I 10 migliori brunch a Roma, per un weekend all’insegna del gusto

Tra piatti della tradizione gastronomica italiana e buffet dall’impronta internazionale, ecco tutti gli indirizzi, dal Pigneto al Centro, dei migliori brunch a Roma

Importata dalla tradizione anglosassone, la formula brunch è diventata una vera e propria routine anche nel weekend degli italiani. I pranzi in famiglia e le domeniche dalla nonna sono per molti solo un ricordo lontano e i grandi buffet proposti dai ristoranti sembrano ormai essere un valido espediente per combattere la nostalgia e ricreare quel clima di convivialità di un tempo. Nella Capitale sono moltissimi i locali che propongono questa formula, ma non tutti presentano un valido rapporto qualità-prezzo. Ecco perché, abbiamo voluto selezionare per voi i dieci migliori brunch romani, dove lasciarsi coccolare da un’atmosfera calda e accogliente, felici di poter viziare il proprio palato.

said

10. Said dal 1923 (Via Tiburtina, 135)

In quella che allora era un’antica fabbrica di cioccolato, oggi sorge un chocolate bar dove, ogni domenica, si celebra un tributo al cacao con un gustoso brunch. Da Said, l’offerta gastronomica, per l’occasione, è presentata al buffet e comprende un’interessante scelta di piatti salati, accompagnati da un delizioso finale al profumo di cioccolato. La location richiama il concept di loft e, nei suoi angoli, si trasforma in uno spazio d’esposizione per vecchie macchine da lavoro del cioccolato. L’arredamento, che fonde legno e ferro, rende l’atmosfera accogliente e perfetta per rappresentare il regno del cacao che, qui, viene lavorato in decine di forme, colori e gusti.

bakerY-house

9. Bakery House (Corso Trieste, 157b)

Progetto nato sei anni fa dalla passione per gli Stati Uniti, diventato oramai un must a Roma, Bakery House è un luogo di ritrovo ideale per un brunch, dove lasciarsi coccolare dal sapore di un caffè nero bollente o di un bagel al salmone e avocado. Un vero e proprio angolo d’America tra le vie di Roma, che da anni resta affascinata dalle tradizioni d’oltreoceano. Genuinità e qualità sono le parole d’ordine di Bakery House, un luogo in cui ogni ricetta è prodotta con ingredienti di prima scelta. Nell’ora del brunch si assiste alla sfilata di red velvet, cupcake, apple pie, cheesecake, e a uno spettacolo che ha per protagonisti macchine del caffè in movimento e abili camerieri che, aiutati dalla tecnologia di un i-pad, corrono per i tavoli prendendo ordinazioni di ogni tipo. Consumare un pasto domenicale in questo luogo significa teletrasportarsi nella dinamica Grande Mela, pronti per vivere un’esperienza all’insegna della bandiera a stelle e strisce.

7B90C829-6755-47EC-89AA-71DF9E66A462-2

8. Gusto al 28 (Piazza Augusto Imperatore, 9)

Pioniere della formula brunch, essendo stato uno dei primi locali romani a trapiantare nella Capitale questa formula anglosassone, Gusto è un locale sinonimo di esperienza e qualità. Con una proposta gastronomica ricercata che comprende sia piatti della tradizione italiana che estera, questo ristorante dallo stile industrial chic è un punto di riferimento per tutti coloro che, durante il week end, desiderano avere l’imbarazzo della scelta e viziare il loro palato. La freschezza degli ingredienti e la qualità delle materie prime rendono ogni pietanza unica e gustosa, dove appare immediatamente riconoscibile l’impronta dello chef Andrea Cecati. La cornice che circonda il locale, inoltre, impreziosisce l’esperienza culinaria che, così, non può che fare breccia nei cuori di tutti i clienti.

dolce-4

7. Dolce (Via Tripolitania, 4)

Brunch dall’ispirazione newyorkese, Dolce è un locale sofisticato e alla moda, che da diversi anni rappresenta uno spazio tutto da assaporare. La cucina è rigorosamente home-made e la domenica, dalle 12 alle 15, propone un’interessante menu presentato con porzioni generose: bagel, uova, omelette, burger e sandwich, pancake, french toast, waffle e una lunga lista di dolci preparati direttamente nella pasticceria a vista. Il personale attento e cortese rende l’esperienza in questo locale un piacevole appuntamento, ottimo per lasciarsi andare ad un irresistibile momento di dolcezza, dove appagare in egual misura gusto, vista e olfatto.

D90A1575-7659-4586-AB5D-83C9051F05BB-2

6. La Veranda (Borgo Santo Spirito, 73)

Locale sorprendente, con una location unica nel suo genere, la Veranda dell’Hotel Columbus racconta il matrimonio tra gusto e grazia. Gli affreschi sul soffitto, il giardino pensile e le volte a crociera narrano una storia che riporta la mente al passato, affascinando e incantando tutti i clienti. La proposta culinaria del brunch è ampia e si articola in un menù Big, Light, Veg e Baby, dove vengono proposti pane burro e marmellata, burger di melanzana e humus, vellutata di patate e porro con bacon, pancakes, spremuta d’arancia, yogurt frutta e miele, e non solo, tutto rigorosamente accompagnato dal pane del Forno Roscioli. L’ambiente, pur essendo elegante, resta informale e accogliente, catapultando tutti gli avventori in uno spazio da sogno che sembra essere stato disegnato dai creatori della Walt Disney.

23076832-CCC2-4387-9FFA-9F37CA301AEF-2

5. Babette (Via Margutta, 1D)

Situato in pieno centro, Babette offre un brunch all’italiana che, nonostante la formula a buffet, presenta la stessa ricercatezza e qualità dei piatti del menu a la carte. Punto di forza del locale, oltre alla sua proposta culinaria, è l’ospitalità che si respira al suo interno, complice uno staff di sala professionale e molto attento a qualunque esigenza. Il brunch è vario e continuamente arricchito con piatti caldi espressi dalla cucina, presentando diverse tipologie di primi, secondi e contorni, per poi arrivare agli amatissimi dolci. Il rapporto qualità-prezzo è equilibrato e rende Babette uno degli appuntamenti della domenica a cui è impossibile rinunciare.

5FB4111A-675A-400E-8AB2-3DAFE1D7E8B3-2

4. Le Carrè Francais (Via Vittoria Colonna, 30)

“L'appétit vient en mangeant” si dice, e proprio per questo è necessario almeno una volta nella vita addentrarsi nel meraviglioso mondo della cucina francese, così sofisticato ed elegante, sedendosi ai tavoli de Le Carrè francais al centro di Roma. Patisserie (pasticceria), boulangerie (panetteria), boucherie (macelleria), fromagerie (formaggeria), epicerie (drogheria), cave à vin (enoteca) e chi più ne ha ne metta, le Carrè offre un vero e proprio viaggio in Provenza, tra l’odore del pane appena sfornato e quello dei formaggi di prima qualità, tra il profumo delle eclair e le tarte tatin e una selezione accurata e ricercata di vini che accompagnano le pietanze più buone. Il personale rigorosamente francese, rende l’atmosfera ancor più caratteristica e una volta perso lo sguardo tra le vetrine piene di dolci sarà impossibile resistere. Tra i mini croissant, le quiche e la piccola patisserie del brunch, il viaggio nella terra francese non sarà mai stato così delizioso.

330D4EC3-2AF7-444B-BEF6-74407D61E88F-2

3. The Perfect Bun (Largo del Teatro Valle, 4)

A due passi da Campo de Fiori, The Perfect Bun, che in questi giorni è in ristruttazione, rappresenta uno spazio dal respiro internazionale dove anche i palati più esigenti possono soddisfare e viziare le loro papille gustative. Ad avvolgere i clienti in un’atmosfera calda e fuori da qualunque concetto di spazio e tempo, ci pensa lo staff dinamico e il grande tabellone a parete ispirato ai pannelli degli aeroporti, dove sono indicati gli arrivi dei voli aerei. Sul bancone del locale, durante il brunch, viene presentata una ricca scelta di piatti dall’impronta americana, come omelette, uova e bacon, onion ring, ma anche tanti variegati piatti espressi e una golosa esposizione di dolci che spazia dai tradizionali muffin e brownies fino ad arrivare alle cheesecake. Con la cucina di The Perfect Bun si ha la certezza di non sbagliare mai.

45FB315B-DD85-4B87-B9EC-A4FD3804CC7A-2

2. Coromandel (Via di Monte Giordano, 60)

Locale a conduzione totalmente femminile, Coromandel, comparso nel mondo della ristorazione da poco più di due anni, è già un indirizzo di rifermento tra i romani. Conosciuto ai più per il suo brunch e per la colazione, i suoi pancakes e cornetti sono considerati tra i migliori di Roma. Il Pan brioche fatto a mano e le marmellate preparate rigorosamente dalle mani sapienti di Gaia Giordano, abile padrona di casa, sono il richiamo più forte che tutti coloro che si trovano ad attraversare le strade del centro. Coromandel si presenta come un accogliente e intimo luogo di ritrovo caratterizzato da tavole apparecchiate con stile essenziale a cui fanno da sfondo le 21 carte degli arcani maggiori, regalando al locale un tocco di incanto. Il brunch è a la carte e permette di scegliere tra un’infinità di piatti tra cui spiccano egg benedict, french toast, una selezione di salumi e formaggi, croque madame e monsieur. Da Coromandel ci si appresta a vivere un’esperienza raffinata e magica allo stesso tempo, pronti subito dopo a ripeterla in un interminabile loop.

4CBBBFF6-2037-4DD5-906D-89CEFEF2BF7B-2

1. Rostì (via Bartolomeo d’Alivano, 65)

Ideato per riproporre odori e sapori della tradizione culinaria di una volta, il brunch firmato Rostì non conosce limiti al gusto e con oltre trenta piatti, ogni domenica permette a tutti i suoi clienti di assaporare tutto il meglio della cucina italiana. Sito nel cuore del quartiere Pigneto, con i tavoli all’aperto, l’orto e il campo di bocce, questo locale ricrea l’atmosfera gioviale dei pranzi passati con la famiglia, avvolgendo in un clima di serenità i suoi avventori. Dall’insalata greca, ai pancake, passando per gli gnocchetti di patate alla sorrentina e una ricca proposta di dolci, il brunch targato Rostì non vi farà rimpiangere neanche per un momento il pranzo della domenica a casa della nonna.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • bravi

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto sul lungotevere, due morti. Perde la vita lo chef stellato Alessandro Narducci

  • Cronaca

    Addio a Alessandro Narducci, giovane chef di Acquolina morto in un incidente

  • Cronaca

    Giallo a Valmontone: uomo trovato morto nel letto di casa. Ipotesi omicidio

  • Politica

    Beni confiscati, Roma ha il suo primo regolamento: nel testo anche le proposte delle reti sociali

I più letti della settimana

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Tragedia sulla via del Mare: auto si scontra con moto e si ribalta, un morto ed tre feriti gravi

  • Schianto sul lungotevere, due morti. Perde la vita lo chef stellato Alessandro Narducci

  • Ostia: Noemi Carrozza muore in incidente stradale, nuoto italiano sotto choc. Addio a stella del sincro

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

  • Prenestina: provoca incidente, ferisce due bimbe e scappa a piedi. Rintracciato pirata della strada

Torna su
RomaToday è in caricamento