Herbaria, -ae, visioni, rimedi e possibilità del gioiello contemporaneo: la mostra

Il 18 Gennaio alle ore 17:30 inaugura a Monterotondo, nella città metropolitana di Roma, in Via Mameli 16 G, la Galleria Carlo Lucidi, specializzata sul Gioiello d’Arte, con una mostra dal titolo “Herbaria,-ae | Visioni, rimedi e possibilità del gioiello contemporaneo”.
La mostra vedrà come protagonisti i lavori di 5 artisti impegnati in ambito internazionale, che lavorano la materia botanica creando opere da indossare.

L’argomento, di grande attualità dopo i recenti disastri ambientali in Australia, Amazzonia e Siberia, viene trattato da Ana Margarida Carvalho (Portogallo), Carlo Lucidi (Italia), Constantinos Papadoukas (Grecia), Rita Martínez (Costa Rica/Italia) e Svetlana Prigoditch (Bielorussia/Olanda) in modo aderente alle poetiche di ognuno, con tono nostalgico, propositivo, frizzante, monumentale o evocativo, tale da poter restituire attraverso capolavori di piccolo formato l’emozione e la magia che questi artisti rintracciano nella flora e nelle sue meraviglie.

Filo conduttore, fonte di ispirazione, elemento di speranza e di insegnamento, la materia botanica, Herbaria, guida il lavoro di Ana Margarida Carvalho nelle sue forme e nei colori della serie In Paradisum, in mostra attraverso spille, collane e anelli, in titanio, non dipinti, ma invece ossidati, dai colori carichi di sentimento e passione. Carlo Lucidi propone la sua serie silentium, in cui petali di fiori sono pinzati a strutture d'argento, esseri organici e inerti, figure astratte eppure altamente figurative, analogie fra vita e morte, vegetale e umano. Constantinos Papadoukas, nei pezzi della collezione Tenebris inserisce elementi in legno, macerie e monumenti dei terribili incendi che hanno devastato l'Attica, mostrando una natura che, nonostante la distruzione, sopravvive. Rita Martinez presenta curandera, un lavoro sulle piante officinali e sulla loro capacità di guarire corpo e anche e soprattutto spirito, coltivando e lasciando germogliare foglie, fiori e piantine sui propri corpi. Svetlana Prigoditch, invece, non solo artista, ma anche naso, crea gioielli oggetto profumanti, cavi e profondi, come casse armoniche che evocano le suggestioni della sua serie Mon Baudelaire, tramite forme, texture e ovviamente, la fragranza di sua creazione.

La mostra sarà visitabile fino al 23 Febbraio 2020.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • I Love Lego, la mostra a Natale nella Capitale

    • dal 24 dicembre 2019 al 19 aprile 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento a Roma

    • dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • SET - Spazio Eventi Tirso
  • Impressionisti segreti, la mostra a Roma

    • dal 6 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Palazzo Bonaparte

I più visti

  • I Love Lego, la mostra a Natale nella Capitale

    • dal 24 dicembre 2019 al 19 aprile 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • Frida Kahlo "Il caos dentro", la mostra-evento a Roma

    • dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020
    • SET - Spazio Eventi Tirso
  • Impressionisti segreti, la mostra a Roma

    • dal 6 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Palazzo Bonaparte
  • "Canova. Eterna Bellezza", mostra a Palazzo Braschi

    • dal 9 ottobre 2019 al 15 marzo 2020
    • Palazzo Braschi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento