Gershwin, Duke Ellington, Cole Porter. In agenda tante nuove date con artisti e formazioni dalla cifra stilistica sempre più interessante e coinvolgente (il calendario dei concerti live è in continuo aggiornamento sul sito www.crashroma.it).

La stagione musicale del Crash Roma si arricchisce così di nuove date, adesso anche a suon di jazz, in un unico e straordinario concept unplugged perfettamente incastonato nell’atmosfera intima e familiare del locale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • "Aqua", il circo dove l'acqua fa spettacolo a Roma

    • dal 19 dicembre 2019 al 23 febbraio 2020
  • Carnevale di Ronciglione 2020, programma sfilate ed eventi

    • dal 9 al 25 febbraio 2020
    • Ronciglione (VT)
  • Carnevale di Frascati 2020

    • dal 16 al 25 febbraio 2020
    • Frascati (RM)

I più visti

  • I Love Lego, la mostra a Natale nella Capitale

    • dal 24 dicembre 2019 al 19 aprile 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento a Roma

    • dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • SET - Spazio Eventi Tirso
  • Impressionisti segreti, la mostra a Roma

    • dal 6 ottobre 2019 al 3 maggio 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • "Canova. Eterna Bellezza", mostra a Palazzo Braschi

    • dal 9 ottobre 2019 al 15 marzo 2020
    • Palazzo Braschi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento