Cosa ordinano i romani? A Roma il sushi batte la pizza

Il 30% dei romani predilige cibo etnico, con prevalenza sushi (il 90%): cucina greca e messicana sono tra le preferite dei capitolini, ma rolls, nigiri e sashimi sono in assoluto i piatti più ordinati. In seconda posizione, al 27%, ci sono gli hamburger

A Roma il sushi batte la pizza: sono molte di più le persone che, nella Capitale, preferiscono roll e nigiri alle tonde. Recuperata direttamente in pizzeria alla fine d’una lunga giornata di lavoro o portata a casa dallo “speedy-pizza”, erano le pizze il vero delivery o take-away d’eccellenza. Grazie al mercato del food delivery, che fa entrare cucine d’ogni tipo nelle cucine degli italiani, gli utenti hanno cominciato a sperimentare altre cucine, scegliendo quella che più li aggrada. I dati sono di Moovenda che ha effettuato uno studio su gusti e gradimenti degli utenti.

Il 30% dei romani predilige cibo etnico, con prevalenza sushi (il 90%): cucina greca e messicana sono tra le preferite dei capitolini, ma rolls, nigiri e sashimi sono in assoluto i piatti più ordinati. In seconda posizione, al 27%, ci sono gli hamburger. Il 15% di chi li ordina li preferisce originali, maxi o cosiddetti “gourmet”, mentre il resto opta per i ripieni normali, il più delle volte cheeseburger. Il 20% (del 27%) sceglie le patatine fritte come contorno, ma c’è anche chi preferisce purea, patate schiacciate o cotte nell’alluminio sotto la brace, verdure croccanti e insalata. La pizza, a sorpresa, si ferma al 23%: un dato quasi sconvolgente, con ben 7 punti percentuali in meno della cucina etnica. La rimanenza, il 20%, corrisponde agli ordini di cucina italiana, pasta, carne e pesce inclusi.

A spiegare perché la pizza, regina un tempo del cibo a domicilio, sia stata battuta dalla cucina etnica è Gianpaolo Sacconi, Customer Care Manager di Moovenda. "Un’offerta ampia porta gli utenti a voler conoscere e sperimentare, anche in base a quello che si vedono nascere intorno mentre camminano per strada: ci sono ristoranti di pizza gourmet, ma anche di cucina greca, argentina, messicana e di sushi, addirittura trattorie giapponesi e locali focalizzati sul bao o sui ravioli di stampo asiatico. Sostanzialmente, un tempo il concetto di cibo a domicilio era legato esclusivamente alla pizza ma da qualche anno le persone si stanno abituando ad ordinare anche altri tipi di cucina. Rispetto al 2018 stiamo registrando un aumento significativo dei clienti che puntano su ristoranti di fascia più alta, soprattutto per la cena, variando gli ordini ma individuando la propria cucina preferita e soprattutto il locale da cui preferiscono farsi arrivare il cibo a domicilio, anche se è dall’altra parte della città e se si spenderanno pochi euro in più per il delivery: significa che stiamo facendo bene il nostro lavoro e che la nostra strategia ci sta premiando".

Ostiense, "patria" del sushi: 6 locali dove mangiare un ottimo giapponese

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento