“I FIL Good”, musica e solidarietà in uno dei locali più trendy della capitale

Sul calendario degli eventi della capitale, il 18 novembre nella cornice post industriale del  Lanificio 159, è in programma “I Fil Good”, una serata all’insegna della musica che unisce diverse generazioni con lo scopo di supportare il lavoro della Fondazione Italiana Linfomi (FIL). 

Numerosi artisti della scena musicale romana di ieri e oggi si altereranno eseguendo brani propri e della storia della canzone italiana a partire dall’orario dell’aperitivo fino a tarda serata.

Grazie anche alla media partnership con Radio Rock, la musica farà da protagonista all’evento che vedrà sul palco Fabio Liberatori, membro fondatore degli Stadio e autore di colonne sonore di film cult di Verdone come "Borotalco" e "Acqua e sapone" che si esibirà anche con il suo nuovo progetto Reale Accademia di Musica e poi Ketty Passa, cantante e dj resident del programma Nemo di Rai2 e Filippo Gatti ex leader della storica formazione romana Elettrojoice. E inoltre ci sarà il duo energico Akira Manera, reduce dall'ultima edizione di X-Factor, la cantante attrice Rossella Seno, Renzo Zenobi tra i protagonisti del leggendario Folkstudio insieme a Venditti e De Gregori e i cantautori Ivan Talarico e Tom Armati.

“I Fil Good”, non è semplicemente un concerto charity di raccolta fondi ma, come ideato dal noto manager romano Claudio Piazza, è una reale occasione per dar voce a un messaggio di sensibilizzazione sul valore della solidarietà e sull’importanza della ricerca rivolto a tutte le fasce di età. 

Ad arricchire la serata la mostra del collettivo KUNE, composto da Francesca Napoli, Pietro Carlino, Chiara Mele e Luigia Bersani, che attraverso un suggestivo racconto fotografico dal titolo “Agape” fatto di immagini che evocano il significato di rete di relazione e sostegno tra le persone, interpretano il loro concetto di amore disinteressato. 

“E’ proprio grazie alla generosità dei nostri sostenitori che noi lavoriamo ogni giorno e per questo motivo ringrazio davvero molto le persone che hanno realizzato questo evento. – dichiara il Prof. Maurizio Martelli Past President FIL ed ematologo presso il Policlinico Umberto I – Da anni la fondazione conduce progetti di ricerca scientifica per aumentare la guarigione dei pazienti con linfoma e migliorare la qualità della vita durante le terapie”. 

Si ricorda che l’intero ricavato della serata sarà devoluto al progetto “Destinazione Giusta Cura” che sostiene da diversi anni studi clinici in merito alle tecniche di personalizzazione delle terapie. È infatti vero che molto spesso sotto la stessa definizione vengono comprese malattie con andamenti completamente diversi, mentre in questi casi una specifica diagnosi della neoplasia può agevolare le modalità e i tempi di guarigione. 

Fin da ora è possibile sostenere la ricerca attraverso una donazione liberale o prenotando anticipatamente un posto per l’evento “I FIL Good”. La donazione minima di 20 € comprende l’ingresso al concerto e l’aperitivo con consumazione saltando la fila su questo portale:  https://given2.me/IFilGood/list

Info sulla Fondazione Italiana Linfomi: filinf.it/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • I Love Lego, la mostra a Natale nella Capitale

    • dal 24 dicembre 2019 al 19 aprile 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento a Roma

    • dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • SET - Spazio Eventi Tirso
  • Impressionisti segreti, la mostra a Roma

    • dal 6 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • "Canova. Eterna Bellezza", mostra a Palazzo Braschi

    • dal 9 ottobre 2019 al 15 marzo 2020
    • Palazzo Braschi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento