Le Fettuccine di Alfredo alla Scrofa alla mensa Caritas di Colle Oppio

Venerdì 7 febbraio il ristorante celebra il V National Fettuccine Alfredo Day cucinando e servendo a pranzo 400 piatti di fettuccine Alfredo alla mensa della Caritas di Colle Oppio

Torna l’appuntamento con il National Fettuccine Alfredo Day giunto quest’anno alla quinta edizione. Una ricorrenza importante che celebra le Fettuccine Alfredo, un piatto a base di pasta, burro e parmigiano, apparentemente semplice nella sua essenza ma ricco di storia e valore tanto da essere divenuto un’icona in tutto il mondo ed essere celebrato con una festa nazionale negli Stati Uniti d’America.

Non solo oltreoceano ma anche nel ristorante Alfredo di via della Scrofa a Roma, dove le fettuccine hanno avuto origine, il 7 febbraio 2020 si festeggerà con un evento dal sapore unico per ricordare e far conoscere l’origine della ricetta.

Quest’anno il ristorante Alfredo alla Scrofa ha deciso di sostenere i più bisognosi, coloro che spesso non posso permettersi un pasto quotidiano e rigenerante: “Alfredo di Lelio realizzò le fettuccine per la moglie indebolita dalle fatiche post partum, un piatto energetico e dal sapore inconfondibile che ancora oggi noi realizziamo con la stessa cura. E così il 7 febbraio, in occasione della quinta edizione del National Fettuccine Alfredo Day abbiamo deciso, per il pranzo, di portare le fettuccine fuori dal nostro locale per farle assaggiare a chi ha più bisogno. La Caritas di Roma ci è apparsa subito l’interlocutore migliore e subito ha accolto la nostra idea”, spiegano Mario Mozzetti e Veronica Salvatori, proprietari del ristorante Alfredo alla Scrofa.

Il pranzo della Caritas

Venerdì 7 febbraio dalle 11.00 alle 15.30 presso la mensa Giovanni Paolo II a Colle Oppio verranno distribuiti 400 piatti di fettuccine Alfredo agli homeless che quotidianamente si recano alla Caritas per un pasto quotidiano. Lo staff e tanti amici del ristorante si recheranno in via delle Sette Sale, 30 per cucinare e servire il pranzo. Un gesto d’amore che si ripete oggi come allora. 

A cena menu speciale fettuccine

Per la cena del 7 febbraio nel ristorante Alfredo alla Scrofa è in programma, oltre al menù à la carte, un menu dedicato alle fettuccine Alfredo Day 2020 declinate in varie versioni, un’esplosione di gusto che conquisterà tutti gli appassionati del celebre piatto e non solo. La proposta gastronomica si apre con l’Insalata di fettuccine e verdure fermentate con sfilacci di bollito e, a seguire, le immancabili Fettuccine Alfredo con burro e parmigiano mantecate al tavolo. Anche il secondo è ispirato al cavallo di battaglia di Alfredo di Lelio: Involtino di manzo ripieno di fettuccine al tartufo, prosciutto con fonduta di polpettine di parmigiano e tartufo nero. Dulcis in fundo la Tartare di frutta, nido di fettuccine croccanti e cremoso alla curcuma. Prezzo menu 50 euro a persona (bevande escluse).

Inoltre, dal 3 al 9 febbraio 2020 e nel corso della cena, verrà promosso il progetto della Caritas “Oggi offro io”. Con un’offerta minima di 3,00 euro per l’acquisto di una confezione di cioccolata, si contribuirà a finanziare la riqualificazione dei locali in cui sorgeva un’antica pizzeria.

La storia delle Fettuccine Alfredo

I primi ad accendere i riflettori sulle fettuccine furono gli attori del cinema muto Mary Pickford e Douglas Fairbanks che le assaggiarono nel ristorante di via della Scrofa, durante il loro viaggio di nozze a Roma negli anni ‘20. I coniugi rimasero talmente entusiasti che, rientrati negli States, ne parlarono con tutti i loro colleghi attori e, in segno di affetto, inviarono ad Alfredo un cucchiaio e una forchetta in oro con incisi i loro nomi. 

Ancora oggi, le posate – custodite nel ristorante di via della Scrofa – vengono usate per la mantecatura delle fettuccine nel piatto di portata. “Il mantecatore è colui che riesce a trasformare il piatto di fettuccine nelle fettuccine Alfredo attraverso una gestualità che ha un tecnicismo maniacale che lo rendono unico”, racconta Mario Mozzetti.

Grazie alla promozione dei due attori, i più celebri personaggi dello spettacolo italiano e internazionale hanno varcato le porte del ristorante di via della Scrofa e degustato le fettuccine Alfredo. “Ci siamo resi conto che in Italia il piatto è poco conosciuto mentre, in America, le fettuccine Alfredo si mangiano con il pollo e con il pesce senza conoscere la ricetta originale”, precisa Veronica Salvatori. Da qui è nato l’intento di sensibilizzare i clienti sulla reale storia e la vera ricetta delle fettuccine, partendo in primis dalla Città Eterna, luogo d’origine del noto piatto, per poi oltrepassare i confini nazionali con nuovi e interessanti progetti in arrivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le attività della caritas

La Caritas di Roma è un organismo pastorale della diocesi che si occupa di promuovere la carità nella comunità cristiana e in tutta la città. Essa opera in 52 centri ed è presente in 158 parrocchie. Un’attività che, solo lo scorso anno, ha visto impegnati più di 4mila volontari per accogliere nelle mense oltre 11mila persone; ospitare 2mila senza dimora, famiglie, vittime di tratta e violenza; curare 4mila malati indigenti, incontrare e sostenere 15 mila detenuti. Grande l’impegno delle parrocchie per dare “ascolto” a 21mila famiglie. Oltre 385mila pasti distribuiti, 210mila pernottamenti, 13mila prestazioni sanitarie, 52mila visite domiciliari a malati e anziani. Un’opera pedagogica che ha coinvolto anche 7 mila studenti delle scuole superiori.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento