La festa de Noantri, la storica festa trasteverina

Sono cominciate il 16 di luglio e termineranno il 29 le celebrazioni della festa de Noantri, in onore della “Madonna Fiumarola”, la santa protettrice di Trastevere.

Foto Ansa

Raccolta sulle rive del Tevere intorno al 1535; la statua in legno di cedro rappresenta la Madonna del Carmelo, che simboleggia una delle celebrazioni storiche e cattoliche più importanti della città, la festa de Noantri. Anche quest’anno la cerimonia partirà dalla chiesa di Sant’ Agata nel quartiere Trastevere e avrà luogo dal 15  di luglio a lunedì 29.

Le origini

Trovata da un gruppo di pescatori tra la primavera e l’estate del 1535 sulle rive Tevere dopo una tempesta, la statua della Vergine Maria in legno di cedro, ma ribattezzata proprio perché trovata in fiume con il nome di “Madonna Fiumarola”. In seguito fu donata ai carmelitani che risiedevano nella vicina chiesa di S.Gregorio, dal nome dell’ordine dei frati che l’ospitò la statua prese il nome di Madonna del Carmine. Il cardinale Scipione Borghese fece costruire una cappella apposta per custodirla dove rimase fino al 1890. In seguito alla demolizione della struttura, che avvenne a causa della costruzione del viale del re, l’odierno viale Trastevere, la statua fu trasferita per un brevissimo periodo all’interno della chiesa di S. Giovanni dei Genovesi, prima di essere definitivamente accolta dalla chiesa di Sant’Agata. Dove tutt’ora oggi si trova.

Una tradizione in via di fuga

Seppure è rimasta di gran fervore popolare soprattutto tra le generazioni meno giovani, con gli anni la festa de Noantri è diventato un avvenimento meno seguito, se non dal quartiere rappresentante. Più che spiccare per il valore folkloristico che mette in risalto gli aspetti culturali della tradizione del posto, l’evento assume un valore dal carattere eccentrico, in quanto è divenuto anche un’attrazione turistica. Il valore liturgico permane grazie anche alle non dispersive tappe che avvengono nel quartiere, che fanno in modo.

5 Giornate da ricordare

Lunedì 15 luglio partono le celebrazioni. Ore 09,30Chiesa di S. Agata S. Messa in onore di Maria con presentazione al Primicerio don Giulio Ramiccia dei nuovi confratelli e consorelle con investitura degli stessi. Ore 11,00 Chiesa di S. Agata S. Messa in onore di Maria. Ore 17,00 Santa Messa nella chiesa di S. Agata S. Messa in onore di Maria presieduta da S.E. Mons. Gianrico RUZZA, Vescovo Ausiliare di Roma per il Settore Sud. Ore 18,00, la fanfara della Polizia di Stato a cavallo si esibisce in onore della Madonna in Largo San Giovanni de’ Matha. Sabato 20. Ore16,30 S. Messa Pontificale nella Basilica di S. Crisogono presieduta da S.E. Mons. Daniele LIBANORI Vescovo ausiliario di Roma centro. Ore 17,45 la Sindaca di Roma Capitale rende omaggio alla “Sacra Statua Mariana”. Ore 18,00, inizio Tradizionale Processione per le vie di Trastevere, accompagnata dalla Banda Musicale della Polizia Locale di Roma Capitale. Al termine la Fanfara dei Bersaglieri rende gli onori alla Madonna all’ entrata della Basilica di S. Crisogono. Domenica 21 luglio. Ore 20,00 Largo S. Giovanni de’ Matha: Processione notturna di rientro: la Statua della Vergine ritorna nella Chiesa di Sant’Agata. Domenica 28 luglio. Ore 19,30 imbarcadero del Circolo Canottieri Lazio e imbarcadero del Circolo Canottieri Roma. Inizio Processione “Madonna Fiumarola” presieduta da S.E. Mons. Gianrico RUZZA, Vescovo Ausiliare di Roma per il Settore Sud. Arrivo previsto all’ imbarcadero di Calata degli Anguillara (Ponte Garibaldi) per le ore 20,30. Onori alla Sacra Statua con la partecipazione della Banda musicale della Polizia Locale di Roma Capitale. A seguire processione terrestre da Piazza G.G. Belli fino alla Basilica di S. Maria in Trastevere dove la Sacra statua rimane fino al lunedì. Lunedì 29 Luglio. Ore 6,30 S. Messa nella Basilica di S. Maria in Trastevere celebrata da Mons. Marco Gnavi, Prefetto e Parroco di S. Maria in Trastevere. A seguire processione “Mattutina” di rientro nel Santuario Mariano di Sant’ Agata. Ore 8,30 S. Messa di ringraziamento in Sant’Agata e distribuzione delle rose che vengono benedette durante la S. Messa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

Torna su
RomaToday è in caricamento