Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Il Gay Village riparte da Testaccio, Battaglia: "Casa di libertà, diritti ed uguaglianza"

Sarà la Città dell’altra economia ad ospitare la diciassettesima edizione del Gay Village. Presentato stamattina, martedì 22 maggio, il fitto programma di eventi.

 

“Un ritorno alle origini, un ritorno politico, tanto forte da poter tornare ad essere la casa dei diritti, dell’uguaglianza e della libertà per le persone omosessuali”. Così Imma Battaglia, attivista e fondatrice del Gay Village che, dopo dieci anni di presidio all’Eur, decide di ripartire da Testaccio: “Non era più sostenibile restare lì - spiega - sono stata minacciata, c’è stato addirittura uno sparo, tutto si era esaurito in una discoteca, mentre il Gay Village è tanto altro, e questa edizione lo dimostrerà”. Quest’anno la madrina della kermesse sarà l’attrice Ilenia Pastorelli: "L’amore è libertà, non ha regole ne misure - dice - sono felice di poter condividere questo messaggio insieme al Gay Village".

Dal 31 maggio all’8 settembre, spettacoli danzanti e teatrali, presentazione di libri, film. Tanti gli eventi culturali che animeranno lo spazio, ampio più di 20mila metri quadri, nel pre serata, ovvero dalle 19 in poi. Punta di diamante sarà certamente “Citofonare a Strabioli”, incontri e dibattiti con ospiti importanti curato da Pino Strabioli.  Dal giovedì al sabato il consueto appuntamento con la musica e il divertimento, spettacoli dal vivo, con una novità "tecnologica": Il sistema audio per la diffusione delle due piste - sottolineano gli organizzatori - è stato progettato per avere una copertura totale delle aree mantenendo un livello di pressione sonora entro i limiti previsti dalla normativa vigente. “Presenti - dice Battaglia durante la conferenza - ma nel pieno rispetto del quartiere che ci ospita”.

E poi giochi, spazi per praticare sport, e un “asilo per cani” nel quale chiunque potrà affidare il proprio amico a quattro zampe ad un gruppo di educatori cinofili mentre si gode il “villaggio”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento