Roma Best Practices Award 2017: il 21 aprile la premiazione dei vincitori

I premi saranno assegnati in occasione del Natale di Roma, durante l'evento conclusivo che si svolgerà presso l'Aula Magna della facoltà di Architettura di Roma Tre

Il cammino del "Roma BPA 2017. Mamma Roma e i suoi figli migliori" il premio nato per valorizzare e mettere in rete le migliori idee, progetti e soluzioni per Roma, sta arrivando alla sua giornata centrale: venerdì 21 aprile alle 17.30, in occasione del Natale di Roma, si terrà infatti l’evento di premiazione presso l'aula magna della facoltà di Architettura di Roma Tre con la proclamazione dei vincitori.

In queste settimane hanno aderito al Roma BPA oltre 150 tra realtà associative, onlus, comitati di quartiere e aziende, una grande partecipazione che sottolinea il forte interesse per le buone pratiche legate alla nostra città. Il successo riscosso dal Roma Best Practices Award dimostra, inoltre, la straordinaria presenza di realtà che quotidianamente si mettono a disposizione del bene comune e, nonostante molte difficoltà, fanno la loro parte e danno il loro contributo in tanti settori: dall’istruzione all’ambiente, dalla cultura alla rigenerazione urbana, dall’integrazione allo sport e alla responsabilità sociale d’impresa.  

La giuria che assegnerà i Premi è composta, tra gli altri, da: l’attore Ascanio Celestini, il Presidente di Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti, il Rettore di RomaTre Mario Panizza, la Presidente di ACEA Spa Catia Tomassetti, l’ideatrice di Retake Roma Rebecca Spitzmiller, Erminia Manfredi Gildo De Angelis (direttore Ufficio scolastico regionale Miur), Maurizio Saggion (direttore Fondazione Roma Solidale), Salvatore Monni (#mapparoma), Giuseppe Roma, (Touring Club), Mohamed Tailmou (Portavoce rete G2), Luisa Arezzo (Scuole di Roma), Gregorio Arena, Presidente Labsus, Rossella Santilli (giornalista Tg3 Lazio), Alvaro Moretti (direttore quotidiano Leggo), Stefano Baldolini (Huffington Post Italia).

I Progetti partecipanti sono suddivisi in 6 categorie: "Roma cresce bene" per le attività riguardanti scuola-territorio e alternanza scuola-lavoro; "Roma Tvb" per le attività che migliorano i beni comuni della città; "Roma accoglie bene" per le attività per l'integrazione e la solidarietà; "Roma parla bene" per le campagne di comunicazione che fanno bene alla città; "Roma innova bene" per le soluzioni che migliorano la qualità della vita in città; "Roma si muove bene" per le attività sportive e culturali che fanno integrazione.

La giuria assegnerà un premio per ciascuna categoria tenendo conto dei seguenti criteri: originalità, ricaduta sulla comunità cittadina, capacità di coinvolgimento di Roma. I vincitori riceveranno beni, servizi o denaro messi a disposizione dai Partners o dagli Sponsor dell'evento.

Il Roma Best Practices Award proseguirà anche dopo la premiazione: dal 25 aprile al 1 maggio 2017, infatti, si terrà il Mamma Roma Village, la città delle Buone Pratiche per la città. Nella cornice di piazza Mazzini si terranno mostre, eventi, seminari, workshop sulle attività svolte e che si organizzeranno dalle centinaia di associazioni, aziende, onlus che hanno partecipano al Roma BPA.